Lorenzo: la verità sulla casa, le ragazze e i prosciutti

Dopo le critiche ricevute per il filmato mandato in rete dal produttore di energy drink, il maiorchino ha chiarito la situazione: “Monster si è scusata 100 volte. Il video doveva essere un esempio positivo per i giovani. La casa è il risultato di una vita dedicata al lavoro, e sono orgoglioso dei risultati raggiunti”

Lorenzo: la verità sulla casa, le ragazze e i prosciutti

Pochi giorni fa vi abbiamo mostrato un video nel quale il quattro volte campione del mondo Jorge Lorenzo mostrava la sua residenza estiva ipertecnologica a Barcellona. Le immagini della lussuosa casa hanno incuriosito molti appassionati, ma c’è anche chi ha storto il naso, rivolgendo critiche al maiorchino (infatti il video by Monster è scomparso da YouTube, ma non certo dal web in generale rete, cliccate qui). Per dissipare ogni dubbio e calmare le impetuose acque, Lorenzo ha rilasciato un’intervista a Emilio Pérez de Rosaz, collega spagnolo di “El Periodico”. Jorge non ha voluto girare questo video per pavoneggiarsi con il mondo intero delle sue fortune, ma l’obiettivo era di mostrare, soprattutto ai più giovani, che con il duro lavoro, la determinazione e i sacrifici si possono raggiungere i risultati che ci si è prefissati.

 

Queste le parole del campione numero 99: “Solo in Spagna ho ricevuto qualche critica aspra e tagliente, mentre nel resto del mondo, soprattutto negli Stati uniti, e in particolare nell’80% dei tweet che ho letto, tutti mi hanno appoggiato e sono stati dalla mia parte: hanno riconosciuto che quello che ho è il frutto di una vita di sacrifici, dedicata interamente all’allenamento, alle corse e alla mia professione. Invece in Spagna no.

Non ho rubato niente a nessuno e tutto quello che ho me lo sono guadagnato con il duro lavoro e a volte mettendo a rischio la mia vita. Sono orgoglioso dei miei risultati.

Jorge ha anche voluto sottolineare che: “Le ragazze viste in piscina erano modelle della Monster e i prosciutti esposti non sono mai stati nella mia cucina. Arrivano da un altro filmato. Inoltre questo video è stato reso pubblico senza il mio consenso, e anche se Monster mi ha chiesto scusa cento volte, la verità è che dovrei stare più attento ad alcuni dettagli”. Chiaramente Jorge non intende certo dire che lo abbiano ripreso senza dirglielo, mentre è plausibile che il montaggio finale non sia stato a lui sottoposto per l'autorizazione alla diffusione.

 

Invece da Fabio Fazio è andato tutto bene (cliccate qui per leggere l’intervista concessa al programma televisivo “Che tempo fa”): lo spagnolo ha parlato serenamente di sé, del suo passato e della sua carriera, che ha rischiato di non cominciare neanche quando a 15 anni suo padre voleva farlo smettere per paura degli incidenti.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA