Zarco: “Devo ringraziare Ducati per il gran motore”

Johann Zarco ha chiuso il GP del Qatar in seconda posizione, alle spalle di Maverick Viñales. Se il francese è riuscito a salire sul podio è merito anche del gran motore della sua Ducati, che nel rettilineo finale gli ha permesso di superare il Campione del Mondo Joan Mir

1/11

Johann Zarco 2021 - Ducati - Pramac Racing

Ieri, alla prima gara della MotoGP 2021, in Qatar, Johann Zarco ha conquistato il secondo posto, a un solo secondo di distacco dal vincitore Maverick Viñales . Se il pilota francese del Team Ducati Pramac è riuscito a salire sul podio è merito anche del gran motore della sua Ducati, che nel rettilineo finale gli ha permesso di superare il Campione del Mondo Joan Mir. A proposito del super-motore Ducati: sabato nelle FP4 Johann Zarco ha fatto silgare la velocità massima mai raggiunta da una MotoGP, 362,4 km/h!

Ecco le parole di Johann, rilasciate ai microfoni di Sky al termine della gara di ieri: "Sono contentissimo. Già alla partenza è stato impressionante vedere tre Ducati davanti. Riuscivo a spingere forte risparmiando le gomme, che era l'obiettivo principale, sono riuscito a superare Miller e Pecco, poi ho cercato di farcela anche con Viñales, ma era difficile. Avevo velocità per stargli dietro, ma la moto scivolava tanto nel finale. Mir mi ha passato, poi siamo arrivati sul rettilineo e qui dovevo solo aprire il gas, devo ancora ringraziare Ducati per il gran motore, è stato fondamentale per conquistare il secondo posto. Nei test sono riuscito a sfruttare ciò che ho imparato l'anno scorso, poi via via tutto è ulteriormente migliorato. Tanti piccoli dettagli sono stati importanti per poter arrivare a lottare per le prime posizioni. Nella nuova squadra mi sono trovato bene da subito, sembrava che ci conoscessimo già, mi sono sentito come a casa, si è instaurato un grande feeling".

1/11

Johann Zarco 2021 - Ducati - Pramac Racing

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli