Novità Honda 2016, Suter MMX500, piloti distinti e ragazze

Si avvicina il Salone di Tokyo e i nostri articoli sulle novità che Honda, Suzuki e Yamaha esporranno hanno fatto il pieno. Le paddock girl di Aragon fanno a gara con i motociclisti gentiluomini, la Monster 1200 R se la vede con la Suter MMX 500 e la Ninja H2, i top rider MotoGP cadono, Biaggi vince...
 

La giapponese che attira i click

1/69 Honda: le novità del Salone di Tokyo 2015. Il concept a tre ruote ibrido Neowing
Per la consueta rubrica Top Of The Week, questa settimana la classifica parla chiaro: nessuno batte le novità, i grandi eventi e le ragazze.
Per la prima categoria, il pezzo con più click di tutti è stato quello che mostra l’anteprima delle novità Honda per il Salone di Tokyo 2015, con un tre ruote estremo e una piccola che fa immaginare molto sulle future supersport dell’Ala Dorata. Suzuki e Yamaha sono state più abbottonate, ma anche loro hanno anticipato qualcosa, ciascuna a modo suo… 

500 2T contro MotoGP stradale

Ma verso la fine della settimana è stata un’altra la novità che più ha destato scalpore: la straordinaria 4 cilindri 2 tempi Suter MMX500, di cui vi abbiamo mostrato le foto e i video, fatto ascoltare il sound e illustrato la tecnica. Gli svizzeri hanno lanciato la più evoluta versione di una moto da gara “pre-4T” disponibile a tutti. Sembra una sfida a distanza con la Honda e alla RC213V-S, che invece rappresenta il top di una moto racing attuale addomesticata per l’uso – diciamo – quotidiano (l’abbiamo provata e ve la raccontiamo su Motociclismo di ottobre). Cliccate sui link per i rispettivi pezzi, ma è curioso notare come la 500 2T abbia la metà dei cc e dei “tempi”, ma costi anche più o meno la metà (120.000 euro contro poco più di 200.000), pur avendo potenza quasi simile (se si considera la Honda col Kit sport, perché altrimenti i 195 CV della MMX500 surclassano i 159 della Honda stradale). A questo proposito, però, c’è da dire che la Suter non è omologata per l’utilizzo stradale e non ha quindi sacrificato praticamente nulla sull’altare delle normative.

Nuovo mostro nudo in pista, Ninja all’inferno (verde)

Due altre grandi moto hanno mietuto click: la Monster 1200 R (qui il video on board del nostro test, ma abbiamo parlato anche delle novità Ducati previste per Eicma) e la Kawasaki Ninja H2, che abbiamo portato al Nürburgring (il link precedente manda al video trailer, su Motociclismo di ottobre vi diciamo tutto).

Ragazze e gentiluomini

Secondo le nostre statistiche, tra le ombrelline della MotoGP e i motociclisti in barba e baffi che si sono dati appuntamento a Milano per il Distinguished Gentleman’s Ride c’è poca differenza. Avete stracliccato entrambi gli articoli…

I top rider della MotoGP sono tutti e tre rotti (chi più, chi meno)

Parlando di sport, invece, spicca l’attenzione che avete dedicato agli incidenti di percorso capitati a Rossi (nei test Michelin) e Marquez (in mountain bike), con quest’ultimo che ha avuto la peggio: metacarpo rotto, per Vale solo un’abrasione al gomito. C’è poi una notizia recentissima (che quindi non rientra nelle statistiche della settimana): Lorenzo si è fatto male ad una spalla durante un allenamento in moto. È la stessa che si era infortunato ad Assen e al Sachsenring nel 2013, ma in realtà (fortunatamente) stavolta è “solo” una dolorosa distorsione che non gli ha impedito di partire per Tokyo in vista del GP di Motegi. Certo non sarà al 100%.
E intanto Biaggi ha vinto a mani basse nell’ultima gara dell’italiano Supermoto a Ottobiano e si prepara a correre l’ultimo appuntamento della SBK

Non tradiscono mai

Chiudiamo con la solita menzione d’onore per due articoli evergreen: quello sul passaggio di proprietà  e quello sulla nuova Honda CRF1000L Africa Twin, pagine sempre molto ben visitate.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA