SBK 2015 Imola: trionfa Rea nella gara sprint, ottimo Giugliano (3°)

Dopo la bandiera rossa, dovuta alla caduta di Salom, si riparte per una corsa di soli sei giri. Il nordirlandese della Kawasaki vince la prima gara in Italia, dietro di lui chiudono il compagno di squadra Sykes e Davide Giugliano: grande rientro con la Ducati dopo l'infortunio

Sbk 2015 imola: trionfa rea nella gara sprint, ottimo giugliano (3°)

Partenza: Parte bene Davide Giugliano che conquista la prima posizione, dietro di lui le Kawasaki di Rea e Sykes. Seguono Davies e Haslam

Giro 1/19: Il pilota romano del Team Aruba.it Racing-Ducati spinge subito forte e al termine del primo giro ha già 9 decimi di vantaggio sugli inseguitori.

Giro 2/19: Posizione invariate rispetto al primo giro, ma i due piloti Kawasaki rosicchiano qualche decimo a Davide.

Giro 3/19: Rea si porta vicino a Giugliano, al termine del terzo giro il distacco è solo di 4 decimi; insieme a lui ci sono Sykes e Davies. Più staccati Haslam e Torres.

Giro 4/19: Gli inseguitori hanno ripreso il pilota romano, ora al comando troviamo un quartetto composto da Giugliano, Rea, Sykes e Davies.

Giro 5/19: Tom Sykes supera il compagno di squadra e si porta in seconda posizione.

Giro 6/19: La Ducati di Giugliano si muove molto e Tom Sykes riesce ad avvicinarsi a lui. Finisce lungo nella ghiaia Torres, il pilota rimane in piedi e rientra in pista in 17esima posizione.

Giro 7/19: Davies infila Rea e si porta in terza posizione alle spalle di Sykes. Appena dopo il sorpasso però Chaz finisce lungo, la sua Ducati si spegne la sua Ducati ed il pilota è costretto al ritiro.

Giro 8/19: Sykes si porta molto vicino a Giugliano.

Giro 9/19: All’esterno della prima variante Tom Sykes supera Davide Giugliano e si porta al comando della gara. Si ritira Torres. Giro veloce di Sykes, 1’47”287 per lui.

Giro 10/19: Anche Rea prova il sorpasso su Giugliano alla prima variante, ma Davide tiene duro e conserva la seconda posizione. Il secondo tentativo va a segno e Rea passa Giugliano. Viene esposta la bandiera rossa, gara ferma a causa della caduta di Salom alla curva della Rivazza, la sua Kawasaki ha perso olio sul tracciato. Dopo la pausa i piloti tornano in pista per una gara di sei giri.

Ripartenza: La gara riparte con l’ordine in cui i piloti hanno tagliato il traguardo nell’ultimo giro prima dello stop. Prima casella per Sykes seguito da Giugliano e Rea. Partono bene le due Kawasaki, Sykes in prima posizione seguito da Rea e Giugliano.

Giro 1/6: Haslam tenta il sorpasso su Giugliano, il pilota romano non molla e tiene la terza posizione.

Giro 2/6: Haslam non riesce a tenere il passo dei primi tre e perde qualche decimo dal terzetto di testa. Rea minaccioso nei confronti del compagno di squadra.

Giro 3/6: Alla variante alta Rea supera il compagno di squadra e si porta al comando della gara.

Giro 4/6: Rea cerca di allungare sui due diretti inseguitori. Cade Leon Camier, occupava la nona posizione in gara.

Giro 5/6: Giugliano non riesce a tenere il passo dei primi due e perde qualche decimo.  Record della pista per Sykes, 1’46”707.

ULTIMO GIRO: Tom Sykes si porta vicino al compagno di squadra. Rea non molla e taglia il traguardo in prima posizione. Secondo Sykes e terzo Giugliano. Dietro di loro chiudono Haslam e Guintoli.

 

Dopo la pole position di ieri parte subito bene Davide Giugliano che conquista la prima posizione, dietro di lui le due Kawasaki di Rea e Sykes. Davide riesce a mantenere la leadership fino al 9° giro, quando, con un sorpasso spettacolare all’esterno della prima variante, Tom Sykes si porta al comando. Nel giro successivo anche Rea passa Giugliano e si porta in seconda posizione. Viene esposta la bandiera rossa, è caduto David Salom e la sua Kawasaki ha perso olio sul tracciato; per l’incolumità dei piloti la gara viene fermata. Si sospetta la frattura del radio sinistro per Salom. Dopo lo stop i piloti tornano in pista per una “gara sprint” di soli sei giri. Si parte secondo l’ordine in cui i piloti hanno tagliato il traguardo nell’ultimo giro prima della bandiera a scacchi: prima casella per Sykes seguito da Giugliano e Rea. Partono bene le due Kawasaki e Sykes tiene la prima posizione in gara. Nel corso del terzo giro Rea prende il comando della gara e rimane in testa fino alla bandiera a scacchi, dietro di lui chiudono Sykes e Giugliano. Da segnalare la caduta di Leon Camier, che con la sua MV Agusta occupava la nona posizione. Lo spettacolo sul circuito di Imola è appena iniziato, ora si continua con la gara della Supersport e poi Gara2 SBK, qui gli orari TV.

 

Mondiale sbk 2015, imola – classifica gara1

Pos.

Pilota

Moto

Distacco

Giro Veloce

 

1

 REA Jonathan

Kawasaki ZX-10R

 

1'46.722

 

2

 SYKES Tom

Kawasaki ZX-10R

+0.482

1'46.707

 

3

 GIUGLIANO Davide

Ducati Panigale R

+3.945

1'47.266

 

4

 HASLAM Leon

Aprilia RSV4 RF

+7.455

1'47.690

 

5

 GUINTOLI Sylvain

Honda CBR1000RR SP

+11.925

1'48.691

 

6

 BADOVINI Ayrton

BMW S1000 RR

+12.074

1'48.766

 

7

 MERCADO Leandro

Ducati Panigale R

+12.789

1'48.729

 

8

 BAIOCCO Matteo

Ducati Panigale R

+13.712

1'48.701

 

9

 VD MARK Michael

Honda CBR1000RR SP

+13.863

1'48.651

 

10

 FABRIZIO Michel

Ducati Panigale R

+14.637

1'48.810

 

11

 RAMOS Román

Kawasaki ZX-10R

+16.990

1'49.156

 

12

 LOWES Alex

Suzuki GSX-R1000

+21.123

1'49.628

 

13

 BARRAGÁN Santiago

Kawasaki ZX-10R

+32.443

1'51.548

 

14

 PONSSON Christophe

Kawasaki ZX-10R

+32.977

1'51.603

 

15

 TOTH Imre

BMW S1000 RR

+39.711

1'51.866

 

16

 RIZMAYER Gábor

BMW S1000 RR

+40.821

1'52.940

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA