SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Test Harley-Davidson Softail Deluxe 2011

500 chilometri alla guida della Deluxe, la Softail che nel 2011 rientra nella gamma Harley-Davidson dopo due anni di assenza. Il motore è coinvolgente, la frenata è debole ma l’ABS di serie

Test harley-davidson softail deluxe 2011

“Richiesta a gran voce”, dicono in Harley-Davidson per spiegare il ritorno in gamma della FLSTN Softail Deluxe fra i modelli 2011: gli appassionati del marchio americano, infatti, hanno richiesto che la Deluxe rientrasse nel listino dopo che due anni fa era uscita di produzione. Telaio rigido (per finta) in stile anni Cinquanta ma l’ammortizzatore posteriore c’è: questa è la caratteristica della famiglia Softail che richiama nel look un capitolo della storia delle moto di Milwaukee ma senza rinunciare al comfort moderno. E moderno è anche il propulsore, il Twin cam ad iniezione “96 cubich inch” da 1.584cc. Se nell’aspetto è rimasta tale e quale a com’era prima di uscire dal listino, il modello 2011 porta in dote l’ABS di serie. Infatti, dopo la gamma V-rod e quella Touring, ora anche le Softail (esclusa la Cross Bones) hanno di serie il sistema antibloccaggio firmato Brembo. Ovviamente, in linea con la  filosofia “old style” Harley-Davidson: la ruota fonica e i sensori sono nascosti alla vista e affogati nel mozzo delle ruote per non interferire nell’estetica della moto.

 

La Softail Deluxe può essere considerata una portabandiera dei valori Harley: vento in faccia, vibrazioni ed erogazione corposa. Del tutto assente, infatti, il riparo aerodinamico sia per il busto che per le gambe del pilota. Il V-twin è ancorato al telaio con attacco rigido e il lavoro di ridurre le vibrazioni è affidato a dei contralberi di bilanciamento; ma, per la gioia degli Harleyisti che non possono rinunciare ai sussulti del propulsore, il bicilindrico scuote la Deluxe con vigore, consentendo quasi di poter contare i giri al minuto. L’erogazione è solida sin da circa 800 giri e i 12,8 kgm di coppia riescono a muovere con una certa agilità la mole di questa Softail. 330 i chilogrammi in ordine di marcia che grazie alla ridotta altezza da terra della sella (670 mm) non si fanno sentire, né durante le manovre da fermo né tantomeno durante la marcia. La moto, infatti, è abbastanza agile (specialmente se confrontata con buona parte degli altri 26 modelli della gamma HD), sebbene le pedane basse consentano angoli di piega davvero limitati. D’altra parte, le Harley non sono fatte per andare forte e lo testimonia anche l’impianto frenante montato sulla Deluxe (singolo disco all’anteriore) che è piuttosto fiacco, sebbene l’adozione dell’ABS consenta una maggiore sinergia fra anteriore e posteriore, dove quest’ultimo, se fatto intervenire in modo energico, risulta davvero d’aiuto.

 

La Harley-Davidson Softail Deluxe 2011 è disponibile a partire da 20.600 euro se si sceglie la versione nera mentre per le altre colorazioni in tinta unita bisogna spendere 20.800 euro; si passa a 21.300 per la livrea bicolore. Da 22.000 euro in su, invece, le colorazioni personalizzate.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA