SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Comparativa Crossover 2016 day2. Pioggia e curve: tutte promosse... o quasi

Prova BMW F 700 GS, Honda NC750X, Kawasaki Versys 650, Suzuki V-Strom 650 e Yamaha Tracer 700: comparativa Crossover medie in Romania. Il maltempo accompagna il Test Team anche per gran parte del day 2. Sull’asfalto bagnato della Transafagarasan una moto è riuscita a trasmetterci più confidenza di tutte le avversarie
 

IL MALTEMPO CI ACCOMPAGNA

Alla fine del Day 1 della Comparativa Crossdover Medie in Romania, ci siamo addormentati ai piedi dei Carpazi, con l'idea di svegliarci riscaldati da un bel sole che ci accompagnasse alla scoperta della Transfagarasan (qui il nostro tour) - probabilmente la strada più bella che incontreremo qui, sia per i paesaggi che per la guida. Quando abbiamo messo il naso fuori dalla finestra, però, il cielo era grigio, la temperatura attorno a 10°C e di lì a poco è iniziato a piovere a dirotto. Preso atto della beffa abbiamo fatto buon viso a cattivo gioco: "massì, ci divertiamo lo stesso". E infagottati nelle tute antiacqua siamo partiti baldanzoisi verso quota 2.000 su di un asfalto che, scopriremo, bagnato diventa scivolosissimo. "Almeno c'è un bel panorama", pensiamo, due o tre curve prima di infilarci in una nuvola bassa che toglierà qualunque tipo di visuale fino alla discesa sul versante opposto...

UNA MOTO CI HA DATO MAGGIOR CONFIDENZA DELLE ALTRE

L'unica cosa che ci è riuscita, insomma, è di provare per bene le moto sul bagnato, in condizioni non esattamente ideali. C'è una moto che ci ha dato più confidenza di tutte, ed è la BMW - su Motociclismo di settembre vi spiegheremo tutto per filo e per segno. Ce ne sono tre che sono risultate facili e rassicuranti, e sono Kawasaki, Yamaha e Suzuki. Poi c'è Honda, che ha un ottimo impianto frenante (con ABS ovviamente) e un'erogazione dolce, ma anche gomme meno sincere di quelle delle avversarie, che danno una maggior sensazione di sicurezza.

ARRIVEDERCI...

Lasciata la montagna siamo riusciti ad allontanarci anche dalle nuvole. Arrivati a Sibiu il sole splendeva e la temperatura era di nuovo a livelli "estate torrida". La bellezza di questa cittadina ci ha in parte consolato del mancato divertimento tra le curve della Transfagarasan, ma non abbiamo rinunciato a vederla e a godercela come si deve (quei pochi chilometri asciutti nella parte finale di certo non ci soddisfano...). Teniamo le previsioni sott'occhio: il primo giorno buono dei prossimi, a costo di spararci un mega trasferimento, torneremo.
 

SEMPRE CONNESSI CON IL TEST TEAM DI MOTOCICLISMO

Per restare aggiornati in tempo reale su come procede la prova rimanete in contatto con noi attraverso la nostra pagina Facebook, dove ci saranno aggiornamenti “live” nel corso del test con foto e video, e con il nostro sito internet, dove troverete il resoconto di ogni giornata e le immagini più belle.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA