di Beppe Cucco - 02 ottobre 2018

La Street Scrambler è ora più potente e più moderna

Triumph svela ad Intermot la nuova Street Scrambler 900 2019. Per lei arrivano delle migliorie al motore che ne fanno aumentare la potenza di 10 CV, aggiornamenti nella ciclistica e un look più moderno
1/34 Triumph Street Scrambler 2019 nella livrea Khaki Green e Matt Aluminium

1 di 6
A due anni dal suo lancio (la versione attuale era stata presentate nel 2016 e arrivata sul mercato nel 2017), Triumph rinnova profondamente la Street Scrambler, che in versione 2019 si presenta con un’importante serie di aggiornamenti, soprattutto per quanto riguarda potenza e prestazioni. Il motore gode ora di 10 CV in più (siamo a 65, +18%) e può raggiungere un regime massimo di 500 giri più alto rispetto al passato, il valore di coppia massima si attesta a 80 Nm, troviamo poi una nuova pinza freno anteriore Brembo a 4 pistoncini, nuova forcella, nuove modalità di guida, nuovo logo e design della strumentazione aggiornato, nuova finitura della sella. Per lei arrivano inoltre 120 accessori custom e il nuovo kit "urban traker". Andiamo a vedere ora le modifiche nel dettaglio.
Il motore bicilindrico High Torque Bonneville di 900 cc è stato potenziato e vanta ora 10 CV in più, che portano la potenza massima a quota 65 CV, ossia un 18% in più rispetto alla versione precedente. Crescono anche i giri disponibili, di 500 giri, e arrivano così a 7.500 giri/min. La coppia massima 80 Nm è generata a 3.200 giri.

Tra gli aggiornamenti del motore High Torque 900 troviamo:
  • Nuovo coprivalvole in magnesio
  • Nuovo albero a gomiti e contralberi
  • Nuovo coprifrizione
  • Nuova frizione
Per la nuova Triumph Street Scrambler 900 sarà disponibile il kit di depotenziamento per patenti A2.
Per quanto riguarda la ciclistica troviamo una nuova forcella KYB da 41 mm, con soffietti di protezioni in gomma stile scrambler e una corsa di 120 mm; al posteriore rimane il doppio ammortizzatore KYB regolabile nel precarico con 120 mm di escursione. Invariato il telaio, a doppia culla in acciaio tubolare, e il forcellone, sempre in acciaio. Nuova invece la pinza Brembo a 4 pistoncini che morde un disco da 310; dietro pinza Nissin a 2 pistoncini con disco da 255 mm. I cerchi sono a raggi con l'anteriore da 19" e il posteriore da 17" e sono equipaggiati con pneumatici dual purpose Metzeler Tourance nella misura 100/90 R19 e 150/70 R17.
A livello di elettronica troviamo due nuove modalità di guida: Road e Rain, che regolano la mappatura dell’acceleratore e le impostazioni del traction control. ABS e TC sono di serie e disinseribili. La dotazione di serie comprende poi frizione a coppia assistita, ride by wire, fanale posteriore a LED, immobiliser e presa di di ricarica USB sotto alla sella.

L'estetica della Street Scrambler si aggiorna sotto molti aspetti. Sulla m.y 2019 troviamo una nuova grafica del pannello laterale con il nuovo logo, strumentazione rinnovata, finitura della sella inedita, forcella con steli più distanziati, nuova piastra superiore di supporto della forcella e nuove staffe del fanale anteriore.

La nuova Street Scrambler sarà disponibile in tre livree:
  • Fusion White
  • Cranberry Red
  • Khaki Green e Matt Aluminium, con linea jet black
Ancora non è stato diffuso il prezzo della moto e nemmeno la sua data di arrivo sul mercato.
Per la nuova Street Scrambler Triumph ha pensato ad una gamma di oltre 120 accessori, per potersi letteralmente cucirsi addosso la propria moto. Tra gli accessori fuoristrada troviamo gli ammortizzatori posteriori piggy back FOX con regolazione del precarico e smorzamento in compressione in 24 posizioni, il parafango anteriore, la griglia del fanale anteriore nera in nylon con cornice in acciaio stampato matt black e il traversino manubrio in alluminio forgiato e lavorato a stampo con finitura anodizzata nera. Ci sono poi i silenziatori slip-on single exit Vance & Hines con rivestimento in fibra di carbonio, doppia sella special in stile scrambler, bauletti portabagagli in cotone cerato…

Per facilitare la personalizzazione Triumph ha inoltre creato un kit da utilizzare come punto di partenza, il kit Urban Tracker, che comprende:
  • Bauletto da 25 litri
  • Silenziatore slip-on Vance & Hines
  • Tappo olio nero con finitura CNC lavorata a stampo
  • Manubrio nero
  • Kit piastra portanumero
  • Sella con nervature nere
  • Kit manubrio dresser bar nero
  • Griglia e cornice faro anteriore
  • Parafango anteriore di alta qualità
  • Kit paracoppa
STREET SCRAMBLER
Tipo motore Raffreddato a liquido, 8 valvole, SOHC, fasatura 270°
Cilindrata 900cc
Alesaggio/corsa 84,6 x 80 mm
Rapporto di compressione 11:1
Potenza massima 65 CV a 7.500 giri
Coppia massima 80 Nm a 3.200 giri
Alimentazione Ride by wire, iniezione elettronica multipoint sequenziale
Scarico Due scarichi doppi spazzolati con silenziatori doppi spazzolati di alta qualità
Trasmissione finale Catena con O ring
Frizione Idraulica a dischi multipli a cavo
Cambio 5 rapporti
Telaio A doppia culla in acciaio tubolare
Forcellone Doppio in acciaio
Ruota anteriore Cerchio in acciaio a raggi, 19 x 2,75”
Ruota posteriore Cerchio in acciaio a raggi, 17 x 4,25”
Pneumatico anteriore 100/90 R19
Pneumatico posteriore 150/70 R17
Sospensione anteriore Forcelle KYB 41 mm con ammortizzatore a cartuccia, corsa da 120 mm
Sospensione posteriore Due ammortizzatori KYB con precarico regolabile, corsa ruota posteriore da 120 mm
Freno anteriore Disco da 310 mm, pinza Brembo a 4 pistoncini, ABS
Freno posteriore Disco da 255 mm, pinza Nissin a 2 pistoncini, ABS
Lunghezza 2.125 mm
Larghezza (manubrio) 835 mm
Altezza senza specchietti 1.180 mm
Altezza sella 790 mm
Passo 1.445 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 25,6 º
Avancorsa 109 mm
Peso a secco 198 Kg
Capacità serbatoio 12 L
Strumentazione Strumentazione multifunzionale LCD con tachimetro analogico, contagiri, contachilometri, indicatore posizione cambio, indicatore carburante, indicazione autonomia residua, indicatore manutenzione, orologio, 2x trip, consumo carburante medio e attuale, stato traction control, manopole riscaldate pronte – controllato da un tasto montato sul manubrio.
Consumo di carburante 4,1 l/100km (68,9 MPG)
Emissioni di CO2 93,0 g/km
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli