Test KTM SX-F 450

Due alberi (KTM) in pista.

Test ktm sx-f 450



Motore, telaio, sovrastrutture e sospensioni: tutto è nuovo sul modello da Cross SX450F.


Si nota un’attenta progettazione, cura maniacale nei dettagli e soluzioni tecniche mirate esclusivamente al risultato sportivo e, anzi, introducendo innovazioni grandi e piccole che costringeranno la concorrenza a uno sforzo ulteriore in vista del 2008. In KTM, tra l’altro, pare stiano già lavorando sulle versioni 2009!

La prima impressione è che sia caricata sul davanti, col didietro più alto. La forcella parte e scorre molto bene, ma alle alte velocità diventa un po’ troppo morbida, fatto accentuato dalla inerzia della moto. Il mono invece è efficacissimo: in staccata non scalciae anche in trazione puoi caricare tranquillo senza timore di reazioni anomale.

Il motore, il pezzo forte
, è molto divertente: sotto non potentissimo ma ha un'erogazione bellissima: ti tira fuori da ogni curva senza usare mai la frizione. Questa caratteristica si accentua ulteriormente scollegando il collettore sulla centralina, e la moto diventa perfetta sui terreni duri e scivolosi, o sul fango.

Bisogna abituarsi al fatto di non avere il kick-starter, anche perché durante il test ho avuto dei problemi (la batteria era stata quasi completamente scaricata dal tester precedente, nda).

Per i freni, confermo l’impressione che abbiano poco mordente
: per avere potenza, bisogna fare forza sulla leva. Nel complesso, rispetto alla moto dello scorso anno, questa SX450F è completamente un altro pianeta: snella, maneggevole e divertente da guidare. Rimane, giustamente, un certo feeling che ti fa capire di essere in sella ad una KTM.


a.s.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA