SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Comparativa maxienduro: BMW (per ora) rialza la testa

Una moto su tutte, grande incertezza tra le altre, e forse un piccolo inconveniente alla Moto Guzzi. Che è di gran lunga la più “simpatica” agli otto tester

Comparativa maxienduro: bmw (per ora) rialza la testa

Fosse solo per il meteo, potremmo dire che oggi non è cambiato nulla: poco sole tanta pioggia. Invece è cambiato tutto. Sull’asfalto viscido di acqua e salsedine incontrato nei dintorni di Galaxidi, la GS è tornata a stupire. E dopo qualche coraggiosa divagazione off road sul Monte Parnasso, che abbiamo raggiunto con una splendida arrampicata tutta tornanti, BMW è entrata di prepotenza nel cuore di molti tester. Tutti quanti (per ora) la inseriscono tra le due preferite del confronto, e la cosa (per ora) non capita a nessuna delle sue concorrenti. È bene prendere con le pinze questo risultato parziale perché su asfalto asciutto abbiamo viaggiato ancora pochissimo, e lì qualche moto meglio dotata di CV potrebbe tornare a fare la voce grossa. Senza contare che in fuoristrada abbiamo in programma per giovedì un giro lungo e abbastanza tecnico. Potrebbero esserci sorprese. Intanto stiamo ai fatti: la GS consuma di media il 20-30% in meno delle rivali e ha saputo catturare in poche curve anche i più scettici tra di noi (siamo sinceri: il mondo dei motociclisti, come quello dei tester, spesso è diviso tra “giessisti” e “antigiessisti”).

 

GS TIRA IL GRUPPO COMPATTO
E dire che quest’anno il Motociclismo Test Team schiera per la sua prova più importante una pattuglia di collaudatori rivista per una buona metà (sul tema, non perdetevi Sentiero Pensiero di Merio Ciaccia questo giovedì), giusto per mischiare un po’ le carte in tavola dopo due anni (Sicilia 2011 e Sardegna 2012 - video 1 e video 2) di vittoria BMW. Ebbene, l’unico risultato, al momento, è di un maggiore equilibrio tra “le altre”. GS a parte, ognuna ha una forte personalità, ma anche almeno un difetto da farsi perdonare. L’unica che sta “simpatica” a tutti è la Moto Guzzi Stelvio NTX: i suoi difetti la umanizzano, e quando è ora dei cambi guida nessuno la lascia volentieri… Purtroppo in fuoristrada oggi la frizione pare abbia mostrato un leggero calo di modulabilità, speriamo non diventi un problema i prossimi giorni.

 

IL VIDEO DEL SECONDO GIORNO "IN DIRETTA" DALLA GRECIA




LE PROTAGONISTE

 

SEGUITE LA COMPARATIVA
Cliccate qui per la gallery
Cliccate qui per la presentazione della prova e di tutte le moto
Cliccate qui per il video resoconto del giorno 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA