SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

SBK Donington: Sykes inarrestabile in Q1

Nella prima sessione di qualifiche, sul freddo tracciato inglese, domina Tom Sykes che, nonostante una caduta, rifila più di un secondo a Jonathan Rea. Terzo Marco Melandri, a soli 11 millesimi. Buona prestazione per gli italiani. Ducati in crisi

Sbk donington: sykes inarrestabile in q1

Per il quinto round della SBK si vola in Inghilterra, sullo storico tracciato di Donington che ha visto correre i piloti della prima gara del Mondiale Superbike nell’ormai lontano 1988, quando furono subito protagonisti gli italiani. In Gara 1 infatti vinse Davide Tardozzi in sella alla Bimota YB4 mentre in Gara 2 si impose Marco Lucchinelli su Ducati 851. Parlando al presente, ecco tutti gli orari del weekend. Seguite tutto per bene, per raccogliere informazioni che vi permetteranno di giocare a FantaMOTOCICLISMO con più probabilità di centrare l'obbiettivo. Che è quello di indovinare i primi 5 di ogni gara della SBK, guadagnando punti che trasformeranno il migliore dei partecipanti, a fine stagione, in tester di Motociclismo per un giorno. Per conoscere il regolamento e partecipare cliccate sul pulsante arancione.



Ad accogliere i centauri a Donington c’è il solito clima inglese, con qualche sprazzo di sole e temperatura che si aggira intorno ai 9°. Se non altro non piove, a differenza della sessione di libere della mattina, infastidita dalle precipitazioni. In queste condizioni occorre scendere tra i cordoli con calma per evitare scivolate. Ne approfittano fin da subito gli inglesi con Jonathan Rea che scatta in testa seguito da Leon Camier. Tempo qualche minuto e arriva un altro inglese, Tom Sykes, maestro dei giri veloci, che si piazza in prima posizione. Nonostante i tentativi degli avversari, Tom rinsalda il dominio migliorando costantemente il suo best lap, un buon sintomo in ottica gara, arrivando a segnare il miglior giro in 1’30”278. Sul finale di turno, una scivolata "sporca" la brillante prestazione dell'inglese.

BENE GLI ITALIANI, MALE LA DUCATI
Agli altri solo le briciole: Rea conclude secondo a ben 1'282 da Syke e a soli 11 millesimi da Marco Melandri che lo insegue in terza posizione. Fuori dal podio virtuale c’è la prima Aprilia, quella ufficiale guidata da Sylvain Guintoli. Troviamo poi Davide Giugliano seguito da Leon Camier e Michel Fabrizio. Qualifica da dimenticare per le Ducati con le 1199 Panigale rilegate nella parte bassa della classifica. Sorprende poi vedere Niccolò Canepa (wild card qui a Donington) che, alla prima presa di contatto con la moto in versione SBK, termina dodicesimo, davanti ai piloti ufficiali Alstare, Carlos Checa, quindicesimo e Ayrton Badovini, sedicesimo.

Mondiale SBK 2013 Donington: Qualifiche 1
1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'30.278

2. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'31.560

3. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'31.571

4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'31.792

5. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'31.940

6. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'31.978

7. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1'32.094

8. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'32.103

9. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'32.242

10. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'32.261

11. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'32.677

12. Niccolò Canepa (Team Ducati Alstare) Ducati 1098R 1'33.174

13. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1'33.205

14. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'33.402

15. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'33.530

16. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'34.198

17. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'34.405

18. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1'38.050

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA