Red Bull X-Fighters 2014, chi batterà Pagès?

Riparte sabato 15 marzo in Messico la serie mondiale di freestyle motocross. In palio c'è il titolo che ora appartiene al fuoriclasse francese. Il tour 2014 prevede cinque tappe in quattro continenti, compresi i GP di Monaco di Baviera e Sud Africa. Esclusa l’Italia

Red bull x-fighters 2014, chi batterà pagès?

Il 2013 del Red Bull X-Fighters si aprì con una spettacolare vittoria del fuoriclasse Thomas Pagès a Città del Messico, vittoria che gli spianò fin da subito la strada verso l’incoronazione mondiale. Il fortissimo pilota francese si è imposto lo scorso anno grazie ad una notevole costanza che gli ha permesso di tenere a bada Torres e gli altri, ma riuscirà anche quest’anno nell’impresa? Non è certo facile, data la pressione che esercitano decine di migliaia di spettatori sugli spalti e gli avversari desiderosi di prendere il suo posto come miglior freestyler al mondo, ma il fedele 2tempista della Yamaha avrà sicuramente ancora qualche asso nella manica. Quest'anno si gareggerà anche a Pretoria in Sud Africa e a Monaco, in Germania. Esclusa l’Italia, il cui evento si svolgeva all’interno dello Stadio Olimpico di Roma.

Prima di continuare la lettura dell’articolo, date un’occhiata a questo video ufficiale di presentazione per i Red Bull X-Fighters 2014.

 

 

DIFFICILE BATTERE THOMAS

Tes Sewell, direttore sportivo del Red Bull X-Fighters, si aspetta un’altra stagione esaltante con cinque o sei piloti che possono infastidire il campione in carica nella conferma del titolo.

“Qui a Città del Messico si respira atmosfera intensa, i fan messicani sentono molto questo evento, ci mettono tanta passione e partecipano in massa. Apprezzano molto ciò che questi piloti sono in grado di fare con una moto da cross. Tom è sicuramente l’uomo da battere, lo scorso anno ci ha deliziato con tre nuovi trick sorprendenti: il Volt, il Flair e lo Special Flip. Alcuni avversari avranno sicuramente imparato alcuni suoi numeri, ma dubito che qualcuno riesca a imitare lo Special Flip di Pagès. È difficile dire chi si è allenato meglio durante l’inverno ed è quasi impossibile fare pronostici sul vincitore, anche se sappiamo che Torres è un tipo tosto, non si arrende mai. Dopo la gara del Messico avremo sicuramente più certezze da confermare oppure novità da scoprire. Sarà un campionato combattuto”.

 

ALTISSIMO LIVELLO

Dany Torres (ESP), Levi Sherwood (NZL), Rob Adelberg (AUS), Javier Villegas (CHI), Josh Sheehan (AUS), Adam Jones (USA) e il resto dell’equipe in viaggio per il mondo tra un “Backflip” e uno “Tsunami” cercheranno di dare del filo da torcere a Thomas Pagès Venerdì 14 e Sabato 15 marzo a Città del Messico, sulle vette dell’America Centrale, località ospitante la prima tappa del Tour mondiale di Freestyle. L’eroe locale Erick Luiz ha sorpreso lo scorso anno, esaltato dall’enorme tifo del pubblico messicano chissà se quest’anno si replicherà infastidendo i primissimi della classe. Ricordiamo che lo scorso anno ci sono stati ben quattro vincitori su cinque prove disputate, a confermare l’altissimo livello dei partecipanti.

Tali piloti dovranno inventarsi qualcosa di nuovo, di mai visto sino a quel momento per lasciare a bocca asciutta la giuria e conquistare punti importanti per la vittoria finale. Inoltre essi sono chiamati ad affrontare salti di 30 metri di lunghezza e 15 di altezza con le proprie motociclette, tutt’altro che un gioco da ragazzi se pensiamo al fatto che spesso e volentieri questi 30 metri vengono eseguiti a testa in giù oppure staccati dalla moto.

 

TOUR 2014: LE TAPPE

  • 14/03/2014 Mexico-City (MEX)
  • 25/05/2014 Osaka (JPN)
  • 27/06/2014 Madrid (SPA)
  • 19/07/2014 Munich (GER)
  • 23/08/2014 Pretoria (RSA)

 

LISTA PILOTI MESSICO 2014

1. Tom Pages (FRA)
2. Dany Torres (ESP)
3. Remi Bizouard (FRA)
4. Levi Sherwood (NZL)
5. Rob Adelberg (AUS)
6. Javier Villegas (CHL)
7. Josh Sheehan (AUS)
8. Libor Podmol (CZE)
9. Adam Jones (USA)
10. Maikel Melero (ESP)
11. Clinton Moore (AUS)
12. Erick Ruiz (MEX)

 

Per info visitate il sito ufficiale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA