01 April 2015

Bosch rafforza la propria presenza nel mercato delle due ruote

Secondo le previsioni, entro il 2021, il mercato delle due ruote supererà quota 160 milioni in tutto il Mondo e la Multinazionale tedesca punta a diventarne il fornitore leader. Per questo motivo è stato creato un nuovo ramo aziendale dedicato solo alle motociclette. Tutte le info

Bosch rafforza la propria presenza nel mercato delle due ruote

Attualmente Bosch è leader di mercato dei sistemi di sicurezza e, con i suoi componenti, serve un'ampia gamma di due ruote, da quelle del segmento di prezzo basso del mercato asiatico, ai bolidi con cilindrata di 1.000 cc molto richiesti in Europa, Giappone e Nord America. La gamma di prodotti comprende anche sistemi per il controllo di stabilità, antibloccaggio delle ruote in frenata, iniezione a controllo elettronico, componenti della trasmissione per i veicoli elettrici e interfacce per collegare le motociclette a smartphone o tablet e a servizi cloud.

 

Un nuovo ramo d’azienda solo per le motociclette

Il mercato delle motociclette è in rapida espansione (secondo le previsioni si arriverà a 160 milioni di due ruote entro il 2021) e Bosch punta a diventarne il fornitore leader. Per raggiungere questo importante traguardo il gruppo tedesco istituirà una nuova business unit, denominata "Two-Wheeler and Powersports", che raggrupperà tutte le attività inerenti i sistemi di sicurezza, di alimentazione e di visualizzazione delle informazioni, al fine di soddisfare le specifiche esigenze delle case motociclistiche di tutto il Mondo. Il ramo d’azienda "Two-Wheeler and Powersports" avrà la sua sede principale a Yokohama, in Giappone, e filiali negli Stati Uniti, Europa, India e Cina. La nuova business unit si occuperà anche dei veicoli speciali, come quad, moto d'acqua e motoslitte. Bosch punta inoltre a consolidare il suo know-how nel campo dei sistemi per le due ruote.

Queste le parole di  Dirk Hoheisel, membro del Consiglio di amministrazione di Robert Bosch GmbH : "Per garantire una maggiore efficienza e sicurezza, la tecnologia Bosch deve essere integrata in tutte le auto e, in futuro, lo stesso varrà anche per le motociclette. Puntiamo a diventare un fornitore leader anche nel mercato delle due ruote".

 

Previsione di raddoppio di unità prodotte entro cinque anni

Nell’ottica di incremento del mercato delle due ruote, Bosch nei prossimi cinque anni raddoppierà la propria produzione dei sistemi di sicurezza, di alimentazione e di infotainment.  Per il futuro il Gruppo tedesco si sta impegnando a ridurre i consumi di carburante e a rendere le due ruote sempre più connesse. In Asia, molti veicoli a due ruote con motori a combustione interna sono ancora equipaggiati con un semplice carburatore; Bosch dichiara che con il suo sistema di iniezione a controllo elettronico può diminuire i consumi di carburante fino al 16%. Allo stesso tempo, Bosch sta dotando le due ruote di “intelligenza digitale” con alcune soluzioni per il controllo del motore: questa tecnologia, abbinata ad una app per smartphone, consente ad esempio di attivare l'immobilizer o di leggere la memoria guasti. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA