di Beppe Cucco
- 10 November 2020

Dovizioso lascia, non sarà in MotoGP nel 2021

Andrea Dovizioso ha deciso di prendersi una pausa dalla MotoGP, nonostante alcune case gli abbiano proposto un ruolo da tester. Non è un addio, ma un arrivederci: “Tornerò in MotoGP se e quando troverò un progetto guidato da passione e ambizione”

1/26

Dopo che in Ducati hanno confermato Miller e Bagnaia nel Team ufficiale per il 2021 Andrea Dovizioso si è ritrovato senza sella per il prossimo anno. Subito era iniziate le supposizioni riguardo al suo futuro, c’era chi lo vedeva nei panni di tester, chi a fare Motocross, chi in Aprilia al posto di Andrea Iannone, a maggior ragione poi proprio oggi che a “The Maniac” sono stati inflitti quattro anni di stop per il caso di doping! E invece… è proprio il Dovi che mette tutti a tacere e comunica cosa farà nel suo futuro. Andrea, nonostante le numerose proposte ricevute, ha deciso di non prendere nessun impegno per il prossimo anno. Non è un addio alla MotoGP, ma un arrivederci a tempi migliori, quando troverà un progetto guidato da passione e ambizione che possa portarlo alla vittoria. Ti aspettiamo, Dovi!

Queste la parole di Andrea Dovizioso: “Nel corso degli ultimi mesi ho ricevuto le proposte di alcune Case per partecipare nel 2021 come test rider al lavoro di sviluppo dei loro progetti in MotoGP. La cosa mi ha fatto molto piacere e sono grato per la considerazione ricevuta. Nonostante queste opportunità ho deciso di non prendere nessun impegno e di rimanere libero per ora da accordi formali. Ho un’immensa passione per le gare e ho ancora l’ambizione di voler correre e lottare per la vittoria. Tornerò quindi in MotoGP se e quando troverò un progetto guidato da altrettanta passione e ambizione e all’interno di un’organizzazione che condivida obiettivi, valori e metodo di lavoro. Ora sono focalizzato nel terminare il mondiale nel miglior modo possibile e ho già iniziato a sviluppare alcuni progetti con i miei partners per il futuro”.

1/26

La scritta "Disoccupato" apparsa sulla tuta di Andrea Dovizioso in occasione del GP di Misano 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli