Rea vola nei test SBK di Jerez, bene Yamaha e Ducati

Il quattro volte Campione del Mondo sigla il tempo più veloce tra le SBK nel Day 2 dei test a Jerez de la Frontera; meglio di lui solo Bradl con la MotoGP. Ancora velocissimo Lowes. Ducati torna a brillare e spuntano i primi tempi ufficiali delle BMW di Sykes e Reiterberger
1/23 Test WSBK 2019, Jerez de la Frontera: Alex Lowes - Yamaha
Dopo un Day 1 in sordina, i test del Mondiale Superbike continuano sul tracciato di Jerez de la Frontera. Jonathan Rea si riprende lo scettro di più veloce in pista grazie ad un tempo di 1’39”160, appena 8 millesimi più lento di Stefan Bradl con la RC213V da MotoGP! Ancora un’ottima prova per Alex Lowes che, con un buon passo e 102 tornate all’attivo, chiude a 2 decimi dal Campione del Mondo in carica mettendosi alle spalle Leon Haslam, secondo pilota del KRT. La Panigale V4 R riesce a riscattare il risultato sottotono di ieri grazie ad Alvaro Bautista, 4° tra le Superbike con 4 decimi di ritardo dalla vetta. Tra i piloti che riescono a scendere sotto il muro del minuto e 40” c’è anche Toprak Razgatlioglu, che conferma l'eccellente feeling con la Ninja di Puccetti.
Michael Van Der Mark e Alvaro Bautista
Cortese, protagonista di una scivolata senza conseguenze nel turno mattutino, termina 6° davanti alle Yamaha di Van Der Mark e Marco Melandri; tutti e tre girano con tempi nell’ordine del 1’40” basso. Da questi test si evince che il pacchetto clienti fornito dalla Casa di Iwata al Team GRT è molto vicino, se non identico, a quello utilizzato dal team Crescent. Racchiuse in due decimi ci sono, in ordine, le Ducati di Rinaldi e Davies (quest'ultimo in pista solo nel pomeriggio) che chiudono la Top 10. Tutti i piloti in sella alla Panigale V4 R, Laverty compreso, hanno lavorato fianco a fianco per fornire a Ducati il maggior numero di dati per il setup della moto.

Le BMW di Sykes e Reiterberger montano finalmente il transponder, ma soltanto a poche ore dalla fine della sessione: i tempi ufficiali dei due piloti sono 1’41”2. Alcune voci di paddock dicono che durante la mattinata Tom Sykes, prima che si imbattesse in una scivolata, abbia centrato un tempo di 1’39”9, dunque a 7 decimi di distacco dalla Ninja di Rea e 3 decimi dalla Ducati di Bautista. Che si tratti di una strategia di lavoro “sotto i radar” da parte del team di Shaun Mir e dei Bavaresi? In ogni caso, non mettiamo in dubbio del potenziale della combinazione Sykes - S 1000 RR, ma attendiamo conferme di questi dati nei prossimi test in programma a Portimão il 27 e 28 gennaio.
1/23 Test WSBK 2019, Jerez de la Frontera: Alex Lowes - Yamaha

Test Jerez de la Frontera 2019: classifica tempi Day 2

Pos. Cat. Pilota Naz. Giri Giro veloce Distacco
1 MotoGP Stefan BRADL GER 60 1’39”152 --
2 SBK Jonathan REA GBR 66 1’39”160 0”008
3 SBK Alex LOWES GBR 102 1’39”372 0”220
4 SBK Leon HASLAM GBR 98 1’39”502 0”350
5 SBK Alvaro BAUTISTA SPA 59 1’39”620 0”468
6 SBK Toprak RAZGATLIOGLU TUR 69 1’39”942 0”790
7 SBK Sandro CORTESE GER 46 1’40”075 0”923
8 SBK Mark VAN DER MARK NED 75 1’40”145 0”993
9 SBK Marco MELANDRI ITA 87 1’40”469 1”317
10 SBK Michael Ruben RINALDI ITA 76 1’40”540 1”388
11 SBK Chaz DAVIES GBR 18 1’40”621 1”469
12 SBK Leandro MERCADO ARG 83 1’40”794 1”642
13 SBK Eugene LAVERTY IRL 49 1’40”879 1”727
14 SBK Jordi TORRES SPA 76 1’41”066 1”914
15 SBK Tom SYKES GBR 8 1’41”206 2”054
16 SBK Markus REITERBERGER GER 16 1’41”231 2”079
17 SBK Alessandro DELBIANCO ITA 61 1’42”353 3”201
18 SSP Federico CARICASULO ITA 86 1’42”529 3”377
19 SSP Lucas MAHIAS FRA 70 1’42”751 3”599
20 SSP Raffaele DE ROSA ITA 76 1’42”771 3”619
21 SSP Randy KRUMMENACHER SWI 63 1’42”898 3”746
22 SSP Jules CLUZEL FRA 58 1’43”300 4”148
23 SSP Hikari OKUBO JPN 58 1’43”404 4”252
24 SSP Corentin PEROLARI FRA 54 1’43”858 4”706
25 SSP Ayrton BADOVINI ITA 59 1’44”564 5”412
26 SSP Federico FULIGNI ITA 71 1’45”144 5”992
27 SSP Rob HARTOG NED 52 1’45”394 6”242
28 SSP Nacho CALERO SPA 66 1’46”054 6”902
29 SSP María HERRERA SPA 54 1’46”957 7”805
Eugene Laverty

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA