Problemi di salute per Casey Stoner

Ospite da Greg Rust di “Rusty’s Garage”, un podcast statunitense, il pilota australiano ha parlato di un problema che mina il suo benessere

1/17 Casey Stoner

Casey Stoner ha sempre saputo spiazzare tutti. Lo ha fatto al momento del ritiro e in parte anche quando ha scelto di non far più parte del test team della Casa di Borgo Panigale in MotoGP. Oggi si torna a parlare di lui, perché l’australiano è tutt’altro che sereno e spensierato. Stando a quanto dichiarato al podcast americano “Rusty’s Garage”, Casey soffre della sindrome da affaticamento cronico, una condizione patologica che comporta disturbi del sonno, astenia e disturbi psicologici quali la deflessione del tono dell’umore. In poche parole, a uno sforzo, pur minimo, Stoner risponde con la necessità di un riposo prolungato che gli permette di riacquistare le energie perdute.

“Non giro sui kart da moltissimo tempo, non ho le forze per farlo e mi costerebbe una settimana di riposo per il recupero. Non riesco più a fare ciò che mi piace e questo è frustrante. Da dieci mesi non tiro più con l’arco e tutto questo mi crea problemi fisici perché le ossa vengono caricate e ho i crampi. Mi sono stancato tantissimo anche l’ultima volta che ho girato in moto, pur senza tirare. Non posso allenarmi, uscire, fare ciò che amo. A qualunque sforzo rispondo con tempi di recupero lunghissimi: sto sul divano anche una settimana di fila. Ciò rende difficile la mia vita e quella dei miei familiari”.

Attualmente, Casey Stoner è in cura per risolvere il problema. Se volete ascoltare quanto ha detto nel podcast potete cliccare qui.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA