Tra Piemonte e Francia

L'Olimpo della Guida

Il viaggio




Laghi, fortezze, abbazie millenarie. Strade bellissime. Val di Susa e Val Chisone, con una puntatine in Francia, attraverso il Colle delle Scale. Peccato solo per qualche rallentamento dovuto ai lavori in corso per le Olimpiadi invernali del prossimo febbraio.
Vista sul lago artificiale del Moncenisio. Le montagne circostanti superano i 3.000 metri di quota. Partiti da Susa si imbocca la Statale 25 e si sale su. Buone le condizioni del manto stradale e la conformazione del tracciato.
Incontro tra motociclisti sulla strada che porta al Moncenisio. Lo scenario piemontese dei lavori in corso per le prossime Olimpiadi è ormai alle spalle. La strada si snoda sui tipici, bellissimi, paesaggi alpini. Si entrerà in Francia senza praticamente accorgersene.
Veduta del sul forte medievale di Exilles. Il paese, con i suoi tipici tetti di ardesia, appare dopo una serie di tornati. Dormire qui è un’esperienza d’altri tempi e il paese merita sicuramente una visita.
Lì vicino c'è anche il paese di Novalesa.
Siamo sulla strada che da Susa porta a Oulx.
Lungo gli strapiombi scorre la Dora Riparia.
La statale che da Sestriere porta a Claviere. Il manto stradale in buone condizioni asseconda gli amanti della bella guida. Un plauso anche ai guard rail: sembrano pensati anche per i motociclisti. (Speriamo di importare anche dalle nostre parti soluzioni di questo tipo). In ogni caso è meglio tenere un passo da turisti.

La Moto

La protagonista di questo viaggio è stata la Triumph Sprint ST. Si tratta di un'affascinate "mille" inglese pensata per il Granturismo. Ha un motore generoso e costa 11.000 euro.
Facile e intuitiva, offre una posizione di guida accogliente. I polsi non sono troppo carichi e si possono macinare centinaia di chilometri senza affaticarsi.
La moto è a proprio agio sia sui lunghi curvoni autostradali sia sui tornanti di montagna. Peccato per la grande quantità di calore che arriva alle gambe del pilota: molto fastidiosa nella stagione estiva. Migliorabile il cupolino, non molto protettivo, e i supporti degli specchietti retrovisori.

Bloc Notes





L'itinerario, di circa 175 km, si snoda tra Susa e Bardonecchia. A nord, delimita il nostro percorso il Colle del Moncenisio. A sud, il Sestriere. Da qui, prendendo per Claviere, si punta a Bardonecchia passando per il Monginevro.
L'asfalto, nella parte italiana, è spesso in cattive condizioni. A rendere difficoltoso il viaggio contribuiscono anche i cantieri di lavori per le prossime Olimpiadi invernali. In ogni caso la bellezza degli itinerari vale qualche piccolo rallentamento.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA