Già su strada le nuove piccole monocilindriche di Triumph

Foto spia ci mostrano le nuove piccole Triumph monocilindriche muovere i primi passi su strada. Due le versioni della moto: naked con cerchi da 17” e scrambler con anteriore da 19”. Il motore è un inedito monocilindrico

1/8

Dalla partnership tra Triumph e Bajaj nasceranno delle nuove moto di piccola-media cilindrata

Nel 2017 Triumph Motorcycles ha stretto un accordo con gli indiani di Bajaj Auto (uno dei più grandi produttori di moto al Mondo) per la produzione di una nuova gamma di moto di piccola/media cilindrata, destinata ad essere commercializzata sui mercati di tutto il mondo. Grazie a questo accordo i due marchi si scambiano il know-how acquisito e le relative competenze: da un lato Triumph mette in campo l’elevato successo del proprio Marchio, il suo posizionamento tra i prodotti di alta gamma e le tecnologie di sviluppo; dall’altro Bajaj può contare sulla competitività dei costi e una capillare rete di distribuzione a livello globale. L’accordo prevedeva inoltre che Bajaj avrebbe realizzato una nuova gamma di motociclette Triumph, sviluppate direttamente nella propria sede di Chankan, in India. Ed ecco che i colleghi tedeschi di Motorrad hanno catturato questi nuovi modelli muovere i primi passi su strada durante i collaudi.

Informazioni tecniche su moto e motore ancora non ce ne sono. Ma dalle immagini notiamo che propulsore è esteticamente “simile” agli attuali bicilindrici 900 e 1200 della Casa inglese. Per quanto riguarda la cilindrata ci aspettiamo che il motore abbia una capacità di almeno 300 cc, con una potenza compresa tra i 30 e i 40 CV. Il motore è incastonato in un nuovo telaio tubolare in acciaio. Troviamo poi forcella a steli rovesciati, forcellone in alluminio e monoammortizzatore centrale.

Due le versioni della moto che Triumph sta attualmente testando: una naked con cerchi da 17” e pneumatici stradali, e una scrambler, con cerchio anteriore da 19” e gomme semitassellate. A proposito: nella gamma Bajaj non esiste attualmente un modello simile che avrebbe potuto essere l'ispirazione per le nuove Triumph. Si tratta, quindi, di un progetto completamente nuovo.

Questo per Triumph significa ampliare la propria gamma di modelli verso le cilindrate medio-basse, ora quasi del tutto assenti dal listino della Casa Inglese. Al momento non ci sono indicazioni in merito all’arrivo sul mercato di questi nuovi modelli, ma considerando che i muletti stanno già girando per strada potrebbe non mancare molto.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA