SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Motomondiale 2008: Simoncelli al Sachsenring con l’Aprilia ufficiale

Marco Simoncelli (Metis Gilera) avrà a disposizione un’Aprilia RSA per il GP di Germania, dopo averla già testata il 2 e il 3 di luglio, sul circuito di Brno (Repubblica Ceca), con esiti positivi. Al Sachsenring, Simoncelli avrà anche la LE con cui ha corso finora e potrà utilizzarla se non dovesse trovare un setting soddisfacente per la RSA. La decisione dopo i test sul circuito tedesco.

Una RSA per Simoncelli



DRESDEN (GERMANIA) 10 luglio 2008 - OPPORTUNITÀ E RISCHIO
Marco Simoncelli, pilota del team Metis Gilera, è secondo nella Classe 250 a quota 139 punti, con uno solo di distacco da Mika Kallio (KTM) La novità è che Simoncelli sarà al Sachsenring con due moto: una Aprilia “clienti” LE, con cui ha corso fino adesso, e una RSA, l’Aprilia “ufficiale” che ha già testato a Brno, con buoni risultati. Si parla di Aprilia perché tutte le Case del Gruppo Piaggio corrono con il proprio marchio piazzato su moto costruite al 100% a Noale. Così Simoncelli si troverà di fronte a due scelte difficili: la prima è quella di entrare in pista con una moto che conosce bene (la LE), ma inferiore alle ufficiali. La seconda è quella di utilizzare la nuova RSA, che l’Aprilia gli ha messo a disposizione. In questo caso, però, Marco si troverà a correre con una moto per cui i suoi tecnici non hanno riferimenti sul giusto setting. Simoncelli avrà un’opportunità da un lato e correrà un rischio dall’altro. Quel che è certo è che a Brno il pilota della Gilera ha fatto i test contemporaneamente al team ufficiale KTM di Kallio. I tempi di Marco il primo giorno erano superiori di pochi decimi a quelli di Mika, mentre il secondo giorno erano migliori di quelli segnati dal finlandese. Ci sarebbe pure una terza ipotesi: due RSA, incluso il muletto, e una LE, in caso di emergenza, pronte nei box. Tutto dipenderà dall’esito delle prove libere e della prima sessione di qualifiche di venerdì 11 luglio, al Sachsenring. Se in sella alla RSA Simoncelli non dovesse essere al’altezza delle aspettative, utilizzerà la LE per la seconda sessione di qualifiche che si terrà sabato e per la gara. In ogni caso se qualcosa dovesse andare storto Marco non rischierà più di tanto, perché il calendario del motomondiale prevede altre otto gare da disputare, per una totale di 200 punti da assegnare ai vincitori.

Simoncelli commenta il Sachsenring e la RSA


“Questo tracciato è molto particolare e mi piace molto. Sarà perchè vengo dalle minimoto, ma tutte queste curve strette mi ricordano un po’ le piste dove ho iniziato a correre. Qui per la prima volta utilizzerò la nuova moto, la RSA. Dopo i test di Brno della scorsa settimana devo dire che la moto mi piace molto e che comunque, è abbastanza differente da quella che ho guidato sino ad ora. Questo non significa che tutto sarà più semplice perchè, comunque, con l’altra avevamo una buona base di partenza su qualsiasi circuito, mentre con la nuova dovremo fare kilometri ed esperienza. In ogni caso faremo alcuni giri anche con la LE, cercando un assetto che, per qualsiasi evenienza, ci permetta di usarla. L’essere stato promosso sul campo non mi mette più pressione del solito e non fa cambiare i miei piani. Sto attraversando un buon periodo e i risultati stanno arrivando, ma questo non significa che da domani saremo costretti a vincere ad ogni costo. Dovremo, come sempre, cercare di tirar fuori il massimo da qualsiasi situazione e di portare a casa il miglior risultato possibile, per quello che sarà il momento. Magari accontentandosi se sarà il caso”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA