Smith batte Sofouglu e trionfa a Losail

Mondiale Supersport 2016, Losail: risultati gara e classifica GP del Qatar. Smith sorpassa Sofuoglu all'ultima curva, e la spunta nell'ultimo appuntamento stagionale, Cluzel, sul podio, festeggia il 2° posto in Campionato. Badovini, rimonta alla grande, Baldolini e Roccoli in Top 10. 5 piloti azzurri si ritirano per problemi tecnici

WSSP 2016, Losail: la cronaca della gara giro per giro

Partenza: parte bene la prima fila, ma Baldolini si infila all’interno e si porta al comando. Seguono Krummenacher, Cluzel, Sofuoglu, Smith, Jacobsen, Khairuddin, Stapleford, Gamarino e Pinsach in Top 10. Nel T2 Stapleford e Pinsach si toccano e cadono, mentre Cluzel sorpassa Krummenacher e si porta in seconda posizione

1/15: Baldolini al comando, mentre Smith sorpassa Krummenacher e Cluzel e si porta al 2° posto. Sofuoglu è 6° alle spalle di Jacobsen (5°). Baldolini va largo ad una curva nel T3, così Smith e Cluzel lo sorpassano. Problemi tecnici per Rolfo

2/15: Sul rettilineo Jacobsen sorpassa Krummenacher per il 4° posto. Nel T1 arriva il ritiro di Michael Canducci, il pilota sembra ok. Smith è al comando (giro veloce con 2’02”443) con 2 decimi di vantaggio su Cluzel e 4 decimi da Baldolini.

3/15: Sofuoglu sorpassa Krummenacher alla curva 1, mentre Roccoli risale in decima posizione. Il pilota turco è in bagarre con Jacobsen per la quarta posizione.

4/15: Cluzel sorpassa Smith sul rettilineo principale, Baldolini rimane in terza piazza con 1 secondo di vantaggi su Jacobsen e Sofuoglu. Krummenacher è 6° davanti a Khairuddin. Seguono poi 4 italiani: Gamarino, Badovini, Roccoli e Caricasulo. Nel T2 Sofuoglu sorpassa Jacobsen e si porta al quarto posto

5/15: Smith si riporta in testa, nel primo settore Badovini commette un errore e si ritrova 12°.

6/15: Smith, Cluzel, Baldolini, Sofuoglu, Jacobsen, Krummenacher, Khairuddin, Gamarino, Roccoli e Caricasulo in Top 10. Zanetti e Gamarino hanno problemi tecnici nel T2, nello stesso settore Sofuoglu sfila Baldolini e ottiene il terzo posto.

7/15: Bergman sorpassa Roccoli e ruba il 9° posto all’italiano. Le posizioni della Top 10 non variano, si segnala solo che i tempi dei primi 10 sono nell’ordine del 2’02” alto e del 2’03” basso

8/15: Sofuoglu recupera ben 4 decimi in un giro su Jules Cluzel. Il turco riesce a sorpassare il francese in staccata alla curva 1. Nella stessa curva, Badovini sorpassa Roccoli e si ritrova 10°. Badovini è in gran forma, tanto che nel settore successivo sorpassa anche Bergman

9/15: Jacobsen sorpassa Baldolini sul rettilineo del traguardo e si porta in quarta posizione.

10/15: Sofuoglu si avvicina pericolosamente a Smith: solo mezzo secondo separa i due piloti. Nel primo settore Krummenacher sorpassa Baldolini, il quale si ritrova 6°.

11/15: Smith, Sofuoglu, Cluzel, Jacobsen, Krummenacher, Baldolini, Khairuddin, Caricasulo, Badovini e Bergman in Top 10. Sofuoglu aggancia Smith: tra i due ci sono solo 224 millesimi. Sofuoglu, grazie alle sue super staccate, riesce a recuperare terreno sull’inglese

12/15: Sofuoglu da manuale: alla prima curva il turco infila all’interno la Honda del britannico e si porta al comando.

13/15: Smith sorprende Sofuoglu: alla prima curva riesce a superare il pilota turco e ottiene il comando della gara. Smith sembra si stia prendendo molti rischi, mentre Sofuoglu è molto più pulito. Nel T3 Badovini sorpassa Caricasulo e si porta all’ottavo posto.

Ultimo giro: Sofuoglu riesce a ripetersi: super staccata alla prima curva e il turco si porta al comando della corsa. Smith intraversa pericolosamente la sua CBR nel T2, ma sono vicinissimi. Nel frattempo Badovini riesce a sorpassare Khairuddin e ottiene la settima piazza. Smith infila Sofuoglu all’ultima curva e rimane al comando fino alla bandiera a scacchi

Bandiera a scacchi: Smith vince, 2° Sofuoglu, 3° Cluzel

Sofuoglu non riesce a spodestare Smith, Re del Qatar. Cluzel è 2° nel Mondiale con MV Agusta

Kyle Smith trionfa dopo una gara combattutissima con Kenan Sofuoglu, che a suon di staccate ha cercato in tutti i modi di mettersi al comando della corsa. All’ultima curva dell’ultimo giro, Smith fa un sorpasso eccezionale su Sofuoglu, e porta a casa la seconda vittoria in stagione, e si conferma il pilota da battere sul tracciato di Losail. A chiudere il podio c’è Jules Cluzel, che con il suo terzo posto riesce a conquistare il secondo piazzamento in campionato, grazie anche ad una performance non eccezionale di Randy Krummenacher, che termina 5° alle spalle di PJ Jacobsen. Ayrton Badovini chiude con il 6° posto una strepitosa rimonta, alle sue spalle ci sono Khairuddin e Bergman. A chiudere la Top 10 ci sono Massimo Roccoli e Alex Baldolini, autore di un’ottima partenza ma che ha accusato un calo nella seconda parte di gara. Tra gli 8 piloti ritirati, ci sono il poleman Stapleford e ben 5 italiani: Caricasulo, Gamarino, Zanetti, Canducci e Rolfo; tutti ai box per problemi tecnici.

A seguire c’è Gara2 della classe SBK: controllate qui gli orari TV!

WSSP 2016, Losail: risultati della gara

WSSP 2016: classifica generale

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 K. SOFUOGLU KAWASAKI 216
2 J. CLUZEL MV AGUSTA 142
3 R. KRUMMENACHER KAWASAKI 140
4 P. JACOBSEN HONDA 135
5 K. SMITH HONDA 125
6 A. BADOVINI HONDA 86
7 G. REA MV AGUSTA 81
8 A. BALDOLINI MV AGUSTA 80
9 F. CARICASULO HONDA 75
10 N. TUULI YAMAHA 60
11 Z. KHAIRUDDIN KAWASAKI 56
12 A. BASSANI KAWASAKI 55
13 L. ZANETTI MV AGUSTA 50
14 O. JEZEK KAWASAKI 41
15 I. MYKHALCHYK KAWASAKI 39
16 L. STAPLEFORD TRIUMPH 35
17 N. TEROL KAWASAKI 31
18 A. ZACCONE KAWASAKI 31
19 C. GAMARINO KAWASAKI 30
20 C. BERGMAN HONDA 30
21 H. OKUBO HONDA 19
22 K. WAHR HONDA 17
23 A. WEST YAMAHA 16
24 R. ROLFO MV AGUSTA 15
25 K. RYDE KAWASAKI 14
26 A. WAGNER MV AGUSTA 9
27 M. ROCCOLI MV AGUSTA 7
28 G. SCOTT HONDA 7
29 D. STIRPE KAWASAKI 6
30 X. PINSACH HONDA 6
31 D. KRAISART YAMAHA 5
32 L. CRESSON YAMAHA 4
33 H. SOOMER YAMAHA 4
34 K. MANFREDI SUZUKI 4
35 L. MORCIANO KAWASAKI 3
36 A. PHILLIS HONDA 2
37 L. EPIS KAWASAKI 1
38 C. TANGRE SUZUKI 1
39 N. CALERO KAWASAKI 1
40 M. LEVY YAMAHA 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA