Benda presenta un nuovo motore V4 da 154 CV

Benda Motorcycle ha svelato due nuovi inediti motori V4. I propulsori, che sono esternamente identici, hanno capacità molto diverse. Il più grande ha una cilindrata di 1.200 cc ed è in grado di erogare una potenza massima di 154 CV; il fratellino è un 500 cc

1/5

Il nuovo motore Benda V4

Benda Motorcycle è di proprietà dei cinesi di Zhejiang Changling Binjiang Motorcycle Co., un marchio che ha sempre prodotto moto e scooter di piccola cilindrata per il mercato domestico. Il Marchio nacque nel 1994, ma inizialmente si chiamava Zhejiang Zhongnan Motorcycle, cambiò nome in Benda Motorcycle nel 2012, quando decise di puntare anche sui mercati esteri, restando peró sempre in oriente. Da poco Benda è arrivato anche da noi, con la piccola BD300 Sporty, una custom dal carattere sportivo spinta da un motore V-twin di 298 cc, 4T. Ad affiancare la piccolina la Casa ha anche presentato la LFC700, con motore quattro cilindri in linea di 680 cc, raffreddato a liquido. Ora, sulla scia di questi modelli Benda ha rivelato un paio di nuovi motori V4 che, secondo le previsioni, raggiungeranno la produzione nel 2022.

I motori, che sono esternamente identici, hanno capacità molto diverse. La versione più grande è un'unità di 1.198 cc, in grado di erogare una potenza di 154 CV a 9.500 giri/min e con un picco di coppia di 121 Nm a 7.500 giri/min. La versione più piccola è meno della metà delle dimensioni, arriva a 496 cc e produce 57 CV a 10.000 giri/min e 45 Nm a 8.000 giri/min. Entrambi condividono lo stesso layout: distribuzione a doppio albero in testa, 16 valvole, raffreddamento ad acqua, angolo della V di 70 gradi e un rapporto di compressione di 11,5:1.

Il motore più grande combina il suo alesaggio di 76 mm con una corsa di 66 mm, dimensioni che sono le stesse di quelle utilizzate dal vecchio V-Max di 1.200 cc della Yamaha. Tuttavia, il motore Benda non sembra essere una copia diretta di nessun V4 esistente. Se raggiungerà i 154 CV dichiarati, il motore Benda di 1.198 cc diventerà il propulsore più potente mai visto su una moto cinese.

La versione più piccola ha dimensioni interne insolite, con un alesaggio di 53,5 mm, che lo rende sottoquadro se abbinato alla sua corsa di 55,2 mm. Ciò suggerisce che punterà tutto sulla coppia ai bassi regimi, piuttosto che sulle prestazioni vere e proprie. Poiché il motore è fisicamente grande quanto l'unità di 1.198 cc, è probabile che vada nelle stesse moto.

Sarà interessante vedere come l'azienda utilizzerà i nuovi motori V4, e non dovremmo aspettare molti mesi prima di scoprirlo, poiché l'azienda prevede metterli in produzione entro la fine del 2022.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA