Yamaha Yard Built Special: XJR1300 “Skullmonkee”

In occasione del Bike Shed 2015 di Parigi, esposizione dedicata all’onda creativa che ruota intorno alla scena cafè racer, scrambler e brat-style, Yamaha ha presentato l’ultima creazione Yard Built realizzata da Wrenchmonkees su base XJR1300. Descrizione, foto e video

Yamaha yard built special: xjr1300 “skullmonkee”

Una nuova Yard Built si affaccia nel mondo delle special della Casa di Iwata. La Yamaha XJR1300 2015 (trovate qui il nostro test mentre potete vedere qui la versione "Racer" nella comparativa vintage) è stata infatti messa nelle sapienti mani dei customizzatori danesi Wrenchmonkees: ne è nata una nuova versione denominata “Skullmonkee”. Potete vedere la nuova creatura nella gallery e nel video di seguito.

 

 

Yamaha xjr1300 “skullmonkee”: il kit si ordina sul web

I Wrenchmonkees hanno realizzato artigianalmente alcuni elementi della special, come le piastre di sterzo in alluminio ricavato dal pieno in stile “Monkeefist”, loro precedente creazione su base XJR, e le cover motore. Il manubrio è costituito da semi manubri LSL Speed Match in alluminio verniciato nero e da manopole Biltwell. Al centro spicca il mini tachimetro digitale MMB con luce gialla, sopra un faro anteriore WM custom. Notevole il lavoro sull'impianto frenante, completamente rivisto in chiave Beringer, con freni a disco Hypersport e pinze Beringer davanti e dietro (i tubi dei freni sono in maglia d'acciaio verniciata di nero). Provengono dalla stessa Azienda anche la pompa dei freni e della frizione. Le pedane, delle LSL in alluminio verniciato nero, sono state personalizzate per offrire una posizione di guida più aggressiva in accoppiata all'ammortizzatore Öhlins STX 36. I cerchi sono quelli di serie XJR, ma montano pneumatici Michelin Pilot Road 4s. L'ammortizzatore di sterzo è un LSL Titan mentre il supporto per le luci posteriori a LED è firmato Wrenchmonkees ed è collocato sopra allo scarico custom 4 in 2 con marmitte in acciaio Wrenchmonkees/Spark. La verniciatura nero lucido con logo Skullmonkee sul serbatoio, impreziosita da accenti color oro, è il degno tributo in occasione del ventesimo anniversario della XJR1300.

Se la gallery vi è piaciuta e volete in garage una “Skullmonkee”, non disperate: potete ordinare il kit direttamente alla Wrenchmonkees.

 

Shun  Miyazawa, Product Manager di Yamaha: “Gran parte delle intuizioni che hanno portato alla creazione dell'ultima XJR1300 provengono dalle precedenti collaborazioni con Wrenchmonkees. La loro prima Yard Built XJR1300, ‘Monkeefist’, ha fornito l'ispirazione decisiva per i modelli attuali. Proprio per questa influenza non abbiamo sentito la necessità di cambiare radicalmente la moto, ma ci siamo invece concentrati sulla messa a punto e sui miglioramenti necessari per esaltare la sua personalità”.

 

Per Nilson, Wrenchmokee: “Ci siamo impegnati a fondo per non introdurre cambiamenti estremi nel design: abbiamo lavorato invece per ottenere uno stile pulito che non richiedesse tagli o saldature sul telaio”.

 

Nicholas Bech, Wrenchmonkee: “Abbiamo cercato di ‘spogliare’ ulteriormente la moto togliendo alcune parti, fino a ottenere l'effetto che non ci fossero mai state. Da lì siamo partiti a cercare, insieme ad altre aziende, componenti aggiuntivi da modificare secondo il nostro stile”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA