RevoNEX, verso la produzione la sportiva elettrica di Kymco

Un brevetto depositato da Kymco ci mostra quelle che saranno le linee definitive della RevoNEX, la moto sportiva elettrica con cambio a 6 marce e... motore rombante. L’arrivo sul mercato è previsto per il 2021

1/41

Le immagini del brevetto ci mostrano le linee definitive della Kymco RevoNEX 

Presentata ad Eicma 2019, Kymco RevoNEX è una moto stradale elettrica ad alte prestazioni nata sulle orme del concept SuperNex visto nel 2018. Già allo scorso Salone di Milano la Casa taiwanese aveva dichiarato che questa moto sarebbe arrivata sul mercato nel 2021. Ma ora ci sono nuovi indizi che ci confermano l’avanzamento dei lavori. Kymco ha infatti depositato il brevetto per la RevoNEX e le immagini depositate ci svelano nuovi dettagli della moto.

Innanzitutto, rispetto al concept, si nota subito un’enorme protezione della catena, che potrebbe essere stata posizionata per ridurre il rumore della trasmissione. Vediamo poi un codino monoposto, nuove prese d’aria dietro alla ruota anteriore, modifiche alla sospensione posteriore, pinze freno Brembo dal design diverso e nuovi cerchi, che passano da 5 a 7 razze. Per il resto, la moto sembra essere del tutto simile al concept visto ad Eicma.

1/37

Kymco RevoNEX

In base a quantodichiarato dalla Casa, RevoNEX è spinta da un propulsore elettrico, del quale non sono state diffuse le caratteristiche tecniche, abbinato a un cambio a sei marce, che dona alla moto quel picco di potenza agli alti che contraddistingue le moto supersportive tradizionali a combustione interna. E i risultati sembrano promettere bene. Kymco afferma che la RevoNEX stacca lo 0-100 km/h in 3,9”, lo 0-205 km/h (è la sua velocità massima) in 11,8”. La seconda marcia di RevoNEX, da sola, può fornire un’accelerazione fino a 115 km/h.

Per la RevoNEX Kymco ha progettato inoltre un sistema di acustica attiva del motore. La presenza di generatori acustici dona voce al motore elettrico di questa sportiva futuristica. Vero, non è la prima moto elettrica ad avere un sistema che dona “voce” ad un propulsore ad emissioni zero, ma è la prima a combinarlo ad un cambio a sei marce. E poi possibile scegliere tra quattro tipi di modalità di guida: dalla più tranquilla e silenziosa, a quella che coniuga un sound aggressivo ed il massimo grado di prestazioni del motore Kymco. Ed è proprio per questo motivo che pensiamo che possa essere stata posizionata la protezione della catena, per non “disturbare” la voce del motore.

A tenere sotto controllo la moto c’è il sistema elettronic Full Engagement Performance (FEP) che gestisce alla RevoNEX, con ABS, anti impennamento, traction control, launch control…

Come detto, l’arrivo della RevoNEX è previsto nel 2021.

1/32

Kymco RevoNEX

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli