Assen: Marquez fa 8, grande Dovi 2°, Rossi sbaglia strategia (5°)

La partenza è sul bagnato, poi si cambia la moto e Marquez trionfa per l'ennesima volta. Ottima prestazione di Dovizioso che è rimasto con il campione numero 93 per tutta la gara. Chiude il podio Dani Pedrosa, seguito da un grintoso Aleix Espargarò. Recuperone di Rossi (5°), partito dalla pit lane

Assen: marquez fa 8, grande dovi 2°, rossi sbaglia strategia (5°)

Partenza ritardata in MotoGP a causa delle condizioni meteo: ha iniziato a piovere mentre i piloti si schieravano e Bradl è caduto perché montava le slick, fortunatamente il pilota è riuscito a tornare ai box e a schierarsi in griglia normalmente.

AGGIORNAMENTO: la pit lane riapre alle 14,05. I piloti hanno a disposizione 2 giri per controllare le condizioni della pista.

 

Partenza: Rossi rientra ai box per prendere la moto con le rain dopo aver inizialmente scelto di partire con le rai: partirà dalla pit lane. Espargarò scatta bene, ma Marquez è ancora più veloce. Dovizioso è secondo, Pedrosa terzo e Iannone quarto.

Giro 1/26: Aleix Espargarò passa Iannone. Dovizioso attacca Marquez che mantiene la prima posizione. Aleix Espargarò sorpassa Pedrosa.

Giro 2/26: Rossi è 18°. Marquez prova l’allungo ma Dovizioso lo segue. Rossi è in lotta con Pol Espargarò per la 14esima posizione. Best lap di Marquez: 1’48”797.

Giro 3/26: Cal Crutchlow svernicia Lorenzo sul dritto. Aleix Espargarò è a 2,7 secondi da Dovizioso. Ancora Marquez: 1’46”505.

Giro 4/26: Rossi è 13°. Marquez ha un vantaggio di 8 decimi su Dovizioso che riesce a tenere il passo. Bautista e Smith lottano per la nona piazza. Giro veloce di Dovizioso: 1’45”026.

Giro 5/26: Crutchlow è in quinta posizione davanti a Iannone. I primi due hanno un vantaggio di 7 secondi su A. Espargarò. I meccanici Honda preparano la moto di Marquez per il cambio. Rientrano Redding e Laverty. La pista è quasi completamente asciutta. Marquez e Dovizioso rientrano.

Giro 6/26: Marquez salta da una moto all’altra. Lorenzo rimane in pista e comanda la gara. Hanno cambiato moto anche Pedrosa e Aleix Espargarò. Miglior giro di Parkes: 1’40”466. Marquez va largo e perde molto terreno da Dovizioso. Bisogna stare attenti perché ci sono ancora chiazze di bagnato. Dentro anche Lorenzo.

Giro 7/26: Dovizioso è in testa, Aoyama 2°, Marquez 3°. Che rischio di Marquez, che passa Aoyama all’esterno. Dovizioso ha un vantaggio di 3,8 secondi. Aoyama rientra per il cambio moto. Parkes è 6° e fa il miglior giro: 1’39”079.

Giro 8-9/26: Pedrosa scavalca Aleix Espargarò e passa in terza posizione. Rossi spinge forte: 1’37”131.

Giro 10/26: Dovizioso allunga a 4,1 secondi. Marquez prova il recupero: 1’36”462, ma Rossi è il più veloce: 1’36”225. Aleix Espargarò e Pedrosa sono sempre in bagarre.

Giro 11/26: Il vantaggio di Dovizioso scende a 3,6 secondi. Iannone sorpassa Parkes che risponde. Poi Iannone sfrutta il motore e riesce a tornare davanti.

Giro 12/26: Marquez si avvicina alla Ducati di Dovizioso: + 2,4 secondi. Rossi è 9°, dietro a Parkes. Ricomincia a piovere sul circuito di Assen.

Giro 13/26: Rossi sorpassa Parkes e si è avvicina al gruppetto composto da Crutchlow, Bautista e Iannone.

Giro 14/26: Marquez è a 1,3 secondi da Dovizioso. Intanto i meccanici accendono la moto numero 93 gommata rain. Pedrosa attacca Pedrosa sul dritto e passa Espargarò che risponde in staccata. Bella lotta.

Giro 15/26: Rossi è alle spalle di Iannone (5°). Marquez vede bene Dovizioso (+ 0,691 secondi). Miglior giro di Smith: 1’35”632.

Giro 16/26: Pedrosa sorpassa Aleix Espargarò alla prima staccata, Rossi è 5° e Marquez è sotto a Dovizioso. Aleix Espargarò risponde al tornantino e torna in terza posizione. Cade Pol Espargarò. Marquez attacca all’ultima curva e si riprende la prima posizione. Giro veloce di Rossi: 1’53”433.

Giro 17-18/26: Marquez sta spingendo: 1’34”915. Pedrosa passa di nuovo davangti a Aleix Espargarò. Questa volta Pedrosa riesce a mantenere la prima posizione. Marquez chiude il giro in 1’34”742.

Giro 19/26: Jorge Lorenzo è solamente in 15esima piazza. Dovizioso prova a tenere il passo, ma il distacco sale a 1 secondo. Giro veloce di nuovo di Marc Marquez: 1’34”575.

Giro 20/26: Lorenzo è alle prese con Petrucci e si riprende la 14esima posizione. Rientra ai box Pol Espargarò, ritiro per il pilota spagnolo.

Giro 21-23/26: Classifica provvisoria: Marquez, Dovizioso, Pedrosa, A. Espargarò, Rossi, Iannone, Bautista, Smith, Crutchlow.

Giro 24/26: Pedrosa sta girando nettamente più veloce di Dovizioso, ma il distacco è troppo grande.

Giro 25/26: Lorenzo scavalca Abraham e si porta in 13esima posizione.

ULTIMO GIRO: Marquez comanda con oltre 5 secondi di vantaggio, seguono Dovizioso e Pedrosa. Marquez taglia la bandiera a scacchi e trionfa per l’ottava volta consecutiva. Grande Dovizioso e grande Ducati. Pedrosa è 3°, ma che bella prestazione di Aleix Espargarò. Capolavoro di Rossi che finisce in quinta posizione.

 

Dopo il disastro dello scorso anno a Phillip Island, Marquez è riuscito a passare anche la prova “flag to flag” e conquista l’ottava vittoria consecutiva (solo Agostini, Hailwood e Doohan sono riusciti in tale impresa). Anche Dovizioso azzecca il cambio moto e riesce a salire ancora sul secondo gradino del podio, proprio come in Texas. Bravo anche Pedrosa (3°) che ha lottato con un grintosissimo Aleix Espargarò, 4° sotto la bandiera a scacchi. Mitico anche il “Dottore”: Valentino Rossi aveva intuito che l’asfalto si sarebbe asciugato, schierandosi con le slick, poi ha cambiato idea ed è scattato dalla pit lane, infine il recupero fino alla quinta posizione. Ci avesse creduto... In difficoltà Jorge Lorenzo, solamente 13°. La MotoGP vi aspetta tra due settimane sul circuito del Sachsenring, in Germania.

 

MOTOMONDIALE MOTOGP 2014, ASSEN - CLASSIFICA GARA

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempi e distacchi

1

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

43'29.954

2

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

+6.714

3

Dani PEDROSA

SPA

Honda

+10.791

4

Aleix ESPARGARO

SPA

Forward Yamaha

+19.199

5

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

+25.813

6

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

+29.003

7

Alvaro BAUTISTA

SPA

Honda

+30.882

8

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

+30.985

9

Cal CRUTCHLOW

GBR

Ducati

+44.031

10

Stefan BRADL

GER

Honda

+48.662

11

Broc PARKES

AUS

PBM

+51.863

12

Scott REDDING

GBR

Honda

+1'00.329

13

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

+1'04.641

14

Karel ABRAHAM

CZE

Honda

+1'05.980

15

Danilo PETRUCCI

ITA

ART

+1'17.611

 

MOTOMONDIALE MOTOGP 2014 - CLASSIFICA GENERALE

Pos.

Pilota

Moto

Nazione

Punti

1

Marc MARQUEZ

Honda

SPA

200

2

Valentino ROSSI

Yamaha

ITA

128

3

Dani PEDROSA

Honda

SPA

128

4

Andrea DOVIZIOSO

Ducati

ITA

91

5

Jorge LORENZO

Yamaha

SPA

81

6

Aleix ESPARGARO

Forward Yamaha

SPA

67

7

Pol ESPARGARO

Yamaha

SPA

58

8

Stefan BRADL

Honda

GER

56

9

Andrea IANNONE

Ducati

ITA

51

10

Bradley SMITH

Yamaha

GBR

48

11

Alvaro BAUTISTA

Honda

SPA

43

12

Scott REDDING

Honda

GBR

28

13

Nicky HAYDEN

Honda

USA

27

14

Yonny HERNANDEZ

Ducati

COL

27

15

Hiroshi AOYAMA

Honda

JPN

24

19

Michele PIRRO

Ducati

ITA

7

21

Danilo PETRUCCI

ART

ITA

3

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA