di Beppe Cucco - 07 aprile 2020

Pirelli guarda alla ripartenza post pandemia

In questo periodo di sospensione delle attività a causa del Coronavirus, Pirelli ha lanciato un pacchetto di iniziative di formazione virtuale per la propria rete di rivenditori e la forza vendita. L'Azienda ha attivato anche una serie di azioni volte a tutelare la redditività e la generazione di cassa

1/4

In risposta all’emergenza sanitaria Covid-19, come le altre aziende sul suolo italiano anche Pirelli ha messo in atto tutte le misure necessarie per prevenire la diffusione del virus, a tutela della salute dei suoi dipendenti e della collettività. Per farlo Pirelli ha costituito una task force in contatto con le diverse unità di crisi delle istituzioni in tutti i Paesi in cui l’azienda è presente.

Inoltre, la Casa ha promosso una serie di iniziative a supporto della collettività: in Italia da una donazione a favore dell'ospedale Sacco a un’iniziativa con Regione Lombardia per fornire dispositivi medici, in Cina da una donazione al 'Coronavirus Relief Efforts' all'invio di dispositivi sanitari. Alla ricerca contro il Coronavirus è stato destinato, inoltre, un contributo anche da parte del progetto Calendario Pirelli, cancellato per l'edizione 2021.

Pirelli ha attivato poi una serie di azioni volte a tutelare la redditività e la generazione di cassa. In particolare ha:

  • ridotto temporaneamente i livelli produttivi: l’attività nelle fabbriche, rallentata fin dall’inizio dell’emergenza, è stata temporaneamente sospesa a partire dal 20 marzo in tutte le unità produttive (con eccezione della Cina) con l’adozione di ammortizzatori sociali. In Cina, dopo la sospensione della produzione per circa un mese in due impianti, l’attività sta gradualmente ritornando alla normalità;
  • avviato ulteriori azioni di contenimento costi
  • rivisto il piano di investimenti per l’anno in corso
  • attivato azioni per una gestione ottimale del capitale circolante
  • ridotto la remunerazione del Top Management e cancellato il piano di incentivi a breve termine per il 2020
  • cancellato il pagamento del dividendo 2019
  • rafforzato la struttura finanziaria con azioni di rifinanziamento già effettuate nel primo trimestre dell’anno.

Corsi di formazione online

Guardando al post-pandemia, in questo periodo di sospensione delle attività, Pirelli ha lanciato un pacchetto di iniziative di formazione virtuale per la propria rete di rivenditori e la forza vendita. Gommisti e dipendenti dell’area commerciale possono partecipare a nuove sessioni di formazione on line, che si aggiungono alle attività già svolte con il programma di e-learning tecnico di Tyrecampus e a quelle in essere con la Commercial Academy interna.

Alla forza vendita e a tutto lo staff dell’area commerciale sono invece proposti 5 webinar di digital marketing e gestione virtuale del cliente, in modo da potenziare gli strumenti e le competenze di approccio digitale con i clienti, con l’obiettivo di iniziare e consolidare un nuovo rapporto con la clientela, che rispetti la limitazione degli spostamenti fisici anche in una fase futura di ripresa delle attività.

Riteniamo importante offrire ai nostri colleghi e ai nostri rivenditori strumenti digitali che siano utili al loro lavoro anche in una situazione come quella attuale. L’impiego delle più moderne e innovative tecnologie di comunicazione è una risorsa su cui Pirelli investe e che condivide da sempre con i propri partner commerciali. Questa nuova iniziativa permette allo staff dell’area di vendita e al gommista di conoscere nuovi strumenti per proporre i nostri prodotti e nuove tematiche di business in maniera virtuale, rafforzando l’iterazione con il cliente e offrendogli un servizio migliore” ha dichiarato Mattia Bussacchini, Senior Vice President Commercial Operations di Pirelli.

Mattia Busacchini 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli