di Nicolas Patrini - 11 maggio 2019

Bautista: “Anche Kawasaki vince con tanto gap”; Rea: “No, è Imola”

Jonathan Rea e Alvaro Bautista, al termine del GP d'Italia, hanno espresso il loro parere sulle performance delle moto, sul vantaggio accumulato dal numero 1 in gara e sulle 11 vittorie in serie di Ducati

Alvaro Bautista, dopo aver portato la propria Panigale V4 R al parco chiuso, ha parlato ai microfoni di Sky per dare la propria impressione su quanto avvenuto in gara 1. Il numero 19, battuto dal Campione in carica al Santerno, non è riuscito a esprimersi al meglio su un circuito a lui nuovo e che lo ha messo in difficoltà. Ecco la sua dichiarazione:

“Tutti dicono che Ducati sia in vantaggio grazie alle prestazioni della Panigale V4 R, ma ora, forse, ci daranno il merito di aver vinto negli scorsi week end anche perché abbiamo lavorato sodo. Oggi, a Imola, Rea ha dimostrato come anche la Kawasaki possa andare molto forte e chiudere con tanto gap. Nelle prime 11 gare abbiamo davvero fatto la differenza con tanto lavoro e preparazione. Detto questo, sono molto felice per il secondo posto e faccio le mie congratulazioni a Jonathan per la grande gara che ha fatto, è stato molto bravo”.

Anche Jonathan Rea ha espresso il proprio parere:

“Imola è una pista a parte. Ci sono molti 'stop and go', non è una pista come le altre, è un tracciato vecchio stile. Qui la sesta marcia praticamente non si usa e Ducati non è riuscita a esprimere tutto il suo potenziale. Io ho fatto del mio meglio, ma sicuramente la pista ha creato le condizioni per questa bella vittoria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport