di Nicolas Patrini - 02 dicembre 2018

Rossi e Morbidelli vincono la "100 km dei Campioni"

Ad aggiudicarsi la "classica di Tavullia" è la coppia formata da Valentino Rossi e Franco Morbidelli. En plein per il numero 46, che porta a casa anche l'Americana del sabato. Le dichiarazioni del Dottore
  • Salva
  • Condividi
  • 1/38

    Grande festa al MotorRanch di Tavullia, dove Valentino Rossi si aggiudica l’Americana del sabato e la 100 km dei Campioni gareggiando in coppia con Franco Morbidelli. Al termine della gara il Dottore si concede ai microfoni, ecco le sue parole:

    “Grande bagarre nella 100 km dei campioni, anche se a causa di un paletto mi sono fatto male. Mi sono incastrato con il piede e mi si è girato il ginocchio, spero non sia nulla di grave. Mi fa male, ho tenuto duro e con l’adrenalina della gara non sentivo dolore ma vediamo fra un’oretta”.

    La stagione si chiude con un sorriso. Non è un GP ma vincere a Tavullia vale lo stesso qualcosa.
    “Si. A dire il vero manca ancora il Rally di Monza prima di chiudere, ma se parliamo di moto il 2018 è ormai chiuso. Nè io nè Morbidelli abbiamo fatto molto durante la stagione MotoGP e questa vittoria cambia un po' le cose (ride). Ieri ho vinto anche l’Americana e quindi porto a casa un bel en plein”.

    Cosa vedremo il prossimo anno al Ranch?
    “Mi piacerebbe portare più top rider, i piloti della MotoGP. Quest’anno ci sono molte assenze. Dovevano venire Petrucci, Vinales, Rins e altri, ma poi non sono riusciti. Mi piacerebbe nel 2019 avere 10 piloti della classe regina”.

    Tra gli assenti al Ranch figurano anche Marini, il fratello di Rossi, e Antonelli, entrambi sotto ai ferri in questi giorni per due interventi chirurgici.

    La classifica finale

    *Errata corrige: Rossi e Morbidelli hanno corso in sella a una Yamaha.

    Le coppie in gara

    VR46 Motor Ranch: il circuito "La Biscia"

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news