Tutto pronto per il Tuareg Rallye 2009

L’edizione 2009 del Tuareg Rallye è alle porte. Si partirà il 22 marzo da Almeria, in Spagna, con destinazione il deserto del Sael, in Marocco, che sarà teatro della settimana di prove speciali in cui i piloti si cimenteranno fino al 30 di marzo, quando auto e moto taglieranno il traguardo di Nador. Le moto alla partenza saranno 181, di cui 139 nella categoria Agonisti e 42 nella Amatori.

Tutto pronto per il tuareg rallye 2009



Heroldstatt (GERMANIA) 10 marzo 2009
– Rainer Autenrieth, il titolare della società tedesca che organizza il Tuareg Rallye, fa sapere che tutto è pronto per l’edizione 2009. Si partirà il 22 marzo da Almeria, in Spagna, con destinazione il deserto del Sael, in Marocco, che sarà teatro della settimana di prove speciali in cui i piloti si cimenteranno fino al 30 di marzo, quando auto e moto taglieranno il traguardo di Nador. Le moto alla partenza saranno 181, di cui 139 nella categoria Enduro Agonisti e 42 nella Enduro Amatori. Saranno presenti anche le classi Bicilindriche Enduro Amatori e Donne. Fra lunedì e martedì i piloti, partendo da Nador, raggiungeranno Mersouga, passando per Missor. Da mercoledì a venerdì si svolgeranno diverse speciali nell’area di Missor. Sabato e domenica i piloti torneranno da Mersouga a Nador, passando sempre per Missor. Lunedì 30 marzo la carovana farà rientro in Spagna, a Mojacar, dove si svolgerà la premiazione all’Hotel Marina Playa. Il Tuareg ebbe già fortuna nel 2008, dopo che l’organizzazione decise di accettare il 40% di moto in più, rispetto al previsto, per via delle diverse domande d’iscrizione pervenute. Aumentano anche le bandiere degli Stati in gara: in questa undicesima edizione faranno esordiranno il Canada, l’Australia e la Grecia con equipaggi sia nelle moto sia nelle auto. Parteciperanno anche diversi stati dell’Est europeo, come Serbia, Slovenia, Lituania, Cechia, Slovacchia e Polonia. Confermano il loro grande interesse con un numero consistente di iscritti Gran Bretagna, Italia, Olanda e Germania, oltre a Giappone, Austria, Svizzera, Spagna, Svezia, Belgio e Francia. L’Italia, dopo la Gran Bretagna, è lo stato ad avere il maggior numero di iscritti con 44 iscritti (32 motociclisti, 2 equipaggi auto e 9 persone nelle assistenze). Nel contesto della gara troverà spazio anche l’attività di un’associazione umanitaria italiana, la Energia & Sorrisi Onlus di Tavernelle di Altavilla Vicentina (VI), rappresentata da Giampietro Dal Ben, che porterà aiuti ai bambini del Sud del Marocco.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA