Marquez in pole. Prima fila per Rossi e per la... Ducati "sbagliata"

MotoGP Sachsenring 2016: classifica e risultati qualificheGP di Germania. Marquez si conferma velocissimo sul tracciato Sassone, Barbera e Rossi lo seguono in 1ª fila. Lorenzo doppio crash, le Ducati ufficiali sono in difficoltà

Q1: Petrucci al top, Lorenzo cade ma passa

I piloti che parteciperanno alla Q1 sono i seguenti: Bradl, Petrucci, Bautista, Crutchlow, Smith, Miller, Redding, Laverty, Rabat, Baz e la “sorpresa” Jorge Lorenzo.
 
Il semaforo verde sigla l'inizio dei primi 15 minuti di qualifiche della MotoGP; Jorge Lorenzo è l’ultimo ad entrare in pista: sicuramente aspetta ad uscire per ultimo dai box. Dopo due giri veloci, Petrucci è il leader della classifica (1’22”414) seguito da Crutchlow (+0”176) e Lorenzo (+0”329). Petrucci si migliora e trova un 1’22”272, ma Lorenzo è più veloce e si porta in cima alla classifica: 1’21”737. Seguono Laverty, Bradl, Smith, Redding, Bautista, Miller, Baz e Rabat.

A 7 minuti dalla fine, sono Crutchlow, Laverty, Bradl e Baz i primi a rientrare ai box; nel giro successivo rientrano tutti gli altri. Lorenzo è l’ultimo a rientrare, mentre Crutchlow, Bautista e Miller sono i primi ad uscire in pista.

A 4 minuti dal termine della Q1, Crutchlow si porta alle spalle di Jorge Lorenzo, con un ritardo di 229 millesimi. Petrucci è attualmente in terza piazza, quindi potenzialmente fuori dalla Q2. Redding si migliora, ma rimane 4°: 1’22”331 per il britannico.

Petrucci, con un colpo di reni, trova il tempo di riferimento della sessione: 1’21”712! Smith si porta in quarta piazza davanti a Redding. ATTENZIONE: Lorenzo cade alla curva 8! Il Porfuera aveva due “caschi rossi”, ciononostante ha il secondo tempo di sessione.
 
Con la bandiera a scacchi, sono Petrucci e Lorenzo a passare in Q2, Crutchlow non ce la fa per 71 millesimi. Domani, le posizioni dalla 13 alla 21, saranno occupate dai seguenti piloti: Cructhlow, Smith, Redding, Miller, Bradl, Laverty, Bautista, Baz e Rabat. 

Q2: Marquez "da manuale", Barbera Rossi è OK, Lorenzo KO

I piloti partecipanti alla Q2 sono: Dovizioso, Barbera, Viñales, Pedrosa, Iannone, i fratelli Espargaro, Rossi, Hernandez, Marquez, Petrucci e Lorenzo. Marquez, Barbera ed i fratelli Espargaro sono i primi ad uscire dalla pit lane; Petrucci e Lorenzo sono gli ultimi. Simpatico “siparietto” tra Iannone e Hernandez, che gesticolano e comunicano mentre escono dalla pit lane.
 
Dopo due giri, è Pol Espargaro a dettare il passo, con un 1’22”358, seguono Aleix Espargaro ed Andrea Iannone, con ritardi di 416 e 473 millesimi da “Polyccio”. Iannone cade alla curva 1, ma il pilota di Vasto è ok.
 
Dopo 5 minuti, è Barbera a dettare il passo (1’22”633) seguito da Marquez (+0”164). Nel giro successivo, è il “Cabroncito” a portarsi in testa: 1’21”581, 52 millesimi più veloce del numero 8 del Team Avintia Racing. Rossi è 3° (+0”085). Viñales 4°, A. Espargaro 5°, Pedrosa 6°, Lorenzo 7°, Dovizioso 8°, Petrucci 9°, P. Espargaro 10°, Iannone 11°, Hernandez 12°. Con queste posizioni, i piloti rientrano ai box per montare la gomma da qualifica: si prevede un sovvertimento delle posizioni citate in precedenza.

Iannone è il primo ad uscire dai box. Curioso come Rossi abbia aspettato che passasse Viñales prima di uscire dai box, stessa cosa per Barbera con Hernandez.

ATTENZIONE: cade ancora Jorge Lorenzo, stavolta alla curva 1! Il Porfuera è in netta crisi su questo circuito. Nel frattempo Vinales “traina” Hernandez, Rossi e Pol Espargaro, mentre Barbera sta usando la scia di Marc Marquez.
 
Sotto la bandiera a scacchi, Marquez fa un super giro e si porta a casa la pole position: 1’21”160. Anche Barbera si migliora, consolida il secondo posto in griglia e ottiene il miglior risultato in un turno di qualifiche della MotoGP; alle sue spalle c’è Valentino Rossi, che chiude la prima fila. Seconda fila aperta da Petrucci (4°), il quale è seguito da due spagnoli: Pol Espargaro (5°) e Maverick Viñales (6°). Settima piazza per la Ducati di Andrea Dovizioso, seguita dalla Suzuki di Aleix Espargaro e dall'altra Ducati ufficiale di Andrea Iannone. Chiude la top 10 Dani Pedrosa, in difficoltà nel portare in temperatura le gomme. Il “Camomillo” precede il Campione del Mondo in carica, Jorge Lorenzo, anch'esso in evidente difficoltà in 11esima piazza. Completa la quarta fila Yonny Hernandez (12°). 

Cliccate qui per vedere gli orari TV e non dimenticatevi di fare il vostro pronostico su FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno! 

CLICCATE QUI PER GIOCARE

MOTOGP 2016, Sachsenring: risultati qualifiche

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA