Tagliandi solo in officine autorizzate?

Il Regolamento UE n° 461/2010 (ex Monti), che consente di effettuare i tagliandi periodici presso officine indipendenti non concessionarie, non menziona i motocicli, ma unicamente automobili e mezzi commerciali. Un lettore si chiede se questo sia estendibile anche alle due ruote

1/27 Motociclismo Long Test, 50.000 km con la Yamaha Tracer 900 da ottobre 2015 a settembre 2016. A fine test moto completamente smontata

1 di 2

Caro direttore, il Regolamento Monti (che consente di effettuare i tagliandi periodici presso officine indipendenti non concessionarie) non menziona i motocicli, ma unicamente automobili e mezzi commerciali. Mi chiedo se tale possibilità sia estendibile anche alle moto senza poi rischiare di dover intraprendere la solita battaglia di interpretazione della norma con il concessionario e/o con la Casa produttrice, in occasione di interventi in garanzia. Possibile che ancora oggi non sia stata appianata questa lacuna? In molti tra noi motociclisti la adottano da tempo, dando per scontato (e applicando il buon senso) che tale norma si applichi anche alle due ruote!

Cristian Bracciale – email

Caro Cristian, se è vero che il Regolamento UE n° 461/2010 (ex Monti) fa specifico riferimento ad autoveicoli e veicoli commerciali e quindi non è applicabile alle moto, il Trattato UE all’art 101 sugli accordi anticoncorrenziali consente questa pratica. Il tagliando deve ovviamente essere effettuato rispettando le prescrizioni della Casa.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli