Piaggio in crescita: +80,6% di utile nel 2018

Nel 2018 il Gruppo Piaggio ha registrato performance in miglioramento rispetto all’anno precedente, la crescita di tutti i principali indicatori di conto economico, un incremento del risultato operativo e dell’utile netto, maggiori investimenti e la riduzione del debito
Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. (PIA.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato il Progetto di Bilancio per l’esercizio 2018. Di seguito i dettagli.

Andamento economico-finanziario del Gruppo Piaggio al 31 dicembre 2018

I ricavi netti consolidati del Gruppo sono stati pari a 1.389,5 milioni di euro, in crescita del 4,3% rispetto ai 1.332,4 milioni di euro registrati nel 2017. A cambi costanti la crescita dei ricavi è stata dell’8,2% rispetto allo scorso anno. Il margine lordo industriale è stato pari a 423,6 milioni di euro, con un incremento del 4,5% rispetto ai 405,4 milioni di euro registrati nel 2017. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 30,5% (30,4% nel 2017). Le spese operative sostenute dal Gruppo al 31 dicembre 2018 sono risultate pari a 330,8 milioni di euro, in flessione dello 0,7% rispetto al dato registrato nello stesso periodo dello scorso anno (333,1 milioni di euro). L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA consolidato di 201,8 milioni di euro, in crescita del 4,9% (+7,4% a cambi costanti) rispetto ai 192,3 milioni di euro registrati nel 2017. L’EBITDA margin è pari al 14,5% (14,4% nel 2017), il miglior risultato mai registrato dall’Ipo (2006). Il risultato operativo (EBIT) è stato pari a 92,8 milioni di euro, in decisa crescita del 28,3% rispetto ai 72,3 milioni di euro nel 2017. L’EBIT margin è risultato pari al 6,7% (5,4% nel 2017). Al 31 dicembre 2018 il risultato ante imposte è stato pari a 67,8 milioni di euro, in crescita del 69,4% (40,1 milioni di euro nel 2017). Le imposte di periodo sono state pari a 31,8 milioni di euro, con un’incidenza del 46,8% sul risultato ante imposte. L’utile netto consuntivato dal Gruppo Piaggio nel 2018 è stato di 36,1 milioni di euro, in crescita dell’80,6% rispetto ai 20 milioni di euro registrati nel 2017. L’indebitamento finanziario netto (PFN) al 31 dicembre 2018 si è attestato a 429,2 milioni di euro, in miglioramento per 17,5 milioni di euro rispetto ai 446,7 milioni di euro al 31 dicembre 2017. Il patrimonio netto del Gruppo al 31 dicembre 2018 ammonta a 392 milioni di euro (385,1 milioni di euro al 31 dicembre 2017). Nel 2018 il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 115,3 milioni di euro, in aumento di 28,6 milioni di euro, +33% rispetto a 86,7 milioni di euro investiti nel 2017.
1/13 Piaggio MP3 500 Business 2018

Andamento dei business al 31 dicembre 2018

Nel corso del 2018 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 603.600 veicoli, in crescita del 9,2% (552.800 unità vendute nel 2017), registrando ricavi consolidati per 1.389,5 milioni di euro. A livello di aree geografiche sono incrementati i volumi di vendita in India (+23,5%) e nell’area Asia Pacific (+9,7%), mentre quelli registrati in Emea e Americas (-4,3%) hanno subito principalmente l’effetto della contrazione del mercato dei veicoli 50cc.

Due ruote:

Al 31 dicembre 2018 il Gruppo ha venduto nel mondo 393.100 veicoli a due ruote in crescita del 4,6% (376.000 nel 2017), per un fatturato netto di 957,9 milioni di euro (942,1 milioni di euro nel 2017). Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno registrato un fatturato pari a 125,2 milioni di euro, in crescita del 3,3% rispetto ai 121,2 milioni di euro registrati nel 2017. Nel 2018 il Gruppo Piaggio ha registrato un forte incremento del 30,3% dei volumi di vendita nel mercato indiano delle due ruote, spinto dagli ottimi risultati di Vespa e Aprilia SR, ed è stato segnato un incremento del 9,7% dei volumi delle due ruote in Asia Pacific. In Europa il Gruppo Piaggio ha confermato la leadership nel segmento scooter con una quota del 25,3%. Resta inoltre forte il posizionamento del Gruppo sul mercato nordamericano degli scooter con una quota del 23,9%. Nel settore scooter si segnalano in particolare gli ottimi risultati del brand Vespa, che ha incrementato le unità vendute nel mondo del 16% e ha registrato l’anno record di vendite dal 2007; a questo risultato hanno contribuito tutti i principali mercati di riferimento con un significativo incremento dell’India, dell’Asia Pacific e dell’Europa, grazie anche al successo riscontrato dal lancio delle serie speciali. Sempre nel segmento scooter si segnala la crescita dei volumi del tre ruote MP3, in particolare grazie al positivo riscontro ottenuto dalle nuove motorizzazioni, e dello scooter Aprilia SR nel mercato indiano. Il settore moto del Gruppo ha segnato una crescita dei volumi trainata principalmente dal brand Aprilia, che ha segnato un incremento del 24,8% grazie anche alle nuove Shiver 900 e Dorsoduro 900 e all’SX 50.
1/9 Gamma Vespa GTS 300 2019: le foto

Eventi di rilievo del 2018 e successivi

A integrazione di quanto già riportato nel presente testo e comunicato in sede di approvazione dei risultati relativi al terzo trimestre 2018 (Consiglio di Amministrazione del 23 ottobre 2018), si riportano di seguito i principali eventi del periodo e successivi.

Il 6 novembre 2018, nel corso del salone EICMA di Milano, il Gruppo Piaggio ha presentato diverse novità. Tra le principali si segnalano Vespa Elettrica (la cui commercializzazione a livello europeo è iniziata in concomitanza con la Fiera); Moto Guzzi V85 TT, la tutto-terreno la cui commercializzazione è iniziata questo febbraio e ha ricevuto oltre 8.000 prenotazioni di test ride in tutta Europa; la supersportiva Aprilia RSV4 1100 Factory; Aprilia RS 660 Concept. Presentati al pubblico anche Piaggio MP3 300 hpe e Piaggio MP3 500 hpe Sport Advanced, dotato di retromarcia. Rinnovati nello stile e nei contenuti tecnici anche i modelli della gamma Vespa GTS.

Il 7 gennaio Massimo Rivola ha assunto la carica di Amministratore Delegato di Aprilia Racing. La nomina di Rivola rappresenta un ulteriore importante tassello nel percorso di rafforzamento del reparto corse di Noale, dopo l’ingaggio del top rider Andrea Iannone, a fianco al confermato Aleix Espargaró, l’arrivo di Bradley Smith come tester e l’ingresso di due nuovi capitecnici di provata esperienza, Antonio Jimenez e Fabrizio Cecchini.
Il 15 gennaio (vd. comunicato stampa del 16 gennaio) l’Agenzia di rating Moody’s Investors Service (Moody's), ha rivisto il Rating sul Gruppo Piaggio alzandolo da “B1” a “Ba3” e ha attribuito Outlook “STABILE”.
1/32 Aprilia RS 660 Concept 2019

In pillole

  • Ricavi consolidati 1.389,5 milioni di euro, in crescita del 4,3% (+8,2% a cambi costanti) (1.332,4 €/mln nel 2017)
  • Margine lordo industriale 423,6 milioni di euro, in crescita del 4,5% (405,4 €/mln nel 2017), 30,5% in rapporto al fatturato (30,4% nel 2017)
  • Ebitda 201,8 milioni di euro, in crescita del 4,9% (+7,4% a cambi costanti) (192,3 €/mln nel 2017) Ebitda margin 14,5% (14,4% nel 2017)
  • Risultato operativo (Ebit) 92,8 milioni di euro, in crescita del 28,3% (72,3 €/mln nel 2017) Ebit margin 6,7% (5,4 % nel 2017)
  • Risultato ante imposte positivo per 67,8 milioni di euro, in crescita del 69,4% (40,1€/mln nel 2017)
  • Utile netto 36,1 milioni di euro, in crescita dell’80,6% (20 €/mln nel 2017)
  • Posizione finanziaria netta -429,2 milioni di euro in miglioramento per 17,5 €/mln rispetto ai -446,7 €/mln al 31 dicembre 2017
  • Venduti nel mondo 603.600 veicoli, in crescita del 9,2% (552.800 nel 2017)
  • Investimenti per 115,3 milioni di euro, in aumento del 33% (86,7 €/mln nel 2017)
  • Proposto dividendo di 9,0 centesimi di euro per azione (pari a euro 32.155.184,34)
1/14

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA