SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Beta enduro 2017: primo test, foto e tecnica

Prova delle Beta enduro RR 2017: 250 e 300 2T; 350, 390, 430 e 480 4T. Ecco come vanno, come sono fatte, quanto costano le nuove versioni delle offroad fiorentine, provate in anteprima in Toscana

Dal Mondiale al vostro garage

Il 2016, per Beta, si sta rivelando un annata densa di successi, sia commerciali che sportivi. Le moto di Rignano sull'Arno si vendono bene e gli ultimi dati di mercato registrano la presenza di più di un modello nella Top 100. Nel Mondiale Enduro, poi, sono arrivate le affermazioni assolute di Steve Holcombe in Portogallo e Svezia, oltre alle numerose vittorie e podi di classe sempre di Steve Holcombe, ma anche di Johnny Aubert ed Alex Salvini, col pilota bolognese che si è imposto anche negli Assoluti d’Italia.
Delle ottime premesse, insomma, che hanno preparato il campo al lancio della nuova gamma enduro 2017, il cui sviluppo continua - sottolineato da modifiche anche nel design (ecco le foto) - sempre all’insegna della facilità di guida e del feeling immediato e sincero, pur mantenendo le caratteristiche migliori e più apprezzate dei modelli 2016. Il tutto ovviamente col contributo dei piloti e dell’esperienza nelle gare.
 

due motorizzazioni, sei modelli

Le Beta enduro 2017 sono una famiglia di sei moto, due con motore 2T (250 e 300 cc) e quattro con motore 4T (350, 390, 430 e 480 cc). Tutti i modelli confermano il telaio in acciaio al cromo-molibdeno a doppia culla sdoppiata sopra la luce di scarico, ma arrivano diverse novità:
 
  • Forcella Sachs: aumentata la corsa di 5 mm, per un miglior assorbimento degli urti, ed adottato olio Liqui Moly, con migliori caratteristiche di stabilità alla temperatura e di scorrimento, specie alla basse temperature
  • Ammortizzatore Sachs: nuovo sistema di regolazione delle alte/basse velocità, ora più precise e svincolate le une dalle altre
  • Piastre di sterzo: nuovo disegno, maggiore rigidità e leggerezza (-140 g. L’alleggerimento ha toccato, tra l’altro, anche gli ingranaggi del sistema di avviamento elettrico)
  • Cerchi ruote silver con raggi neri, firmati Excel
  • Strumentazione: digitale, nuovo design (contaore, contachilometri -parziale e totale-, velocità istantanea, media e massima, nuova funzione di indicazione di carica della batteria)
  • Nuovo tappo benzina con valvola integrata
  • Nuova veste grafica (ecco le foto)

Novità nelle motorizzazioni a 2T

Per il 250 e 300 2T, come già avveniva nella precedente versione, il miscelatore automatico è confermato su tutte le cilindrate, come già nei modelli 2016. Entrambi i propulsori sono stati assoggettati alla Normativa Euro4 – per le unità prodotte nella seconda metà dell’anno e col solo intervento ai catalizzatori – ed alla predisposizione della centralina per una connessione via CAN, che permette di dialogare con gli strumenti di diagnosi generici. 

Novità nelle motorizzazioni a 4T

I monocilindrici di 350, 390, 430 e 480 cc 4T mantengono  l’iniezione elettronica Synerject, con un corpo farfallato da 42 mm di diametro. Ci sono invece modifiche alla distribuzione, con l’arrivo di nuovi assi a camme, con nuovi profili di alzata, e nuove molle valvola. Il tutto al fine di ottenere un’erogazione più facile, una migliore scorrevolezza degli organi in movimento e la riduzione del freno motore. Anche in questo caso, la centralina è predisposta per una connessione via CAN, che permette di dialogare con gli strumenti di diagnosi generici. 

XTrainer

Le novità riguardanti la enduro “facile” riguardano la motorizzazione, le grafiche e… il prezzo. Il monocilindrico 2T di 293 cc viene adeguato alla normativa Euro4, mentre la livrea diventa più leggera visivamente, con più bianco nella parte superiore e il nero che compare sulla parte inferiore del telaio. Il prezzo subisce un piccolo adeguamento verso l’alto (100 euro), arrivando a quota 6.940 euro.

Quanto costano e come vanno le RR

Detto che i prezzi delle RR sono invece invariati rispetto al 2016, non ci resta che vedere se le modifiche introdotte si… sentono nella guida. Ecco alcune pillole del nostro test, svoltosi a Vescovado di Murlo (SI), per il servizio completo non perdetevi Motociclismo FUORIstrada di agosto/settembre e Motociclismo di settembre.
Il tracciato di prova presenta una parte lenta e tecnica e un’altra più scorrevole ma anche con tratti guidati, il tutto affrontabile con fiducia e controllo grazie alla snellezza delle moto. La nuova ciclistica pare più adatta al veloce, con risposte dirette ai comandi dati con trasferimenti di peso sulle pedane nella guida in piedi. Nei tratti tecnici, invece, dove capita di fare le curve in posizione seduta, serve più forza. Comunque, con le Beta il feeling è immediato, sembra di conoscerle da sempre e la postura in sella è ottimale.
Nel test abbiamo approfittato della presenza dei tecnici per sfruttare le possibilità di regolazione delle sospensioni. Sulle più pesanti 4T (con masse spostate più sull’anteriore) irrigidendo la risposta in compressione e frenando il ritorno alla forcella, al fine di migliorare la stabilità in frenata (il mono è stato solo leggermente irrigidito in compressione alle basse velocità); mentre facendo esattamente il contrario sulle più equilibrate 2T. In generale le tarature standard sono ottime per l’utenza media, ma si prestano ad assecondare chi vuole performance ancor più racing. Frenata ottima, ci sono potenza, modulabilità e resistenza allo sforzo.
 
Per quanto riguarda i motori, detto che si avviano facilmente col pulsantino sia in folle che con marcia inserita, e apprezzato il fatto che non scaldino in maniera insopportabile, diciamo che hanno mantenuto le caratteristiche già apprezzate da appassionati e piloti.
Il 300 2T è “coppioso” e lineare, pronto ai richiami del gas e gagliardo in allungo. Un difetto? Rispetto al 250 cc vibra di più. In compenso il 250 richiede un uso più intenso del cambio e una guida più energica, al contrario di quella più pulita che si sposa meglio col 300.
Alla guida della RR 350 4T si nota l’erogazione meno brusca ma anche la minore potenza rispetto al 390, ma entrambe le moto fanno della leggerezza una delle loro migliori armi. Salendo di cilindrata aumentano i CV, col 430 cc che risponde comunque lineare mentre il 480 cc è l’ideale per il veloce. La guida che funziona meglio è quella più fluida. Se i fondi si fanno particolarmente infidi e scivolosi, su tutte le RR è possibile cercare trazione usando la mappa motore che, tra le due disponibili, offre dei bassi meno esuberanti.

Beta RR 250 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA 
Telaio Acciaio al molibdeno con doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1.482 mm
Lunghezza massima 2.172 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1.270 mm
Altezza sella 930 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 407 mm
Peso a secco 104 kg (anteriore 50,0 kg; posteriore 54,0 kg)
Capacità serbatoio 9,5 litri
Riserva 1,6 litri
Capacità circuito di raffreddamento 1,3 litri
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø 48 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 2,15 - 36 fori
Copertura anteriore 90/90 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
MOTORE 
Tipo Monocilindrico 2 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 66,4 mm
Corsa 72 mm
Cilindrata totale 249 cc
Rapporto di compressione 13,2:1
Valvola scarico sistema BPV
Avviamento Elettrico e a pedale
Accensione AC Kokusan - CDI digitale con controllo pompa olio
Candela NGK BR8ES
Sistema aspirazione lamellare nel carter
Lubrificazione separata con pompa olio elettronica
Carburatore Keihin PWK 36
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.28/70
Cambio 6 marce 
Trasmissione secondaria a catena
Olio cambio SAE 10W/40

Beta RR 300 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA 
Telaio Acciaio al molibdeno con doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1.482 mm
Lunghezza massima 2.172 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1.270 mm
Altezza sella 930 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 407 mm
Peso a secco 104 kg (anteriore 50 kg; posteriore 54 kg)
Capacità serbatoio 9,5 litri
Riserva 1,6 l litri
Capacità circuito di raffreddamento 1,3 litri
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø 48 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 2,15 - 36 fori
Copertura anteriore 90/90 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
MOTORE 
Tipo Monocilindrico 2 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 72 mm
Corsa 72 mm
Cilindrata totale 293,1 cc
Rapporto di compressione 11,5:1
Valvola scarico sistema BPV
Avviamento Elettrico e a pedale
Accensione AC Kokusan - CDI digitale con controllo pompa olio
Candela NGK BPR7ES
Sistema aspirazione lamellare nel carter
Lubrificazione separata con pompa olio elettronica
Carburatore Keihin PWK 36
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.28/70 
Cambio 6 marce 
Trasmissione secondaria a catena
Olio cambio SAE 10W/40

Beta RR 350 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA 
Telaio Acciaio al molibdeno con doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1.490 mm
Lunghezza massima 2.180 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1.270 mm
Altezza sella 940 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 413 mm
Peso a secco 111,5 kg (anteriore 54,5 kg; posteriore 57 kg)
Capacità serbatoio 8,0 litri
Riserva 2,0 litri
Capacità circuito di raffreddamento 1,4 litri
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø 48 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 2,15 - 36 fori
Copertura anteriore 90/90 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
MOTORE 
Tipo Monocilindrico 4 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 88 mm
Corsa 57,4 mm
Cilindrata totale 349,1 cc
Rapporto di compressione 13,19:1
Distribuzione DOHC bilanceri a dito / 4 valvole titanio
Avviamento Elettrico e a pedale
Generatore Kokusan
Candela NGK LKAR 8A-9
Lubrificazione 2 pompe olio
Alimentazione iniezione elettronica Synerject
Corpo farfallato Ø 42 mm - Synerject
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.28/76  
Cambio 6 marce 
Trasmissione secondaria a catena
Olio motore SAE 10W/50 0,8 litri + SAE 10W/40 0,8 litri

Beta RR 390 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA 
Telaio Acciaio al molibdeno con doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1.490 mm
Lunghezza massima 2.180 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1.270 mm
Altezza sella 940 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 413 mm
Peso a secco 111,5 kg (anteriore 54,5 kg; posteriore 57 kg)
Capacità serbatoio 8,0 litri
Riserva 2,0 litri
Capacità circuito di raffreddamento 1,4 litri
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø 48 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 2,15 - 36 fori
Copertura anteriore 90/90 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
MOTORE 
Tipo Monocilindrico 4 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 88 mm
Corsa 63,4 mm
Cilindrata totale 385,6 cc
Rapporto di compressione 12,48:1
Distribuzione DOHC bilancieri a dito / 4 valvole titanio
Avviamento Elettrico e a pedale
Generatore Kokusan
Candela NGK LKAR 8A-9
Lubrificazione 2 pompe olio
Alimentazione iniezione elettronica Synerject
Corpo farfallato Ø 42 mm - Synerject
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.28/76
Cambio 6 marce 
Trasmissione secondaria a catena
Olio motore SAE 10W/50 0,8 litri + SAE 10W/40 0,8 litri

Beta RR 430 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA 
Telaio Acciaio al molibdeno, doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1490 mm
Lunghezza massima 2180 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1270 mm
Altezza sella 940 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 413 mm
Peso a secco 112,5 kg (anteriore 54,5 kg; posteriore 58,0 kg)
Capacità serbatoio 8,0 l.
Riserva 2,0 l.
Capacità circuito di raffreddamento 1,3 l.
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø48 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 2,15 - 36 fori
Copertura anteriore 90/90 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
MOTORE
Tipo Monocilindrico 4 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 95 mm
Corsa 60,8 mm
Cilindrata totale 430,9 cc
Rapporto di compressione 12,33:1
Distribuzione DOHC bilanceri a dito / 4 V, asp. in titanio, scarico in acciaio
Avviamento Elettrico e a pedale
Generatore Kokusan
Candela NGK LKAR 8A-9
Lubrificazione 2 pompe olio
Alimentazione iniezione elettronica Synerject
Corpo farfallato Ø 42 mm - Synerject
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.31/73
Cambio 6 marce
Trasmissione secondaria a catena
Olio motore SAE 10W/50 0,8 l. + SAE 10W/40 0,8 l.

Beta RR 480 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA  
Telaio Acciaio al molibdeno con doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1.490 mm
Lunghezza massima 2.180 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1.270 mm
Altezza sella 940 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 413 mm
Peso a secco 112,5 kg (anteriore 54,5 kg; posteriore 58 kg)
Capacità serbatoio 8,0 litri
Riserva 2,0 litri
Capacità circuito di raffreddamento 1,3 litri
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø48 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 2,15 - 36 fori
Copertura anteriore 90/90 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
MOTORE  
Tipo Monocilindrico 4 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 100 mm
Corsa 60,8 mm
Cilindrata totale 477,5 cc
Rapporto di compressione 11,86:1
Distribuzione DOHC bilanceri a dito / 4 V, aspirazione in titanio, scarico in acciaio
Avviamento Elettrico e a pedale
Generatore Kokusan
Candela NGK LKAR 8A-9
Lubrificazione 2 pompe olio
Alimentazione iniezione elettronica Synerject
Corpo farfallato Ø 42 mm - Synerject
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.31/73
Cambio 6 marce
Trasmissione secondaria a catena
Olio motore SAE 10W/50 0,8 litri + SAE 10W/40 0,8 litri

Beta Xtrainer 2017: Scheda tecnica

CICLISTICA 
Telaio Perimetrale in acciaio al molibdeno, doppia culla sdoppiata
Interasse 1.467 mm
Lunghezza massima 2.157 mm
Larghezza massima 802 mm
Altezza massima da terra 1245 mm
Altezza sella 910 mm
Luce terra 320 mm
Altezza pedane poggiapiedi 390 mm
Peso a secco 99 kg (anteriore 48 kg; posteriore 51 kg)
Capacità serbatoio 8,5 litri
Riserva 1,5 litri
Capacità serbatoio olio 650 cc
Capacità circ. di raffr. 1,3l.
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø 43 mm)
Sospensione  posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 110 mm
Escursione ruota anteriore 270 mm
Escursione ruota posteriore 270 mm
Freno anteriore Disco wave ø260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 - 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 1,85 - 36 fori
Copertura anteriore 80/100 - 21
Copertura posteriore 140/80 -18
   
MOTORE 
Tipo Monocilindrico 2 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 72 mm
Corsa 72 mm
Cilindrata totale 293,1 cc
Rapporto di compressione 11,3: 1
Valvola scarico sistema BPV
Avviamento Elettrico
Accensione AC Kokusan - CDI digitale con controllo pompa olio
Candela NGK GR7CI8
Sistema aspirazione lamellare nel carter
Lubrificazione separata con pompa olio elettronica
Carburatore Keihin PWK 36
Frizione dischi multipli in bagno d'olio
Trasmissione primaria Z.28/70 
Cambio 6 marce 
Trasmissione secondaria a catena
Olio cambio SAE 10W/40

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA