Valentino Rossi talent scout con Sky Racing Team

La nuova squadra nata dalla collaborazione tra VR46 e Sky avrà il compito di coltivare giovani talenti italiani. Nel 2014 sarà impegnata in Moto3 con le KTM pilotate da Fenati e Bagnaia, team manager sarà Vittoriano Guareschi

Valentino rossi talent scout con sky racing team

Li conosciamo ormai bene per quello che hanno fatto nella stagione 2013, ma abbiamo già visti in azione nei test di Almeria in vista del 2014 (e con buoni risultati: cliccate qui). Parliamo di Romano Fenati e Francesco “Pecco” Bagnaia, i piloti che avranno il compito di portare in pista le KTM Moto3 dello Sky Racing Team. Già, perché la Pay TV italiana non si limita a trasmettere in esclusiva tutte le gare del Motomondiale a partire dal 2014 (cliccate qui per i dettagli), ma scende in pista con una propria squadra, denominata Sky Racing Team e nata dalla collaborazione con la VR546 di Valentino Rossi.

 

FUCINA DI TALENTI

L’idea di Rossi e Sky è di creare una sorta di “fabbrica dei piloti” volta a valorizzare far emergere i giovani piloti italiani sul palcoscenico del Mondiale. La sede è a Tavullia, nel ranch di Rossi, dove avranno sede gli allenamenti di preparazione al Mondiale. La categoria in cui correrà lo Sky Racing Team sarà inizialmente la Moto3 con le KTM pilotate da Romano Fenati e Francesco Bagnaia. Il primo, 17enne di Ascoli Piceno, ha già al proprio attivo 34 GP disputati in Moto3 dal 2012 e una vittoria (GP di Spagna 2012), oltre a 4 podi e 2 giri veloci. Insieme a “Fenny” ci sarà Bagnaia, sedicenne di Torino che ha esordito nel 2013 nel Mondiale Moto3 col Team Italia. “Pecco” è campione europeo 2009 della classe Junior 50 cc nonché 3° classificato nel CEV (campionato nazionale spagnolo) nel 2011 (125 cc) e 2012 (Moto3).

 

Il team sarà gestito e coordinato da una vecchia conoscenza del Motomondiale, quel Vittoriano Guareschi che si è lanciato in una nuova avventura dopo 13 anni di Motomondiale con la Ducati.

Oltre a Fenati e Bagnaia, fanno parte del “giro” VR46 anche Andrea Migno, Luca Marini e Nicolò Bulega, impegnati nel CEV, Franco Morbidelli sarà invece in Moto2. Infine c’è Niccolò Antonelli, bella speranza del motociclismo italiano, che si fa vedere spesso al ranch.

 

In bocca al lupo ai piloti e a VR46, che già immaginiamo proiettata verso il futuro e la MotoGP. Un primo anno per rodare il tutto e poi vedrete se non ci saranno novità…

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA