04 February 2014

SBK e Supersport: i nomi di tutti i piloti "permanenti"

Ecco l'elenco dei partecipanti iscritti in pianta stabile fino ad ora, asterisco sulle Bimota in attesa della decisione sul regolamento. Boom anche per la classe EVO. In totale si sfiorano i 30 piloti

Sbk e supersport: i nomi di tutti i piloti "permanenti"

La entry list del 2014 per quanto riguarda il mondiale delle derivate di serie è quanto di più lontano da... quella del 2013: esplosione di iscrizioni per la classe SBK Evo, che va ad aggiungersi alle Superbike "pure", andando a comporre una griglia di ben 27 partenti! Numeri per questo mondiale che non si vedevano da anni e tutto - si spera - andrà soprattutto a vantaggio dello spettacolo. Abbiamo finalmente il ritorno delle Ducati ufficiali (qui la presentazione online del team) e la conferma del team Pata Honda (presentato al Motor Bike Expo, cliccate qui), più un altra SBK che non ci si aspettava, ossia la BMW condotta da Imre Toth e preparata dall'omonimo team. Otto quindi le case per la top class, alle prime tre si aggiungono Erik Buell Racing, Kawasaki, Suzuki (che con Lowes è stata la più veloce dei test), Aprilia (che piazza un altra SBK con Toni Elias) e MV Agusta, per un totale di 15 Full SBK.

 

EVO ASSAULT

Ma sono in tanti a volersi preparare per il 2015, quando ci sarà la Evo come unico tipo di top class, molto più simile alla Stock. Se verrà confermato l'ingresso di Bimota, la Casa italiana intende entrare già nel 2014 direttamente in modalità Evo proprio per avvantaggiarsi sul lavoro per l'anno prossimo. Kawasaki registra il boom con ben 7 ZX10-R per la nuova classe (con Pedercini che si aggiudica Luca Scassa), contro una sola Ducati (condotta da Canepa per il team Althea: qui la presentazione) e due BMW (qui le aspettative del team manager, Andrea Buzzoni). Saranno quindi dodici le EVO alla partenza per Phillip Island, dove svolgeranno la prima sessione di test ufficiali organizzata dalla Dorna insieme a tutte le concorrenti subito prima dell'inizio ufficiale del Mondiale SBK 2014, fissato per il 23 febbraio.

 

SOLO 4 CASE PER LA SUPERSPORT

Situazione in calo per la middle class, si rimane con 4 case contro le 6 del 2013. Triumph perde la sua unica moto dopo i risultati deludenti del 2013, anche se sarà presente come wild card con il team Smiths Triumph, ossia la squadra presente a tempo pieno nel BSB. A pilotare la tre cilindri inglese ci saranno Billy McConnell e Graeme Gowland, che non vedono l'ora di poter sfruttare questa opportunità. McConnel è già stato presente nel mondiale nel 2012, quando sempre su una Triumph da wild card arrivò nono in gara a Donington. Sparisce anche Suzuki, che sembra mostrare un certo disinteresse verso la sua 600. Che sia sinonimo dell'arrivo di una futura nuova Supersport della casa di Hamamatsu? Yamaha, honda e Kawasaki, quindi: la quarta Casa è la nostra MV Agusta, che schiera le F3 del team Yakhnich Motorsport guidate da Jules Cluzel e Vladimir Leonov.

 

Qui la lista completa dei piloti schierati permanentemente nei Mondiali 2014

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA