BMW presenta il nuovo scooter elettrico CE 04 in versione definitiva

Il nuovo scooter elettrico BMW CE 04 si presenta con linee futuristiche. È spinto da un motore elettrico a magneti permanenti, montato nel telaio tra la batteria e la ruota posteriore. L’autonomia supera i 100 km e con la ricarica rapida si può caricare la batteria in meno di un’ora

1/52

BMW CE 04

1 di 3

Lo scorso novembre BMW aveva mostrato il Definition CE 04, un veicolo elettrico caratterizzato da un design innovativo e da soluzioni di connettività futuristiche, che si proponeva di “ridefinire il segmento degli scooter”. I mesi sono passati, e ora quel veicolo è arrivato alla produzione di serie: BMW ha tolto i veli, infatti, al nuovo CE 04.

Il nuovo scooter elettrico BMW CE 04 è spinto da un motore elettrico a magneti permanenti montato nel telaio tra la batteria e la ruota posteriore, come nelle auto BMW. Il propulsore ha una potenza di 31 kW (42 CV), ed è in grado, a detta della Casa, di spingere il veicolo da 0 a 50 km/h in 2,6". Il CE 04 è disponibile anche a potenza ridotta (L3e-A1), con potenza massima di 23 kW (31 CV). La velocità massima di entrambe le versioni è di 120 km/h. Il motore è alimentato da una batteria di 60,6 Ah (8,9 kWh), che stando ai dati dichiarati fornisce un'autonomia di circa 130 chilometri (versione con potenza ridotta: 100 km). La batteria agli ioni di litio viene caricata con il dispositivo di ricarica integrato, sia attraverso le normali prese domestiche sia nelle wallbox o nelle stazioni di ricarica pubbliche. Quando la batteria è completamente scarica, il tempo di ricarica è di circa 4 ore e 20 minuti. Attraverso il caricatore rapido disponibile come optional con una potenza fino a 6,9 kW (2,3 kW è il livello standard), il tempo di ricarica si riduce a 1 ora e 40 minuti con batteria completamente scarica. Se il livello della batteria è al 20% e la batteria viene caricata all'80%, il tempo di ricarica si riduce a soli 45 minuti attraverso il caricatore rapido opzionale.

1/12

BMW CE 04

Il telaio principale è un tubolare in acciaio, abbinato ad una forcella telescopica con steli di 35 mm e ad un forcellone monobraccio oscillante. Gli pneumatici sono da 120/70 R15 67H all'anteriore e 160/60 R15 56H al posteriore.

Il nuovo BMW CE 04 presenta di serie le tre modalità di guida "ECO", "Rain" e "Road". L'ulteriore modalità di guida "Dynamic" è disponibile come optional. Per quanto riguarda la sicurezza è presente il sistema ASC (Automatic Stability Control), un sistema di controllo della trazione paragonabile all'Automatic Stability Control delle moto BMW con motore a combustione. L'ASC limita la coppia del motore in relazione allo slittamento della ruota posteriore. Il Dynamic Traction Control (DTC) è disponibile come optional.

Il nuovo BMW CE 04 è dotato di serie di uno schermo a colori TFT da 10,25" con navigazione a mappe integrata e funzioni di connettività. Per la prima volta, il nuovo schermo a colori rende possibile la visualizzazione di una mappa di navigazione nel quadro strumenti. Non è quindi necessario un display aggiuntivo. I gruppi ottici sono full-LED. La luce di svolta adattiva Headlight Pro è disponibile come optional.

1/8

BMW CE 04

Il CE 04 si presenta con forme basse e allungate, con la parte anteriore che si alza diagonalmente andando a creare una silhouette moderna. Il design è caratterizzato da linee nette e decise. Come detto, la batteria è posizionata nel sottoscocca e questo ha permesso alla Casa di ricavare un sottosella, con apertura laterale, dove poter riporre un casco e altri piccolo oggetti.

La livrea scelta è il bianco “Light White”, completata da sezioni nere opache nella zona anteriore e laterale e dalla sella "galleggiante". Inoltre, lo scooter è dotato di ruote “piene” e cavalletto laterale integrato. Come optional è disponibile anche lo stile “Avantgarde”(optional ex works), dove il colore Magellan Grey metallizzato è completato da una sella nera/arancione, da un deflettore arancione e da varie grafiche.

1/15

BMW CE 04

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA