SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

I segreti della ciclistica della nuova Aprilia Tuareg 660

La ciclistica della nuova Aprilia Tuareg 660 è stata disegnata da zero e non ha nulla in comune con quella di Tuono e RS 660. Il solo punto di contatto è il fatto che il motore abbia un ruolo centrale nella struttura. È stata progettata per assecondare la guida in fuoristrada

1/29

Aprilia Tuareg 660 

La ciclistica della nuova Aprilia Tuareg 660 è stata disegnata da zero e non ha nulla in comune con quella di Tuono e RS 660. Il solo punto di contatto è il fatto che il motore abbia un ruolo centrale nella struttura; tuttavia, ora, è più elemento stressato che portante. È stata progettata per assecondare un utilizzo “heavy duty”, ovvero le sollecitazioni derivanti da guida offroad e con un carico importante.

Il telaio è in tubi e piastre di acciaio ed è in un pezzo col telaietto reggisella. Quest’ultimo è molto robusto: sopporta fino a 210 kg di carico. Nella parte frontale del telaio sono presenti due parti discendenti, in alluminio, che si collegano al bicilindrico in due punti. Il numero totale di punti di collegamento tra motore e telaio è di sei contro i tre di RS e i due di Tuono. Il forcellone è a doppio braccio in alluminio e aziona il monoammortizzatore attraverso un leveraggio progressivo. I cerchi sono tubeless con canale in alluminio e raggi in acciaio. Le misure, identiche a quelle della Yamaha Ténéré, sono spiccatamente fuoristradistiche: 2,5x21” davanti, 4,5x18” dietro. Le gomme di primo equipaggiamento sono Pirelli Scorpion Rally STR con misure 90/90 - 150/70.

Le sospensioni sono KYB, completamente regolabili. Il “mono” ha, per il precarico della molla, un comodo registro a pomello. L’escursione garantita a entrambe le ruote è di 240 mm, ovvero tra le migliori di categoria. Altri valori interessanti sono quelli dell’altezza minima da terra e della quota del piano di seduta i quali, a seconda della taratura definitiva, saranno compresi tra 240 e 250 mm il primo e 850 e 860 mm il secondo.

Il peso a secco dichiarato è di 187 kg, equivalente a quello della Ténéré. Aprilia non ha ancora dichiarato inclinazione del cannotto di sterzo e valore di avancorsa, mentre si sa che l’interasse sarà compreso tra 1.545 e 1.555 mm.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA