28 February 2015

Al via il corso per diventare telemetristi

Domenica 1 marzo, presso il Circuito Valle del Liri di Arce (FR), viene presentato il corso di analisi dei dati e telemetria. L’obbiettivo del percorso formativo è quello di insegnare ad acquisire le informazioni del veicolo ed analizzarle, per migliorarne le performance. Tutte le info

Al via il corso per diventare telemetristi

Unire la passione con i lavoro è il sogno di molti. Se siete troppo “avanti” con l’età per fare i piloti (basta pensare che Marquez all’età di dieci anni aveva già conquistato ben 73 trofei!) ci sono molte atre professioni che vi permettono di avvicinarvi al mondo dei motori. Una di queste è il telemetrista, ovvero colui che colui che acquisisce dati tecnici del veicolo  tramite appositi dispositivi e, dopo averli analizzati, passa le informazioni a ingegneri e meccanici per mettere a punto il mezzo. Proprio per avvicinarsi a questo mondo, Officine in progress presenta il corso “Telemetristi si diventa!”.

 

Corso di analisi dei dati e telemetria

L’obbiettivo è quello di insegnare agli allievi come acquisire i dati e imparare ad analizzarli, per migliorare le performance di un veicolo racing. Il percorso formativo parte da un livello base, per facilitare l’apprendimento anche a chi ha poca esperienza, e tiene conto non solo delle esigenze legate alla preparazione in materia di elettronica ed informatica ma anche quello che concerne la meccanica, la geometria del veicolo, i carburanti e i lubrificanti. Durante il corso non viene sottovalutato l’aspetto relazionale, indispensabile quando si lavora in un team. Nel corso delle lezioni verranno utilizzati strumenti e software  AIM e Magneti Marelli Motorsport..

 

Un percorso formativo mirato

Queste le parole del responsabile tecnico di Officine in progress, Andrea Saccucci: “È difficile immaginare che sotto la pelle di un veicolo da corsa si nascondono decine e decine di cavi che collegano centraline elettroniche e sensori di ogni tipo. In Formula 1 ad esempio si acquisiscono oltre un migliaio di parametri con tempi di campionamento che vanno da una lettura al secondo ad oltre 100.000 letture al secondo. Padroneggiare la telemetria non è facile, quindi telemetristi si diventa affrontando un percorso formativo mirato. L’insieme di dati, la sua complessità, la frenesia con la quale arrivano, la capacità di reagire alle difficoltà che man mano si presentano, fanno sì che ci sia un vero e proprio percorso per diventare un addetto all’analisi dei dati. Grazie a questa attività è possibile comprendere e migliorare il comportamento dinamico del veicolo, del motore, del pilota  in quei punti dove i “classici” dati strumentali usati fino ad oggi non riescono ad arrivare. Ora è possibile trasformare i dati in informazioni”.

 

Daniele Parravano, del Team Parravano Corse (dagli anni Novanta sempre su pista con moto e kart) si è espresso così riguardo al corso: “Dove non arriva l’orecchio, l’elettronica insegna tanto. Da un mese stiamo lavorando su questo progetto e grazie alla telemetria ho riscontrato tempi migliori sul mio kart, il motore agisce brillantemente con la ciclistica giusta. Tecnicamente anche il pilota riesce a comprendere prima i propri limiti”.

 

Informazioni utili

Il corso, rivolto principalmente a piloti e preparatori, inizierà a breve (ancora non sono state rilasciate le date). La presentazione del percorso formativo avverrà domenica 1 marzo presso il Circuito Valle del Liri di Arce (FR) in occasione del Campionato Regionale Karting. Per maggiori informazioni potete inviare una mail a Officine in progress o chiamare la segreteria didattica ai numeri: 347/4839152 – 347/8477279.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA