“Voi tacete i difetti della Crosstourer!”

Prova della Honda Crosstourer: i suoi difetti, secondo un lettore, non sarebbero segnalati nella nostra comparativa maxienduro in Albania. In particolare la posizione delle pedane, il calore trasmesso alle gambe e le vibrazioni. Il lettore accusa, ma….

parliamone

Per il consueto appuntamento con la posta dei lettori, abbiamo scelto la mail di Stefano, che ritiene non abbiamo sufficientemente segnalato i difetti della maxienduro Honda nella comparativa globetrotter in Albania (cliccate qui per ripercorrere tutta la prova: foto, video, report giornalieri...). Dei tre difetti segnalati, uno non lo troviamo così evidente come sostiene il lettore, gli altri due erano segnalati. Voi che cosa ne pensate?

“Io l’ho provata: ecco le magagne della Honda”

Caro direttore, scrivo in merito alla comparativa maxienduro del mese di maggio 2016, che attendevo di leggere in dettaglio in quanto molto interessato all’argomento. Da un anno abbondante sono passato a una BMW R 1200 GS modello 2009 (qui l’ultima comparativa con il modello aria/olio). Quando ne ho la possibilità cerco di provare le moto che mi interessano e ultima è stata la Honda Crosstourer 1200 DCT, guarda caso, una delle nove da voi testate in Albania. Nulla da ridire a quanto da voi scritto in merito a motore e cambio, davvero lodevoli, ma ho trovate tre note molto dolenti per moto di quel calibro. Ho effettuato la prova in coppia, così da poter avere giudizi sia dal punto di vista del pilota che del passeggero. Ho riscontrato tre punti di demerito pesante: le pedane del pilota poste molto avanti, in alto ed esterne (sono alto 180 cm); le vibrazioni alla sella pilota sono quasi nulle ma al passeggero sono molto molto fastidiose a tutte le andature e infine il calore dal motore; assolutamente insostenibile anche ad andature normali, non necessariamente in città. Mi sorprendo che nella prova da voi effettuata, non sia emerso nessuno dei tre commenti da me sopra citati.
Stefano Falli – email

Due pecche le avevamo segnalate, l’ultima è marginale

Caro Stefano, nella comparativa maxienduro, a pagina 118 di Motociclismo di maggio, notiamo che “la posizione di guida non è azzecatissima per via delle pedane troppo avanzate” e, a pagina 128, nella prova strumentale relativa al calore trasmesso alle gambe del pilota, risulta la seconda peggiore dietro la Aprilia Caponord. Riguardo le vibrazioni, che disturberebbero il passeggero, non le abbiamo mai notate, non così fastidiose almeno. Sul numero di marzo del 2012 percorremmo 1.200 km col passeggero (vedi foto sotto, scattata proprio in quell'occasione) e rilevammo vibrazioni alle pedane “un po’ più intense rispetto a quelle del pilota, ma comunque entro limiti accettabilissimi” (ma le vibrazioni sono certamente un fattore spesso soggettivo, come si è capito anche nella comparativa classiche 400 cc…).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA