Dakar 2014: a Marc Coma la tappa 11

Lo spagnolo della KTM continua ad aggiungere secondi tra sé e i suoi avversari. Dopo il terzo successo di tappa, la quarta vittoria nella Dakar si avvicina perché Barreda, 2° nella generale, oggi ha perso altri 8 minuti. Despres invece risale e cerca il podio. Bel risultato di Ceci, 16°

Dakar 2014: a marc coma la tappa 11

La 35esima edizione della Dakar sta ormai per concludersi. Mancano ancora due tappe, la dodicesima e la tredicesima, prima di incoronare il nuovo campione. Marc Coma continua a dominare la classifica generale: dopo i successi del quinto e nono stage, anche quest’oggi lo spagnolo ha dato il meglio di sé ed è riuscito a incrementare il già abbondante vantaggio che aveva sui suoi inseguitori.

 

CAVALCATA SULLE DUNE

Quest’oggi i piloti della Dakar si sono spostati da Antogafasta a El Salvador: 779 km, 605 dei quali  cronometrati. Nel corso della prima parte dell’undicesima tappa i piloti hanno affrontato una dura salita fino a raggiungere un’altitudine di circa 3000 metri. Poi la ripida discesa fino al deserto di Atacama. Un percorso sabbioso e pieno di insidiose dune che hanno messo alla prova le abilità dei fuoristradisti.

 

VIA ALL’UNDICESIMA

Nel corso della prima parte di questa giornata i protagonisti sono stati i due big di Yamaha e KTM: Cyril Despres ha comandto la classifica fino al WP2, poi è stato il turno di Marc Coma, in testa per altre due tratte. I piloti si sono scambiati le posizioni di testa per un’altra manciata di chilometri, ma da metà prova in poi è stato lo spagnolo numero 2 a prendere le redini della corsa fino alla fine della giornata. Lui e la sua KTM, nonostante abbiano avuto la possibilità di giocare in difesa, hanno deciso di continuare ad attaccare (per la terza volta in questa Dakar) e incrementare il vantaggio sugli inseguitori.

 

FINO ALL’ULTIMO CHILOMETRO

Dietro lo spagnolo bagarre, protagonisti Despres, Barreda, Viladoms. Per la prima metà della tappa i tre si sono alternati la seconda, terza e quarta posizione; tra il WP8 e il WP9 Barreda ha perso tempo a causa della rottura del sistema di navigazione dopo una caduta a causa della pioggia, ed è stato costretto a seguire le impronte lasciate dalle moto dei suoi avversari. L’imprevisto l’ha fatto slittare in quinta posizione. Il francese ha invece continuato a scambiarsi la posizione con il compagno di squadra di Coma, ma negli ultimi 150 km il numero 1 della Yamaha ha stretto  i denti e si è ripreso la seconda posizione, chiudendo questa dura giornata con 2 minuti e 51 di ritardo su Coma. Ha sorpreso sul finale Oliver Pain, rubando il podio a Viladoms per 25 secondi. Dopo la vittoria di ieri, invece, Joan Barreda oggi si è ritrovato in quinta posizione, staccato di 8 minuti e 13 secondi dalla leadership. Nella generale il pilota del Team ufficiale Honda è sempre in seconda posizione, ma il suo svantaggio sale 52 minuti abbondanti. Helder Rodrigues ha chiuso sesto la tappa 11, perdendo 6 minuti e 32 secondi importanti per la lotta nella classifica generale con Cyril Despres, ora a meno di 60 secondi.

 

ALLE LORO SPALLE…

La regina del fuoristrada sembra aver risolto il problema meccanico che l’ha rallentata nella precedente tappa, quest’oggi Laia Sanz ha dato il 101% e ha finito la terz’ultima giornata in quindicesima posizione, a poco più di 26 minuti da Marc Coma. Przygonski e Jakes chiudono la top ten, mentre Gouet si deve accontentare di un dodicesimo posto. Il nostro Paolo Ceci continua a portare a casa ottimi risultati: sedicesima posizione a poco più di mezz’ora dalla testa della corsa. Nella generale è diciannovesimo. Per quel che ne sappiamo Viglio è ancora in gara, anzi la sua dakar migliora tappa dopo tappa. Purtroppo il sistema di comunicazione delle classifiche è andato in tilt, non dandoci la possibilità di seguire le fasi finali della sua gara. Vi aggiorneremo.

 

MANCA POCO

Ancora due tappe prima della fine di questa fantastica edizione della Dakar. Domani i piloti dovranno a trasferirsi a La Serena. Il percorso è stato scelto per evitare la fitta nebbia mattutina, quindi la prima parte della speciale si correrà in alta quota. Nuovamente ci si sposta tra le dune, che possono mettere in difficoltà anche i piloti più esperti. Verranno stravolte le posizioni sul finale? Mentre aspettiamo la giornata di domani, ecco la classifica generale al termine dell’undicesimo stage (aggiornata alle 20,30, ora italiana). I risultati potrebbero subire variazioni nel caso fossero applicate delle penalizzazioni quando tutti i piloti saranno arrivati al traguardo. Godetevi anche le foto di questa Dakar.

 

Classifica Tappa 11

1. Marc Coma (ESP, KTM) 006:36:08 hrs         

2. Cyril Despres (FRA, Yamaha) +00:02:21

3. Olivier Pain (FRA, Yamaha) +00:05:28

4. Jordi Viladoms (ESP, KTM) +00:05:53

5. Joan Barreda (ESP, Honda) +00:08:12

6. Helder Rodrigues (PRT, Honda) +00:9:23

7. Juan Pedrero Garcia (ESP, Sherco) +00:09:50

8. Stefan Svitko (SVK, KTM) +00:13:25

9. Jakub Przygonski (POL, KTM) +00:14:40

10. Ivan Jakes (SVK, KTM) +00:14:47

15. Laia Sanz (ESP, HONDA) +00:26:22

16. Paolo Ceci (ITA, Speedbrain) +00:31:54

 

Classifica generale dopo Tappa 11

1. Marc Coma (ESP, KTM) 048:24:41

2. Joan Barreda (ESP, Honda) +00:52:36

3. Jordi Viladoms (ESP, KTM) +02:07:56

4. Olivier Pain (FRA, Yamaha) +02:21:40

5. Helder Rodrigues (PRT, Honda) +02:30:35

6. Cyril Despres (FRA, Yamaha) +02:31:18

7. Jakub Przygonski (POL, KTM) +02:43:55         

8. Daniel Gouet (CHL, Honda) +03:24:35

9. Stefan Svitko (SVK, KTM) +03:46:32

10. David Casteu (FRA, KTM) +04:07:56

19. Paolo Ceci (ITA, Speedbrain) +08:09:17

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA