SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Smith vince la rocambolesca SSP di Assen. 2° Rea, 3° Sofuoglu

Una gara movimentata al TT di Assen: dopo la pioggia, con conseguente bandiera rossa, PJ Jacobsen cade (2 volte) e permette a Kyle Smith di vincere davanti ad un ottimo Gino Rea e ad un "conservativo" Kenan Sofuoglu. 4° Krummenacher, 5° Baldolini, 7° Badovini, 8° Bassani, Male le MV Agusta ufficiali

WSSP 2016, ASSEN: IL REPORT DELLA GARA GIRO PER GIRO

Javi Orellana non prenderà parte alla gara odierna per un infortunio al polso destro,

Tutti i piloti optano per una medesima soluzione in termini di mescole: morbida all’anteriore, media al posteriore
Partenza: parte bene PJ Jacobsen, che si porta subito secondo, Stapleford perde una posizione, Krummenacher scivola 4° ma Sofuoglu è fantastico: è al comando della gara. 5° Baldolini, 8° Zanetti, 13° Cluzel.
1/18: Mikhalchick viene superato da Cluzel, così il francese si porta 12°. Sarà una gara tutta in rimonta per lui. Intanto grande bagarre tra la 13esima e la 15esima. Intanto Mikhalchick va molto largo ad una curva dell’ultimo settore e perde molte posizioni: ora è 22°
2/18: Giro veloce per PJ Jacobsen (2°) 1’39”327, a 2 decimi da Sofuoglu, Stapleford (3°) dista mezzo secondo dallo statunitense. Krummenacher è più distante (630 millesimi dall’inglese).
3/18: Jacobsen è rapidissimo: 1’39”147, ancora 2 decimi più veloce del turco in testa alla gara. Anche Stapleford si aggancia alla testa della corsa, nonostante il suo gap con Jacobsen sia molto elastico.
4/18: Jacobsen è ancora più veloce di Sofuoglu, ma Stapleford gira ben 2 decimi più rapido dei primi 2. Intanto Jules Cluzel continua la sua rimonta: ora è 10°. Krummenacher è 4°. Nell’ultimo settore Jacobsen infila Sofuoglu e si porta in testa alla gara!
5/18: Jacobsen ha tentato dubito l’attacco perchè dovrebbe aver preso in considerazione la possibilità di pioggia. Stapleford è francobollato a Sofuoglu, ma l’inglese non tenta l’attacco ai danni del turco
6/18: Jacobsen e Sofuoglu girano in 1’40, mentre Stapleford gira in 1’39. Nel secondo settore Sofuoglu attacca Jacobsen, ma il pilota numero 2 si difende alla grande e rimane al comando della corsa. Cluzel continua la sua rimonta: supera Roberto Rolfo e si porta in decima posizione
7/18: Kyle Smith supera Gino Rea per la sesta posizione, e si mette alle spalle di Alex Baldolini (5°), che è distante 6 secondi. Le posizioni di testa rimangono invariate
8/18: Bandiere bianche con la croce rossa iniziano a sventolare sul tracciato: sta piovendo! Gara interrotta e bandiere rosse sventolano sul tracciato olandese, ma che sfortuna: Jacobsen cade proprio dopo la bandiera rossa! Lo statunitense però non riesce a tornare autonomamente ai box, è aiutato dai commissari. Anche Ondrej Jezek scivola nelle ultime curve, così come Luke Stapleford. La pioggia iniziale è diventata grandine che scroscia intensamente sul circuito di Assen.
Grande solidarietà nella pit lane: molti team ufficiali hanno ospitato nei loro box quei piloti (come Luke Stapleford) che in questi giorni erano costretti a lavorare nella corsia box.

Dopo l’interruzione, la gara durerà 6 giri, e le posizioni saranno quelle finali al giro prima dell'interruzione.
Ripartenza: Parte alla grande Krummenacher, che si mette subito davanti a tutti, Sofuoglu è 2°, Jacobsen 3°, Rea 4°, Smith 5°. Stapleford è solo decimo. PJ Jacobsen va molto largo nel secondo settore, e regala la posizione a Rea e Smith.
1/6: Krummenacher è solidamente al comando, lo segue Rea in terza posizione. Cluzel va nel ghiaione nell’ultimo settore, e scivola in 26esima posizione. Anche il suo compagno di squadra ha problemi: Zanetti scivola, ma ritorna subito in sella. 
2/6: Sofuoglu si è riallacciato a Krummenacher, e in un cambio di traiettoria del primo settore il turco si mette davanti a Krummenacher, il quale risponde qualche curva dopo: è bagarre! Dando uno sguardo agli italiani, troviamo Baldolini 6°, 10° Bassani, 11° Gamarini. Attenzione: Krummenacher va largo all’ultima variante, lo svizzero è bravo a rimanere in sella ma perde due posizioni
3/6: Così Kenan Sofuoglu è al comando, con Gino Rea 2° che si è messo alle spalle del turco. PJ Jacobsen è 3°, ma ha colto il momento giusto per superare l’inglese. PJ Jacobsen è incredibile: supera anche Sofuoglu!
4/6: Ma il turco alla fine del rettilineo ritorna in testa, ma passano un paio di curve che si rimette in testa! Sbaglia tutto Jacobsen e cade nel terzo settore quando era 1°! Nel frattempo Rea (2°) e Smith (3°) sono in bagarre alle spalle di Sofuoglu (1°).
Ultimo Giro: Smith supera Rea nell’ultima curva, Sofuoglu sbaglia alla curva 3, Smith ne approfitta e si porta in testa! Anche Gino Rea supera Sofuoglu, incredibile prestazione dei due piloti inglesi. Rea prende una leggera imbarcata nel terzo settore, ma mantiene alla grande la traiettoria con la sua MV Agusta clienti. Sofuoglu sembra aver lasciato la presa
Bandiera a scacchi: Kyle Smith vince il GP d’Olanda, seguito da Gino Rea e da Kenan Sofuoglu

Un clima inglese favorisce... gli inglesi

Dopo che la pioggia olandese ha diviso (di fatto) la gara di Assen in due “manche”, il primo ad attraversare la linea del traguardo sotto la bandiera a scacchi è un eccellente Kyle Smith che, contro ogni pronostico, ritorna alla vittoria dopo il trionfo a Losail 2015. Ottima anche la performance di un suo connazionale: Gino Rea, che porta sul podio una MV Agusta privata; podio completato da Kenan Sofuoglu, che è sempre stato tra le prime posizioni e non ha mai corso più rischi del dovuto. Chi invece ha rischiato troppo è stato PJ Jacobsen: lo statunitense è sempre stato in bagarre con Sofuoglu, ma in entrambe le due frazioni di gara è stato autore di un lowside che ha reso così vani tutti i suoi sforzi. 4° posto per il poleman Randy Krummenacher che rimane ancora in testa al campionato, bene Baldolini che lo segue in quinta posizione. 6° Mikhalchik, che precede altri due italiani: Badovini (7°) e Bassani (8°). Christian Gamarino chiude la top 10, alle spalle di Ondrej Jezek (9°) e davanti a Federico Caricasulo (11°). Peccato per Stapleford: partito dalla prima fila, conclude 12° in sella all’unica Triumph Daytona 675 in griglia. Brutta invece la prestazione delle due MV Agusta ufficiali: Lorenzo Zanetti cade e finisce 29°, Cluzel commette un erroraccio e finisce 18°. 

WSSP 2016, ASSEN: RISULTATI GARA

  Pos Pilota Moto Distacco BEST LAP
1  SMITH Kyle Honda CBR600RR   1'58.225
2  REA Gino MV Agusta F3 675 +0.831 1'58.811
3  SOFUOGLU Kenan Kawasaki ZX-6R +2.424 2'01.023
4  KRUMMENACHER Randy Kawasaki ZX-6R +8.255 2'02.502
5  BALDOLINI Alex MV Agusta F3 675 +26.801 2'05.178
6  MIKHALCHIK Illia Kawasaki ZX-6R +36.940 2'06.378
7  BADOVINI Ayrton Honda CBR600RR +42.670 2'03.975
8  BASSANI Axel Kawasaki ZX-6R +42.971 2'05.945
9  JEZEK Ondrej Kawasaki ZX-6R +44.025 2'04.363
10  GAMARINO Christian Kawasaki ZX-6R +44.321 2'06.126
11  CARICASULO Federico Honda CBR600RR +44.537 2'05.720
12  STAPLEFORD Luke Triumph Daytona 675 +44.887 2'07.464
13  TEROL Nicolas MV Agusta F3 675 +45.911 2'05.543
14  RYDE Kyle Yamaha YZF R6 +46.237 2'07.679
15  TANGRE Cédric Suzuki GSX-R600 +48.798 2'05.936
16  WAHR Kevin Honda CBR600RR +49.784 2'06.423
17  SCHOUTEN Bryan Yamaha YZF R6 +50.202 2'06.721
18  CLUZEL Jules MV Agusta F3 675 +51.046 2'05.897
19  ZACCONE Alessandro Kawasaki ZX-6R +53.707 2'06.921
20  KHAIRUDDIN Zulfahmi Kawasaki ZX-6R +61.468 2'10.465
21  CHROBAK Janos MV Agusta F3 675 +64.089 2'09.090
22  ROLFO Roberto MV Agusta F3 675 +67.198 2'09.464
23  STIRPE Davide Kawasaki ZX-6R +76.187 2'11.927
24  OKUBO Hikari Honda CBR600RR +76.278 2'11.516
25  BERGMAN Christoffer Honda CBR600RR +78.937 2'09.037
26  CALERO Nacho Kawasaki ZX-6R +85.070 2'11.176
27  CRESSON Loris Kawasaki ZX-6R +87.952 2'14.134
28  GOBBI Christopher Yamaha YZF R6 +94.234 2'13.373
29  ZANETTI Lorenzo MV Agusta F3 675 +106.736 2'11.967
30  HILL Stefan Honda CBR600RR 1 LAP 2'10.741

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Moto Punti
1 R. KRUMMENACHER KAWASAKI 71
2 K. SOFUOGLU KAWASAKI 61
3 K. SMITH HONDA 41
4 J. CLUZEL MV AGUSTA 38
5 G. REA MV AGUSTA 36
6 F. CARICASULO HONDA 34
7 A. BALDOLINI MV AGUSTA 31
8 P. JACOBSEN HONDA 27
9 C. GAMARINO KAWASAKI 25
10 N. TEROL MV AGUSTA 24
11 O. JEZEK KAWASAKI 23
12 Z. KHAIRUDDIN KAWASAKI 20
13 A. BASSANI KAWASAKI 18
14 A. WEST YAMAHA 16
15 I. MIKHALCHIK KAWASAKI 13
16 A. ZACCONE KAWASAKI 11
17 K. WAHR HONDA 11
18 A. BADOVINI HONDA 9
19 L. ZANETTI MV AGUSTA 8
20 R. ROLFO MV AGUSTA 7
21 A. WAGNER MV AGUSTA 7
22 G. SCOTT HONDA 7
23 L. STAPLEFORD TRIUMPH 6
24 K. RYDE YAMAHA 6
25 D. KRAISART YAMAHA 5
26 A. PHILLIS HONDA 2
27 C. TANGRE SUZUKI 1
28 N. CALERO KAWASAKI 1
29 M. LEVY YAMAHA 1

MONDIALE SUPERSPORT 2016: CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Casa Costruttrice Punti
1 KAWASAKI 86
2 MV AGUSTA 71
3 HONDA 70
4 YAMAHA 27
5 TRIUMPH 4
6 SUZUKI 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA