BMW: accanto al cliente in pista, dalle prove libere al Mondiale

Per il 2014 BMW riorganizza e amplia il programma globale di supporto racing per i propri clienti: la casa tedesca promette una maggiore versatilità per tutti, dal semplice appassionato al pilota SBK

Bmw: accanto al cliente in pista, dalle prove libere al mondiale

Nonostante l’addio dalle competizioni ufficiali SBK e Stock 1000 per dedicarsi più decisamente al prodotto (a proposito, avete visto le nuove R nineT e R 1200 GS Adventure 2014?), BMW continuerà ad offrire il proprio supporto (anzi lo rafforzerà) a coloro i quali sceglieranno di correre con le motociclette bavaresi.

Responsabile del progetto racing clienti sarà Berthold Hauser, nuovo Direttore Tecnico BMW Motorrad Motorsport. Vediamo in dettaglio i progetti di BMW Motorrad nell’ambito del “customer racing” per il prossimo anno.

 

UN SUPPORTO VERSATILE

Quel che si propone BMW Motorrad per il futuro è di poter supportare, in modo versatile, team e piloti privati che correranno con il marchio di Monaco: attraverso l’assistenza in pista per chi gareggerà con la BMW S 1000 RR e la BMW HP4 in competizioni nazionali e internazionali, grazie a corsi di formazione per ingegneri e tecnici dei team privati e speciali pacchetti racing per motori ed elettronica.

Stephan Schaller, Presidente di BMW Motorrad, ha così spiegato le intenzioni della Casa: “BMW Motorrad e il customer racing vanno di pari passo. Per avere successo come produttore, in futuro, bisogna essere un partner forte dei propri clienti. Noi lavoreremo affianco ai nostri clienti con un approccio globale. Offrendo loro, letteralmente, la migliore esperienza di guida, che siano clienti BMW con moto di serie oppure piloti, professionisti o amatori, nell’ambito racing. Siamo in grado di rispondere alle loro richieste e, contemporaneamente, di fornirgli un supporto adeguato in tutte le aree. Con questa strategia definiamo un nuovo benchmark. Il progetto BMW Motorrad customer racing renderà il nostro brand, e i nostri prodotti, ancora più dinamici. Inoltre rafforzerà ancora la presenza di BMW Motorrad nel mondo”.

 

L’ESPERIENZA SBK PER TUTTI

Negli ultimi cinque anni BMW Motorrad Motorsport si è consolidata tra i top team del FIM Superbike World Championship (6 vittorie e 18 podi), portando avanti anche un programma racing di supporto clienti, che in futuro potranno beneficiare dell’esperienza maturata nelle competizioni Mondiali, come ha confermato Schaller: “Da un punto di vista strategico il Campionato Mondiale Superbike ci ha fornito una piattaforma perfetta per presentare la BMW S 1000 RR e la BMW HP4 e per posizionarci, a livello globale, come produttore di moto sportive. Abbiamo raggiunto quest’ambizioso obiettivo e, contemporaneamente, BMW Motorrad è riuscita a essere più vicina ai propri clienti racing di qualsiasi altro produttore. Noi siamo il primo produttore motociclistico a offrire, a team e piloti privati nel mondo, un’assistenza premium. Per questo motivo è importante potenziare e consolidare questo progetto. Inoltre possiamo beneficiare del trasferimento tecnologico dell’esperienza dei nostri clienti in pista nello sviluppo dei nostri prodotti di serie”.

 

BMW RACE SUPPORT: VICINO AL CLIENTE

Dal 2011, hanno della sua nascita, BMW Motorrad HP RaceSupport, divisione specialistica della Casa dell’Elica, ha contribuito alla vittoria di numerosi titoli da parte dei propri clienti. Tra i più importanti quelli del 2010, 2012 e 2013 nella FIM Superstock 1000 Cup, l’International German Motorcycle Championship (IDM) nel 2011, 2012 e 2013, molti campionati nazionali nella categoria Superbike oltre alle vittorie nel World Endurance Championship nel 2011 e nel 2012. Il programma per il 2014 vede un ulteriore ampliamento della struttura al fine di offrire un supporto ancora più attento ad ogni cliente, dal pilota professionista all’amatore che vuole capire al meglio la propria BMW in pista, dove, tra le altre attività, saranno organizzati corsi di guida. Berthold Hauser, già Direttore della BMW Motorrad Motorsport dal 1999 al 2010, e alla guida della divisione HP RaceSupport dalla sua nascita nel 2011, ha così commentato: “Sono molto contento per questo eccitante progetto. La collaborazione continua con i nostri clienti è unica nel panorama Motorsport. Con il nostro supporto siamo in grado di aiutare i team a sfruttare al meglio la tecnologia innovativa della BMW S 1000 RR e della BMW HP4. Faremo la nostra parte per assicurare che le RR e le HP4, in azione nei vari campionati, siano sempre più competitive. Contemporaneamente i nostri esperti potranno supportare, con la loro competenza e assistenza, anche piloti amatoriali ambiziosi per fargli godere la migliore esperienza di guida possibile. Sono certo che potremo proseguire la scia di successi raccolti sinora e che BMW Motorrad, attraverso questo progetto, potrà vincere, con i propri clienti, ancora di più nel mondo”.

 

Tutto questo viene comunicato ufficialmente, ma non è poi così scontato che la BMW esca del tutto dalle competizioni in forma ufficiale. Chiaramente non ci sarà il team factory, ma si vocifera con sempre maggior insistenza di un team emanazione di Monaco che dovrebbe mettere in pista una HP4 preparata in previsione 2015, quanto tutte le Superbike dovranno sottostare al nuovo regolamento "Evo" (cliccate qui per i dettagli). A capo della struttura ci sarebbe nientemeno che Troy Corser, l'uomo che, fin dall'inizio dell'avventura di BMW in SBK, è stato al fianco della Casa tedesca, prima in pista e poi come uomo immagine. Poi c'è la questione delle moto quest'anno affidate al team BMW Motorrad Italia e gestite dalla struttura Feel Racing di Serafino Foti. Le HP4 di Melandri e Davies sono "italiane" per quanto riguarda la ciclistica, quindi nulla vieta di continuare ad usarle anche l'anno prossimo. Il problema è il motore, di proprietà invece di BMW Motorrad Germania e quindi destinato a tornare a Monaco. Certo, i 4 cilindri tedeschi potrebbero riprendere la via del Mondiale SBK sfruttando appunto il programma "customer racing" di cui vi abbiamo parlato. Ora bisogna vedere chi gestirà il tutto, dato che Feel Racing è data in forte predicato di passare con Ducati al posto del team Alstare di Batta (che invece pare vicino all'Aprilia).

 

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA