di Beppe Cucco - 22 febbraio 2020

Type 18, una BMW R nineT dalle linee futuristiche

Alette aerodinamiche dai profili spigolosi e linee morbide e sinuose caratterizzano la Type 18, una BMW R nineT special realizzata dai customizzatori inglesi di Auto Fabrica. La moto è un omaggio al passato della Casa di Monaco nel mondo dell’aviazione
1/21 BMW R nineT Type 18 by Auto Fabrica
Prendendo ispirazione dal passato di BMW nel mondo dell’aviazione i customizzatori britannici di Auto Fabrica hanno dato vita alla “Type 18”, una BMW R nineT che, mixando alette aerodinamiche dai profili spigolosi a linee morbide, sembra provenire dal futuro.

La moto di partenza è una BMW R nineT Scrambler che come prima cosa è stata spogliata completamente dai fratelli Bujar e Gazmend Muharremi, fondatori di Auto Fabrica. La ricostruzione di questa special è iniziata sostituendo la forcella: quella tradizionale di serie sulla R nineT Scrambler lascia il posto a quella a steli rovesciati della R nineT Roadster. Prima di essere installata sulla moto, però, la forcella è stata rivista dagli specialisti di Maxton Engineering che, oltre ad aver trattato gli steli per renderli neri, l’hanno accorciata e ne hanno sostituito le cartucce con delle unità SD25. Anche il mono posteriore è stato sostituito, con un Maxton GP10, completamente regolabile (come la forcella). I cerchi a raggi da 19’ e 17’ della Scrambler lasciano il posto ad una coppia di cerchi da 17’, quelli della sorella Racer. Il telaio è stato rivisto e sostituite le piastre di sterzo, per poter ospitare i semimanubri Renthal, al posto del manubrio alto.
1/7 La strumentazione della BMW R nineT Type 18 by Auto Fabrica
Per quanto riguarda il motore, il bicilindrico Boxer di 1.170 cc è stato rimappato e ora sfrutta due nuovi filtri aria. Nuovo l’impianto di scarico: realizzato a mano ai acciaio inox dai customizzatori di Auto Fabrica ha un look a “banana”, firma dell’officina inglese. Una volta assemblati motore e ciclistica si è passati alle sovrastrutture. Serbatoio, sella e codino sono un’unica unità monoscocca realizzata a mano in alluminio. Dello stesso materiale i pannelli laterali e parte dell’anteriore. Le frecce, il faro posteriore, la mascherina del faro anteriore (a LED), il parafango e numerose staffe e sostegni sono invece realizzato con la tecnica della stampa 3D. La strumentazione è quella di serie, ma modificata da Gauge Instruments per uniformarsi al look scelto per questa special. Numerosi altri componenti arrivano direttamente dal catalogo di accessori BMW Option 719, tra di questi pedane, carter delle valvole, cover copricinghia, tappi, viteria varia…

Per la livrea è stata scelta una vernice nero zaffiro per il corpo principale, mentre le alette laterali e i pannelli sopra ai cilindri sono in grigio opaco. Nelle galery presenti nell'articolo trovate le foto della moto, qui sotto il video di presentazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli