SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

XDiavel: una delle Ducati più belle di sempre

Al Salone di Milano 2015, la Casa di Borgo Panigale presenta un nuovo modello cruiser: la XDiavel. Motore DVT da 1.262 cc, trasmissione finale a cinghia e look decisamente eccitante. Il prezzo, le foto e i dettagli tecnici

non solo sport, non solo rosso

1/28 Ducati XDiavel 2016: la prima moto di Borgo Panigale con la trasmissione secondaria a cinghia
Quest’anno a Eicma, la Casa di Borgo Panigale ha messo in mostra numerose novità (cliccate qui per scoprirle) e una di queste, molto più importante di quanto forse gli appassionati "duri & puri" percepiranno, riguarda la Diavel. Dal 2016, la famiglia delle cruiser si espande: arriva la nuova XDiavel, la prima Ducati con trasmissione finale a cinghia. Sarà disponibile in due versione: “base” ed S. Incominciate a conoscerlla guardando la gallery.

LUSSO E PERFORMANCE

La nuova Ducati si affianca alla già conosciuta Diavel (qui il nostro test): la "X" di XDiavel rappresenta l’incrocio tra sportività e l’andatura rilassata tipica del mondo cruiser. Rispetto alla “sorella” di gamma, la XDiavel è un modello completamente nuovo, a partire dal motore: il Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing, qui i dettagli del desmo a fasatura variabile) ha una cilindrata di 1.262 cc e il DVT è stato rivisto e ricalibrato per una erogazione senza strappi. La potenza del bicilindrico (con omologazione Euro 4) raggiunge quota 156 CV a 9.500 giri/min ed una coppia massima di 131 Nm a 5.000 giri/min. Le misure di alesaggio e la corsa sono di 106 x 71,5 mm (contro i 106 x 67,9 mm del Testastretta DVT 1200, che ha una cubatura di 1.198,4 cc); inoltre, sulla XDiavel la pompa dell’acqua è stata posizionata all’interno della L dei cilindri, per nascondere tubi di raccordo e ottenere un design più pulito. Grazie al lavoro svolto dai tecnici di Borgo Panigale, i tempi di manutezionedi si dilatano: 15.000 km o un anno per quella ordinaria e 30.000 km per la registrazione delle valvole.
AUn'altra grande novità riguarda la trasmissione finale che, per la prima volta nella storia di Ducati, è a cinghia! Il rapporto finale è 28/80 che corrisponde ad un rapporto pignone/corona di 15/43. I vantaggi di questa soluzione sono maggior silenziosità, pulizia, ridotta manutenzione e risposta fluida alle aperture del gas.

CICLISTICA AL TOP

Passando alla ciclistica, il telaio della XDiavel è un traliccio in tubi d’acciaio con motore portante. Il forcellone è composto da due parti: quella inferiore è fusa, mentre quella superiore è in traliccio di tubi con una parte forgiata e smontabile che permette l’estrazione della cinghia di trasmissione. All’anteriore è presente una forcella Marzocchi da 50 mm regolabile in compressione, in estensione e nel precarico molla (la versione S ha inoltre steli con riporto DLC). Il monoammortizzatore, invece, è firmato Sachs ed è anch’esso completamente regolabile. L’impianto frenante è Brembo: le pinze anteriori della versione “base” sono radiali M4 32 mentre sulla S troviamo le M50 (i due dischi sono da 320 mm). Anche la pompa è radiale: una PR18/19 dotata di serbatoietto integrato in allumino.

L’ELETTRONICA NON MANCA

Anche la XDiavel gode di un ricchissimo pacchetto elettronico: tre riding mode (Sport, Touring e Urban), DTC (Ducati Traction Control), DPL (Ducati Power Launch, il sistema di gestione delle partenze), Electronic Cruise Control e l’ABS Cornering.

Qui sotto trovate tutte le caratteristiche dei tre riding mode, che sono personalizzabili dal pilota (con la funzione Default è possibile tornare al settaggio standard).
  • Sport: potenza di 156 CV con risposta pronta all’apertura del gas. L’intervento del DTC è ridotto (livello 2) e l’ABS impostato sul livello 2, quello intermedio.
  • Touring: la potenza rimane a 156 CV ma l’erogazione più morbida. Il controllo di trazione passa al livello 4 (su 8), mentre l’ABS è settato sul livello 3.
  • Urban: il carattere della XDiavel cambia completamente. La potenza viene  limitata a 100 CV e prevede un alto livello di controllo di trazione (livello 6). L’ABS è settato sul livello 3.

CRUISER IN STILE DUCATI

La nuova XDiavel si distingue dalla “sorella” non solo per il motore e la ciclistica, ma anche per il look. Il bicilindrico ben in vista (merito del passaggio “nascosto” dei collettori) e lo scarico a fetta di salame rendono snella ed elegante la nuova custom di Borgo Panigale. Ci sono anche i nuovi cerchi: a 14 razze per la versione “base” e a 12 razze per la S. Le gomme sono Pirelli Diablo Rosso II con misure 120/70 ZR17 all’anteriore e 240/45 ZR17 al posteriore.
Il cruscotto è composto da uno schermo TFT con modulo spie separato, posizionato sopra al manubrio e i blocchetti elettrici sono retroilluminati in rosso. Inoltre, la XDiavel S è equipaggiata con modulo Bluetooth: collegando uno smartphone al cruscotto è possibile tenere sotto controllo l’arrivo di chiamate ed SMS oltre a visualizzare la musica che si sta ascoltando. L’estetica della XDiavel è arricchita dalla fanaleria full LED, che passa automaticamente dalla configurazione diurna a quella notturna. La versione S ha il faro anteriore dotato di DRL (Daytime Running Light): una particolare luce di posizione che garantisce una perfetta visibilità del veicolo durante il giorno.
Come diversi modelli di Borgo Panigale, anche la nuova custom ha l'avviamento "keyless", cioè si mette in moto semplicemente tenendo in tasca l’apposita chiave elettronica.

XDIAVEL SU MISURA DEL CLIENTE

La Ducati XDiavel sarà disponibile nel solo colore nero, che da opaco della versione “base” diventa lucido nella S. La versione base sarà in vendita da febbraio a 20.240 euro, mentre per la "S" il prezzo sale a 23.240 euro. La custom di Borgo Panigale è disponibile in tre pacchetti di personalizzazione (Sport, Touring e Urban, sotto la descrizione) e Ducati offre un ampio catalogo di accessori in cui il cliente può scegliere 4 diverse pedane, 5 tipi di sella e ben 3 manubri.
  • Sport Pack: manubrio avanzato, borchie per manubrio, tappo serbatoio carburante e set di cerchi in alluminio forgiato.
  • Touring Pack: sella comfort passeggero, poggiaschiena posteriore per passeggero, borsa da serbatoio magnetica e parabrezza in plexiglass trasparente.
  • Urban Pack: cover per serbatoio fluido freno posteriore, pedalini poggiapiedi in alluminio dal pieno, tappi telaio in alluminio dal pieno, contrappesi manubrio in alluminio dal pieno, cover per serbatoi fluidi freno e frizione, cover frizione in alluminio dal pieno, coperchio ispezione fase e cupolino Roadster.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA