Tranquilli non c’è il filo spinato, potete spostarvi sulla corsia di destra

Sorpasso a destra e uso della prima corsia in autostrada: cosa dice la legge? Il Codice della strada prevede che si debba circolare sulla corsia libera più a destra. Vediamo come comportarci se il veicolo di fronte a noi, in seconda o terza corsia, intralcia la nostra marcia

1/5

1 di 3

In Italia l’utilizzo da parte degli automobilisti della corsia di destra, la cosiddetta “prima corsia”, nelle autostrade è del tutto occasionale. Spesso si vedono la seconda e terza corsia piene di macchine, mentre la prima è quasi del tutto deserta e questo accade anche nei giorni festivi con limitatissimo traffico pesante. Oltre a ciò ci aggiungiamo il fatto che molti non sanno se e quando è possibile sorpassare a destra un altro veicolo più lento.

Queste due malsane abitudini portano alla totale anarchia nel flusso circolatorio sulle arterie autostradali e spesso alla formazione di inspiegabili code, di continui rallentamenti ingiustificati e, nella peggiore delle ipotesi, allo scatenarsi di incidenti a volte anche molto gravi. Gli italiani sembrano quasi provare vergogna nell’occupare la corsia libera più a destra, ritenendola la corsia adatta ai soli mezzi pesanti, quindi una corsia troppo lenta e da “sfigati” per poterci viaggiare. Proprio per questo spesso ci si trova di fronte a veicoli che, pur viaggiando a velocità nettamente inferiori ai limiti previsti e con la corsia libera più a destra, occupano ininterrottamente la corsia centrale, intralciando non poco il normale flusso circolatorio e costringendo gli altri, che sopraggiungono da dietro a una velocità maggiore, a effettuare un sorpasso a destra del veicolo più lento.

Proprio per questi motivi l’ASAPS (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale) ha avviato una campagna informativa, con lo scopo di cercare di sensibilizzare gli automobilisti sull’uso della corsia di destra.

Ma cosa dice la legge in merito? È possibile superare in veicolo sulla destra? Nelle pagine successive trovate le risposte a queste domande,

Visto che molto probabilmente sono pochissimi gli automobilisti realmente consapevoli dei rischi e delle sanzioni che corrono viaggiando nelle corsie centrali dell'autostrada con la corsia più a destra libera, cerchiamo quindi di capire che cosa dice il Codice della Strada a riguardo. Fino al 2002 il comma 6 dell’art.143 del Codice della Strada diceva che la corsia di destra era per i veicoli lenti, ma questa frase è stata eliminata dal 15 gennaio 2002. Oggi, l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada prescrive che, salvo diversa segnalazione, sulle strade a due o più corsie per senso di marcia si deve circolare sulla corsia libera più a destra perché la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso. Aggiunge, inoltre, che la inosservanza di questa legge è sanzionata con il pagamento di una somma amministrativa compresa tra 42 e 173 euro, con la decurtazione dalla patente di guida di ben 4 punti (8 per i neopatentati) e con l’addebito della responsabilità in caso di sinistro o quantomeno il concorso di colpa anche in caso di tamponamento.

In secondo luogo cerchiamo di fare chiarezza in merito al sorpasso a destra. E’ possibile o no sorpassare a destra un veicolo più lento davanti a noi? Anche in questo caso il Codice della Strada parla chiaro e fa una precisa distinzione cioè parla di SUPERAMENTO e di SORPASSO. Per prima cosa definiamo meglio questi due concetti.

Con il superamento a destra si intende quando il veicolo più veloce sfila semplicemente sulla destra il veicolo più lento senza cambiare corsia ne prima ne dopo averlo superato e senza avere ostacoli davanti a se. È una manovra che va eseguita comunque con la massima prudenza e attenzione, segnalando la manovra con gli indicatori di direzione e prestando attenzione che il veicolo davanti non abbia manifestato l’intenzione di rientrare a destra. In questo caso il superamento del veicolo più lento di fronte a voi non è passabile di sanzione ed è consentito dal Codice della Strada. Con il sorpasso, invece, si intende quando il veicolo più veloce sorpassa sulla destra il veicolo più lento cambiando di corsia e spostandosi da sinistra verso destra. In questo caso, anche se la manovra viene effettuata con la massima prudenza e attenzione, segnalando la manovra con gli indicatori di direzione e prestando attenzione che il veicolo davanti non abbia manifestato l’intenzione di rientrare a destra, il sorpasso del veicolo più lento di fronte a voi verrà sanzionato con una pena amministrativa che va da 81 a 326 euro e tre punti in meno sulla patente.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA