di Giorgio Sala - 13 November 2016

Da 22° a 1°: immenso Binder a Valencia, Migno a podio!

Mondiale Moto3 2016, Valencia: classifica e risultati gara. Binder conclude la stagione con una perfomance da Campione del Mondo, Mir si laurea Rookie of the Year e Migno ritrova il podio. Top 5 completata da Bastianini e Di Giannantonio, Bulega e Antonelli non convincono. Disastro Canet, out Bagnaia e Dalla Porta
  • Salva
  • Condividi
  • 1/27 Moto3 2016, Valencia: gara. Brad Binder

    Mondiale Moto3 2016: la cronaca della gara di Valencia giro per giro

    Nicolò Bulega, Niccolò Antonelli e Bo Bendsneyder sono stati penalizzati di 12 posizioni sulla griglia per “guida irresponsabile” durante le qualifiche, ovvero di aver girato con una velocità media troppo bassa durante un giro cronometrato. Problema in griglia per Aron Canet: lo spagnolo ha spento accidentalmente la moto, e dunque partirà dalla pit lane!

    Partenza: parte bene Ono che si porta al comando, seguito da Bastianini e Binder. Nel T3 Bastianini si porta al comando, alle sue spalle le posizioni cambiano ad ogni curva. Binder se la gioca con Mir per la terza piazza, Bagnaia è 6° davanti a Di Giannantonio. ATTENZIONE: caduta di Bagnaia e Rodrigo!

    1/24: Navarro risale il 12esima piazza. Binder sembra abbia problemi alla moto, più precisamente al cambio. Nel T4 Mir sorpassa Bastianini per la leadership della corsa

    2/24: Kornfeil, dalla 11esima posizione, stacca il giro veloce: 1’40”035. Ottimo Di Giannantonio che si porta in terza piazza, bene anche Migno che è alle sue spalle! Dalla Porta se la sta giocando con Kornfeil per il nono posto. Nel frattempo sembra che Brad Binder abbia risolto da sé i problemi al cambio, il sudafricano riprende il ritmo quando si trova 22°.

    3/24: Attenzione, rovinosa caduta per Dalla Porta alla prima curva! Il pilota fortunatamente è ok. Mir è sempre al comando, seguito dal trio italiano composto da Di Giannantonio, Bastianini e Migno. Per trovare altri italiani in gara bisogna scendere al 19°, 20° e 21° posto (Antonelli, Bulega e Locatelli).

    4/24: Brad Binder è 15° ma sigla il giro veloce: 1’39”749. Il gruppo a metà classifica, composto da Navarro, Oettl, Ono e Fernandez è in piena bagarre per l’ottava piazza

    5/24: Di Giannantonio, Bastianini e Migno sono a 8 decimi di distacco da Mir, che è ancora saldamente al comando.

    6/24: Nonostante i tre italiani si alternano le posizioni durante il corso del giro, il gruppo riesce a ridurre il proprio gap nei confronti di Mir ad appena mezzo secondo, che diventa addirittura 4 decimi nel T4.

    7/24: Top 10 composta da: Mir, Migno, Bastianini, Di Giannantonio, Guevara, Kornfeil, Navarro, Oettl, Martin e Fernandez. Dalla Race Direction arriva la notizia che Mir deve cedere una posizione per aver sorpassato sotto regime di bandiere gialle. Lo spagnolo obbedisce immediatamente, e nel T2 si accoda a Migno che ora è al comando.

    8/24: Giro veloce per Brad Binder: 1’39”704, che ora è in 11esima posizione. Mir sorpassa Migno nel T1 e si riporta al comando, rifilando addirittura 2 decimi in un solo settore al gruppo di italiani.

    9/24: Da segnalare che Bulega è risalito in 13esima posizione, mentre Binder si porta in Top 10.

    10/24: Ancora velocissimo Brad Binder: 1’39”684. In testa alla corsa si è creato un gruppo di 7 piloti (Mir, Bastianini, Migno, Di Giannantonio, Kornfeil, Guevara e Navarro), tutti racchiusi in meno di 1 secondo.

    11/24: Migno e Bastianini sorpassano Mir, ed è il pilota della VR46 Academy a comandare la corsa; Di Giannantonio è 4° mentre Brad Binder risale in ottava posizione: il sudafricano è l’unico in pista a girare ancora in 1’39, e sembra possa riuscire a riportarsi nelle posizioni di tesa.

    12/24: Ottimo sorpasso di Brad Binder nei confronti di Guevara e Navarro alla curva 1, ora il Campione del Mondo è in sesta piazza.

    13/24: Migno cerca di prendere il largo, staccando gli inseguitori (Bastianini e Di Giannantonio) di 3 decimi.

    14/24: Brad Binder continua la sua corsa verso la testa della corsa: il sudafricano supera Kornfeil alla curva 11, un punto critico per i sorpassi, e si porta in quinta piazza

    15/24: Migno, Di Giannantonio, Mir, Bastianini, Binder, Kornfeil, Navarro, Guevara, Oettl e Martin in Top 10. Bulega è 14°, Antonelli 18°, Locatelli 22°.

    16/24: sul rettilineo del traguardo Brad Binder sorpassa Di Giannantonio senza problemi.

    17/24: Mir sorpassa Migno e si porta al comando, Binder è 3° ed è seguito da Di Giannantonio e Bastianini.

    18/24: è bagarre tra i piloti di Fausto Gresini. Dalla Race Direction arriva la notizia che Kornfeil (7°) deve cedere una posizione.

    19/24: Da segnalare che Bulega, che stava recuperando posizioni su posizioni, ha rallentato il passo e ora si trova al 16° posto.

    20/24: Binder riesce nell’impresa e si porta in testa per la prima volta nel corso della gara, alle sue spalle ci sono Mir, Migno, Bastianini e Di Giannantonio in Top 5. È bagarre intensa tra Migno e Mir per la seconda posizione.

    21/24: Bastianini sorpassa Mir alla curva 1 per la terza posizione, ma Mir nel secondo settore si riporta in seconda posizione. Binder commette un errore nel T3, va largo e si riporta 4°: Migno è ora al comando!

    22/24: Sul rettilineo del traguardo la Top 5 cambia volto: Mir è in testa, seguono Binder, Migno, Bastianini e Di Giannantonio. Dalla Race Direction arriva una direttiva per Livio Loi: il belga (15°) deve cedere una posizione.  

    Ultimo giro: Binder inizia l’ultimo giro portandosi al comando, seguono Mir, Migno, Bastianini e Di Giannantonio. Il gruppo è compattissimo, ma non ci sono tentativi di sorpasso fino al T4, dove Mir cerca di mettersi all’interno di Binder ma senza successo.

    Bandiera a scacchi: Binder trionfa davanti a Mir e Migno.

    Da 22° a 1°: immenso Binder a Valencia, Migno a podio!

    Binder-show per chiudere la stagione. Mir rookie of the Year, Migno ritrova il podio

    Da 22° a 1°: immenso Binder a Valencia, Migno a podio!

    Brad Binder chiude il 2016 con una gara da...Campione del Mondo! Il sudafricano, a causa di un problema (dice il pilota) al motore, ha rallentato fino al 22° posto, ma dopo aver constatato che la sua KTM era a posto, il numero 41 non si perde d’animo, si porta al comando e vince l’ultima della sua carriera in Moto3. Per Brad Binder si tratta del 7° trionfo in stagione, con 14 podi su 18 appuntamenti. Alle sue spalle c’è Joan Mir che si laurea “Rookie of the year”: lo spagnolo è stato al comando per buona parte della corsa, ma negli atti finali è stato in bagarre con Binder e 3 piloti italiani. Per Mir si tratta del terzo podio dell’anno. Migno riesce a concludere in terza piazza: per il giovane alfiere della VR46 Academy si tratta del primo podio stagionale dopo la gara di Assen. Ai piedi del podio ci sono i due alfieri di Fausto Gresini: Enea Bastianini (4°) e Fabio DI Giannantonio (5°). Juanfran Guevara termina con un solido 6° posto davanti a Jakub Kornfeil (7°), Phillip Oettl (8°) e Jorge Navarro (9°). Chiude la Top 10 Jorge Martin. 16° Niccolò Antonelli, alle sue spalle c’è un Nicolò Bulega autore di una gara assai altalenante. Il poleman Aron Canet, che per aver spento la moto in griglia è stato costretto a partire dalla pit lane, finisce 19° davanti ad Andrea Locatelli (20°). Non terminano la corsa Dalla Porta e Bagnaia, quest’ultimo autore di una spaventosa caduta innescata da un incolpevole Gabriel Rodrigo.

    Cliccate qui per controllare gli orari TV e non dimenticatevi del nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno!

    CLICCATE QUI PER GIOCARE

    Mondiale Moto3 2016, Valencia: risultati gara

    Da 22° a 1°: immenso Binder a Valencia, Migno a podio!

    Mondiale Moto3 2016: classifica generale

    POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
    1 Brad BINDER KTM RSA 319
    2 Enea BASTIANINI Honda ITA 177
    3 Jorge NAVARRO Honda SPA 150
    4 Francesco BAGNAIA Mahindra ITA 145
    5 Joan MIR KTM SPA 144
    6 Fabio DI GIANNANTONIO Honda ITA 134
    7 Nicolo BULEGA KTM ITA 129
    8 Jakub KORNFEIL Honda CZE 112
    9 Andrea LOCATELLI KTM ITA 96
    10 Romano FENATI KTM ITA 93
    11 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 91
    12 Philipp OETTL KTM GER 85
    13 Fabio QUARTARARO KTM FRA 83
    14 Bo BENDSNEYDER KTM NED 78
    15 Aron CANET Honda SPA 76
    16 Jorge MARTIN Mahindra SPA 72
    17 Andrea MIGNO KTM ITA 63
    18 Livio LOI Honda BEL 63
    19 Khairul Idham PAWI Honda MAL 62
    20 Jules DANILO Honda FRA 58
    21 Juanfran GUEVARA KTM SPA 50
    22 John MCPHEE Peugeot GBR 48
    23 Hiroki ONO Honda JPN 36
    24 Gabriel RODRIGO KTM ARG 31
    25 Darryn BINDER Mahindra RSA 27
    26 Marcos RAMIREZ Mahindra SPA 19
    27 Tatsuki SUZUKI Mahindra JPN 16
    28 Adam NORRODIN Honda MAL 14
    29 Stefano MANZI Mahindra ITA 13
    30 Lorenzo DALLA PORTA KTM ITA 12
    31 Maria HERRERA KTM SPA 7
    32 Raul FERNANDEZ KTM SPA 5
    33 Hafiq AZMI Peugeot MAL 5
    34 Stefano VALTULINI Mahindra ITA 3
    35 Albert ARENAS Peugeot SPA 2
    36 Lorenzo PETRARCA Mahindra ITA 2

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news
    Le ultime prove

    Comparativa SuperEnduro: il film della sfida svela la vincitrice

    Comparativa SuperEnduro: il film della sfida svela la vincitrice

    10 August 2018

    SWM Aces of Spades, l'abito inganna

    SWM Aces of Spades, l'abito inganna

    12 July 2018

    Aprilia RSV4 Factory Works: sulle ali della velocità

    Aprilia RSV4 Factory Works: sulle ali della velocità

    24 July 2018

    Honda Forza 125 e Forza 300, agili e raffinati

    Honda Forza 125 e Forza 300, agili e raffinati

    19 July 2018

    Comparativa MaxiEnduro in Australia: il film della sfida

    Comparativa MaxiEnduro in Australia: il film della sfida

    27 June 2018

    Long Test Kawasaki Versys 650 GT: SOS motore

    Long Test Kawasaki Versys 650 GT: SOS motore

    28 June 2018

    Honda PCX 125 2018: il nostro test

    Honda PCX 125 2018: il nostro test

    07 July 2018

    Husqvarna Svartpilen 401: dritta al cuore

    Husqvarna Svartpilen 401: dritta al cuore

    25 June 2018

    Comparativa SuperEnduro 2018: un pregio e un difetto di ogni moto

    Comparativa SuperEnduro 2018: un pregio e un difetto di ogni moto

    05 July 2018

    Quattro enduro si sfidano sulla Via Lattea

    Quattro enduro si sfidano sulla Via Lattea

    02 July 2018

    Yamaha YZ450F 2018: com'è umana, lei

    Yamaha YZ450F 2018: com'è umana, lei

    20 February 2018

    Long Test: i primi 6.000 km con la Versys 650

    Long Test: i primi 6.000 km con la Versys 650

    28 June 2018

    Ultime tag "MotoGP"