Beta Xtrainer 300: enduro facile made in Italy

Il motore meno esuberante deriva dalla RR 300 2T ed è abbinato ad un’erogazione più lineare, in modo da permettere a tutti gli appassionati di off road di apprezzare non solo il cronometro ma anche il piacere della guida

Beta xtrainer 300: enduro facile made in italy

Dal Salone di Milano (clicca qui per tutti gli articoli), ecco le informazioni sulla neonata enduro di Casa Beta, la Xtrainer 300. A prima vista parrebbe la RR 300 2015, ma guardandola più attentamente notiamo alcune diversità significative. Analizziamola.

 

UNA MOTO PER TUTTI

Rivolta a tutti coloro che desiderano avere una moto con la quale divertirsi in sicurezza e, allo stesso tempo, sviluppare le proprie capacità tecniche, ecco la Beta Xtrainer 300, moto semplice, compatta e leggera per consentire a tutti un approccio facile al mondo dell’enduro. Xtrainer è un mezzo anche per gli enduristi esperti, che desiderano un veicolo meno “violento” rispetto alle moto pronto gara. I tecnici Beta hanno sviluppato una moto simile alla RR 300 2T ma più sfruttabile; essi hanno pensato a tutti coloro che trovano “eccessive”, sia in dimensioni che prestazioni, le enduro attualmente presenti sul mercato oppure non hanno più interesse riguardo al tempo in fettucciato.

 

VITA PIÙ FACILE

La compattezza del veicolo, il peso contenuto, la limitata altezza da terra, l’andamento regolare della curva di coppia e la linearità di erogazione la rendono lo strumento ideale per chi vuol fare vero enduro con un veicolo che trasmetta fiducia e controllo, senza la classica “botta di coppia” caratteristica delle moto da gara. Si parla di circa 35 CV con marmitta dedicata e rapporto di compressione 11.3:1. Il tutto abbinato ad un cambio a 6 marce e ad un carburatore Keihin da 36 mm. Beta ha sviluppato un nuovo telaio perimetrale, stabile e leggero, accoppiato a una forcella da 43 mm di diametro, sensibile e progressiva, e a un mono ammortizzatore Ollè R16V. Il peso sfiora il quintale (99 kg) ed è omologata per due persone. Ultime due chicche per rendere la vita enduristica più facile: l'avviamento elettrico (con kick start optional) e il miscelatore. In Beta quest'ultimo lo hanno sviluppato con un’elettronica di controllo capace di dosare l’olio in funzione di giri e carico del motore risolvendo il fastidio di preparare la miscela. Il serbatoio dell’olio è situato sotto la sella. Arriverà a febbraio al prezzo di circa 6.000 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli