Sofuoglu trionfa a Jerez ed è Campione del Mondo

Mondiale Supersport 2016, Jerezrisultati gara e classifica GP di Spagna. Kenan Sofuoglu vince ed è Campione del Mondo, il diretto rivale Krummenacher cade. Seguono Tuuli, Smith e PJ Jacobsen. Bassani (migliore degli italiani) vince l'Europeo Supersport. In Top 10 anche Badovini e Zaccone, out Caricasulo e Rolfo 

SSP 2016, JEREZ: LA CRONACA DELLA GARA, GIRO PER GIRO

Si ricorda che Roberto Rolfo riparte dai box per aver superato il numero massimo di motori utilizzabili in stagione
 
Partenza: parte bene Tuuli, ma parte in modo eccellente Sofuoglu che concretizza la pole, alle sue spalle c’è Krummenacher. 4° smith, 5° Jaccobsen, 6° Bassani, 7° Cluzel, 8° Caricasulo, 9° Zaccone, 10° Mykhalchyk. Krummenacher prova l’affondo su Sofuoglu nel T2 ma senza successo: Kenan rimane in testa. Tuuli è 3° e rimane in osservazione.

1/19: Badovini risale in decima piazza, mentre la Wild Card Pinsach è 12° davanti a Gamarino. IL gruppo di testa è staccato di 1 secondo da Kyle Smith in quarta pazza. Nel frattempo Cluzel sorpassa Bassani e si porta in settima posizione

2/19: Kummenacher e Sofuoglu fanno linee diverse, e in certe occasioni lo svizzero sembra andare molto vicino al turco. Krummenacher tenta di sorpassare Sofuoglu nel tornantino, e lo svizzero gesticola vistosamente come per dire “è più lento di me!”

3/19: giro veloce per Tuuli: 1’44”355. Il trio di testa ha 1,5 secondi di margine su Smith, che a sua volta ha PJ Jacobsen ha 274 millesimi di ritardo dall’inglese. Attenzione: Sofuoglu va molto largo al tornantino, Krummenacher e Tuuli se ne approfittano e lo passano. Nello stesso settore, Caricasulo passa Cluzel e si porta in sesta piazza.

4/19: ATTENZIONE: caduta per Randy Krummeancher nel T1. Il mondiale è matematicamente vinto dal Turco, che adesso ha una pressione psicologica molto minore rispetto all’inizio. Nel T2 Axel Bassani infila Jules Cluzel, il quale si ritrova in settima piazza; mentre Zanetti sorpassa Calero e ottiene il 14° posto

5/19: Tuuli, Sofuoglu, Smith, Jacobsen, Caricasulo, Bassani, Cluzel, Badovini, Khairuddin e Zaccone in Top 10. Da segnalare che Caricasulo è 5° ma gira con tempi da 2° posto. Al tornantino Sofuoglu sorpassa Tuuli, ma all’uscita del tornantino fa un segno con la mano al finlandese per segnalargli qualcosa sulla pista: Tuuli se ne "approfitta" e lo sorpassa

6/19: Tuuli al comando, con mezzo secondi di vantaggio su Sofuoglu; nel frattempo Smith è 3° e si ritrova a 494 millesimi dal pilota turco. Nel frattempo Cluzel trova lo spunto nel T4 e sorpassa Bassani.

7/19: Cluzel però commette un errore, viene sorpassato da Bassani e Badovini e si ritrova in ottava posizione. Nel T2 il francese si riprende il 7° posto, nel frattempo Tuuli continua al comando della corsa ed è seguito da Kenan Sofuoglu, a 215 millesimi di distanza.

8/19: Cluzel infila Bassani nel T2 e ottiene il 2° posto, mentre più indietro c’è Gamarino che sorpassa Calero e ottiene il 16° posto. Nell’ultimo settore Kenan Sofuoglu sorpassa Niki Tuuli e ottiene la leadership della corsa.

9/19: Sofuoglu, Tuuli, Smith, Jacobsen, Caricasulo, Cluzel, Badovini, Bassani, Zaccoone e Khairuddin. Nel T1 Bassani sorpassa Badovini per il 7° posto, mentre si segnala il 21° posto di Roberto Rolfo, che è partito dai box.

10/19: Sofuoglu e Tuuli girano in 1’44”, Smith l’unico a girare in 1’45”0. Alla fine del rettilineo del T2, Tuuli sorpassa Sofuoglu e si porta in testa. Smith è riuscito a ricongiungersi al gruppo di testa

11/19: 5 decimi tra Tuuli e Sofuoglu, mentre sono 3 quelli tra il pilota turco e Smith. Jacobsen è staccato di poco meno di 1 secondo. Nel T2 Bassani sorpassa Cluzel per la sesta posizione.

12/19: il trio di testa è “compresso” in mezzo secondo. Cluzel continua la bagarre contro Badovini e riesce a riprendersi la settima posizione, più indietro c’è Rolfo che risale in 19esima piazza. Tuuli si scompone molto all’ultima curva e perde qualcosa nei confronti di Sofuoglu

13/19: Tuuli, Sofuoglu, Smith, Jacobsen, Caricasulo, Bassani, Cluzel, Badovini, Mikhalchyk e Zaccone in Top 10; Zanetti 13°, Gamarino 17°, Rolfo 19°. Nell’ultimo settore Sofuoglu sorpassa Tuuli e si riporta al comando, e all’ultima curva Smith si butta all’interno del finlandese ma il pilota numero 111 rischia di cadere: tutto da rifare per l’inglese.  

14/19: Sofuoglu ringrazia e si porta a 4 decimi da Tuuli, mentre Smith si ritrova con 7 decimi da recuperare nei confronti del pilota finlandese. Nel mentre, Lorenzo Zanetti risale in 12esima posizione.

15/19: Continua la bagarre tra Caricasulo, Cluzel e Bassani per la quinta posizione. Bassani deve stare attento perché si ritrova Mykhalchyk in ottava piazza. Bassani termina il giro in sesta posizione.

16/19: Sofuoglu aumenta il gap nei confronti di Tuuli: sono 6 i decimi che separano i due piloti. Smith si ritrova a 1,2 secondi dal finlandese, ma deve stare attento a Jacobsen (4°) che ha un gap di mezzo secondo. Alla curva 13 Mykhalchyk rischia grosso, e perde due posizioni. Attenzione: Caricasulo si ferma per un problema tecnico, ed è costretto al ritiro.

17/19: Sofuoglu, Tuuli, Smith, Jacobsen, Bassani, Cluzel, Badovini, Mykhalchyk, Bergman e Zanetti in Top 10. 11° Zaccone, 16° Gamarino, 17° Rolfo, 18° Canducci.

Ultimo giro: Sofuoglu rimane in testa per tutto l’ultimo giro, mentre Tuuli (2°) ha un secondo di divario sia davanti sia dietro di sé. Smith invece deve stare attento ad un PJ Jacobsen che dista solo 2 decimi di secondo, lo statunitense però non sferra nessun attacco nei confronti dell’inglese. Mykhalchyk invece risale in settima posizione

Bandiera a scacchi: Kenan Sofuoglu vince ed è campione del Mondo, 2° Tuuli, 3° Smith

Krummenacher amareggiato, festa doppia per Sofuoglu, Tuuli si conferma tra i top riders

Randy Krummenacher prova a imporsi sin dall’inizio, ma a causa di un errore cade nei giri iniziali e lascia spazio libero a Kenan Sofuoglu, che dopo qualche bagarre con Niki Tuuli, si porta al comando e trionfa a Jerez conquistando il 5° Mondiale Supersport della carriera. Per Sofuoglu si tratta della sesta vittoria in stagione, la numero 40 in carriera, nonché dell’ottavo podio stagionale. Niki Tuuli ottiene il 3° podio in 3 gare disputate in questa stagione: il finlandese classe 1995 si è fatto notare in alcuni momenti della gara, ma era evidente che Kenan ne aveva di più. Completa il parco chiuso Kyle Smith, l’inglese del Team CIA Landlord che, dopo alcuni alti e bassi in stagione, centra il secondo podio di questo 2016. Ai piedi del podio c’è PJ Jacobsen che in classifica si avvicina a Jules Cluzel, che termina 6° alle spalle di Axel Bassani (5°). Per il pilota italiano si tratta di un ottimo risultato: questa posizione gli consente di vincere l’European Supersport, beffando Illia Mykhalchyk che chiude con il 7° posto. Non solo: con questo trionfo, Manuel Puccetti riesce a portarsi a casa il terzo titolo nella Supersport (dopo il titolo costruttori e il titolo piloti con Sofuoglu). 8° Ayrton Badovini, chiudono la Top 10 Christoffer Bergman e Lorenzo Zanetti. 11° Alessandro Zaccone, 16° Christian Gamarino, 17° Michael Canducci, 20° Davide Stirpe, 21° Christopher Gobbi, mentre non terminano la gara Roberto Rolfo e Federico Caricasulo.

A seguire c’è Gara 2 della Superbike: cliccate qui per gli orari TV! 

MONDIALE SUPERSPORT 2016, JEREZ DE LA FRONTERA: RISULTATI GARA

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 K. SOFUOGLU KAWASAKI 196
2 R. KRUMMENACHER KAWASAKI 129
3 J. CLUZEL MV AGUSTA 126
4 P. JACOBSEN HONDA 122
5 K. SMITH HONDA 100
6 G. REA MV AGUSTA 81
7 A. BADOVINI HONDA 76
8 F. CARICASULO HONDA 75
9 A. BALDOLINI MV AGUSTA 74
10 N. TUULI YAMAHA 60
11 A. BASSANI KAWASAKI 55
12 L. ZANETTI MV AGUSTA 50
13 Z. KHAIRUDDIN KAWASAKI 47
14 I. MYKHALCHYK KAWASAKI 39
15 O. JEZEK KAWASAKI 36
16 L. STAPLEFORD TRIUMPH 35
17 N. TEROL KAWASAKI 31
18 A. ZACCONE KAWASAKI 31
19 C. GAMARINO KAWASAKI 30
20 C. BERGMAN HONDA 22
21 K. WAHR HONDA 17
22 A. WEST YAMAHA 16
23 H. OKUBO HONDA 16
24 R. ROLFO MV AGUSTA 15
25 K. RYDE KAWASAKI 12
26 A. WAGNER MV AGUSTA 9
27 G. SCOTT HONDA 7
28 D. STIRPE KAWASAKI 6
29 X. PINSACH HONDA 6
30 D. KRAISART YAMAHA 5
31 H. SOOMER YAMAHA 4
32 K. MANFREDI SUZUKI 4
33 L. MORCIANO KAWASAKI 3
34 A. PHILLIS HONDA 2
35 C. TANGRE SUZUKI 1
36 N. CALERO KAWASAKI 1
37 M. LEVY YAMAHA 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA