Dal 2023 la patente sarà digitale

Nei prossimi mesi la patente diventerà un qr code all’interno dell’app Io. Non sarà più necessario portare con sé il documento cartaceo, in caso di controllo basterà mostrare alle forze dell’ordine il codice digitale

1/8

La patente sarà (anche) digitale a partire dal 2023. A dirlo è Vittorio Colao, ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale, che, nel corso della presentazione dei progetti italiani di digitalizzazione finanziati dai fondi del Pnnr, ha anticipato le linee guida di un progetto che coinvolgerà l'intera Unione europea con l’intenzione di creare “una vera e propria Schengen del digitale”.

Grazie a questo progetto molti documenti diventeranno digitali, tra di questi la carta d’identità e la patente. La patente diventerà un qr code all’interno dell’app Io (quella utilizzata anche per il Green Pass). Non sarà più necessario, quindi, portare con sé il documento cartaceo, ma in caso di controllo basterà mostrare alle forze dell’ordine il codice, da questo loro potranno verificare la regolarità del documento. Il codice fornirà immediatamente alle forze dell'ordine dati anagrafici del conducente così come le informazioni sul documento, la scadenza e il saldo punti, segnalando, ovviamente, anche eventuali sospensioni. L'idea è quella di rendere la patente italiana valida e leggibile in tutti i paesi Ue grazie al solo utilizzo di un cellulare. Per questo motivo il qr code della patente funzionerà anche all’estero (se ci si trova all’interno di un paese dell’Ue). Allo stesso tempo anche le patenti emesse in altri stati dell'Unione risulteranno facilmente controllabili dalla Polizia italiana, sempre attraverso un qr code. In ogni caso, i meno tecnologici, potranno comunque utilizzare il “vecchio” documento o stampare la patente.

Le novità non riguarderanno solo la patente e la carta d’identità elettronica, ma tutti i documenti potranno finire in una sorta di portafoglio digitale, che al suo interno potrebbe contenere tessera elettorale, fascicolo sanitario elettronico, certificati anagrafici, codice fiscale, tessera sanitaria e molto altro.

Per fare questo, nei prossimi 6-9 mesi sarà potenziata la app Io, per poter archiviare in modo sicuro tutti i documenti personali. La patente digitale sul cellulare arriverà dunque a partire dal 2023. Si tratta di importanti novità che verranno realizzate grazie ai 20 miliardi di euro messi a disposizione dai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA