SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Dakar 2016: ecco lo squadrone KTM in un video

Articolo-presentazione del Red Bull KTM Factory Racing: non potendo più schierare Marc Coma, che appeso (definitvamente?), a Mattighofen si è optato per Toby Price, Jordi Viladoms, Matthias Walkner e Antoine Meo, ai quali si aggiunge Laia Sanz con lo sponsor KH-7. Sam Sunderland out per infortunio e Pablo Quintanilla nel Team Rockstar Energy Husqvarna

Alla ricerca della continuità

Urge un erede in casa KTM. Con il ritiro dalle corse di Marc Coma per ricoprire il ruolo di Direttore Sportivo della Dakar, la Casa austriaca si trova in una situazione a lei sconosciuta fino a poco fa, vale a dire senza un vero e proprio leader. Il più adatto a questo ruolo – vuoi per esperienza, vuoi per competitività – potremmo individuarlo in Jordi Viladoms, ma il talento cristallino dell’ex crossista Matthias Walkner si sta mettendo in luce con il massimo splendore (è lui il Campione del Mondo Rally 2015). La Dakar perde uno dei suoi protagonisti ancora prima dell’inizio della corsa: è infatti fuori dai giochi Sam Sunderland per un serio infortunio alla gamba. E con tutta probabilità sarebbe stato proprio lui l’uomo giusto per condurre lo squadrone KTM alla vittoria. Pablo Quintanilla, nonostante le belle cose fatte vedere alla scorsa Dakar e nel corso del Mondiale 2015, non rientra sotto il tendone ufficiale KTM, ma diventa bensì il pilota numero 1 del Team Rockstar Energy Husqvarna. È invece confermata la presenza di Toby Price: di certo non è il più esperto del lotto, ma molto competitivo con qualsiasi tipo di moto da off-road (qui la gallery del Team).

Dall’EWC con furore

1/10 Team KTM Factory alla Dakar 2016: la forcella WP montata sulle moto ufficiali
Ci sono poi Antoine Meo e Laia Sanz. Il primo – Campione del Mondo Enduro E2 in carica – ha annunciato il ritiro dalla disciplina che lo ha visto vincere ben 5 titoli iridati per dedicarsi a tempo pieno ai Rally (anche se dovrebbe prendere il via a qualche GP dell’EWC 2016 come wild card d’eccezione. Speriamo di poterlo vedere anche agli Assoluti d’Italia). Per il francese si tratta della prima partecipazione alla Dakar: “The Alligator” vanta “solamente” qualche Rally mondiale e migliaia di km di test. Basteranno per mantenere il ritmo dei primi della classe?
Come ormai è tradizione, si rinnova la presenza di Laia Sanz, 4 volte Campionessa del Mondo Enduro. La rider spagnola tenterà, ancora una volta, di rientrare nella top 10 della classifica assoluta. Impresa per niente impossibile, vista la capacità della spagnola di chiudere a podio una tappa della più affascinante e massacrante gara nel deserto. Appuntamento, dunque, al 2 gennaio 2016.

Il video-presentazione del Team Red Bull KTM Factory

Le dichiarazioni dei protagonisti

Pit Beirer (KTM Motorsport Director): “L’edizione di quest’anno sarà ancora più interessante per noi. Infatti da quando Marc (Coma) ha annunciato a sorpresa il suo ritiro dalle competizioni per andare a ricoprire la carica di Direttore Sportivo della Dakar, tutti i nostri giovani talenti hanno immediatamente compreso che era giunto il momento di dare il massimo per tenere alti i colori di KTM! Pertanto… ne vedremo delle belle!”.
Heinz Kinigadner (KTM Motorsport Consultant): “Sono convinto della forza del nostro team, dove sono presenti dei grandi talenti, come l’australiano Toby Price (a podio nella passata edizione) e l’austriaco Matthias Walkner. Siamo al top da più di 20 anni e siamo convinti di avere grandi possibilità anche per la prossima edizione!”.
Matthias Walkner: “Aver vinto il titolo mondiale FIM Cross-Country Rallies non fa di me un sicuro vincitore alla Dakar, anzi! La mia preparazione è al top: dopo il Marocco non ho pensato ad altro e sono pronto per affrontare 2 settimane di gara e più di 9.000 km. Ma sono conscio che il Rally si vince correndo con la testa e soprattutto sbagliando il meno possibile! Ecco perché, scaramanticamente, mi vedo nelle prime 5 posizioni della classifica finale, ma oltre… chi lo sa?”.
Toby Price, uno dei rider di punta del Team Ufficiale, si unirà al resto del gruppo direttamente in Argentina. Si trova infatti in Australia per terminare la preparazione e porterà con sé l’energia del compagno di squadra Sam Sunderland, infortunatosi in allenamento al termine del Rally del Marocco.
Dopo il ritiro di Marc Coma, Jordi Viladoms, forte delle sue 10 partecipazioni alla Dakar, ha preso le redini del Team in qualità di “veterano” del gruppo e non vede l’ora di iniziare la nuova sfida al fianco del “rookie” Antoine Meo e di Laia Sanz, la campionessa spagnola che quest’anno correrà per la prima volta la Dakar con la KTM 450 Rally Factory.
 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA