SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

#metapedaggio: manda la foto e diventi tester di Motociclismo per un giorno

La campagna di Motociclismo contro il pedaggio autostradale troppo caro per le moto è partita e le adesioni sono già parecchie. Lo dimostrano gli adesivi #metapedaggio che cominciano a comparire un po’ dappertutto. Abbiamo in serbo molte novità, ma intanto ecco un bel riconoscimento a chi manda la foto più originale

“attacca l’autostrada”

Con Motociclismo di giugno ha avuto inizio la nostra iniziativa la campagna di guerrilla marketing a colpi di adesivi contro il pedaggio autostradale troppo caro per le moto. Nel giornale ci sono 9 stickers (più uno con la nostra testata) da attaccare nei posti più impensati come protesta e sensibilizzazione sul trattamento impari riservato alle moto sulle strade a pedaggio, dove le due ruote pagano come le quattro e non si capisce perché… 

Via alla guerriglia

Sul giornale in edicola trovate la nostra inchiesta in merito, con domande scomode ai politici e ai gestori delle autostrade, nonché le loro risposte (che giudicherete voi…). Ma intanto la guerriglia è cominciata e gli adesivi cominciano a vedersi su moto, auto, caschi, caselli e in qualsiasi altro posto suggerisca la fantasia dei nostri lettori. Come richiesto da Federico Aliverti nel suo editoriale, siete tutti invitati a immortalare con una foto il “vostro” adesivo, mandandola poi alla nostra mail casellobalzello@edisport.it o a postarla sui social (Facebook, Twitter, Instagram…) con l’hashtag #metapedaggio.

Scatta, invia e diventa tester

Le foto vanno tutte in una (o più) mega gallery sul nostro sito (la trovate cliccando qui) e le più belle o significative avranno spazio anche sul giornale cartaceo. Ma facciamo anche di più: l’immagine più originale, a insindacabile giudizio della redazione, permette al suo autore di diventare tester di Motociclismo per un giorno (ovviamente per una prova NON autostradale!).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA