Dovizioso: “queste cose mi destabilizzano, spero si capisca cos'è successo”

Andrea Dovizioso ha chiuso il GP di Stiria in quinta posizione, anche grazie alla bandiera rossa che gli ha permesso di effettuare il cambio gomme ed essere più performante in "gara 2". Al termine del GP, però, il Dovi non è riuscito a capire cosa non ha funzionato sulla sua Ducati

1/13

Andrea Dovizioso

Dopo il successo di settimana scorsa al GP d’Austria tutti si aspettavano il bis al GP di Stiria (che si è corso sempre sul circuito del Red Bull Ring) da parte di Andrea Dovizioso. E invece le cose non sono andate proprio così… Prima dell’interruzione per la caduta di Maverick Viñales, Andrea soffriva molto e non riusciva a guidare la sua Ducati come voleva. Il Dovi ha approfittato dello stop per mettere le gomme soft e dalla ottava posizione è riuscito a risalire fino alla quinta. Ma non è riuscito ad avvicinarsi al podio. Al termine della gara Andrea ha dichiarato di non riuscire a capire come mia ci sono questi problemi alla sua moto.

Queste le parole di Andrea Doviziso: “a quello che è successo in gara 1 non so dare una spiegazione tecnica, ma dobbiamo vedere i dati e capire. Andavo pianissimo fin dal via, poi perdevo sempre di più ed era un disastro: non potevo frenare, non avevo il posteriore e siamo stati fortunati che la bandiera rossa ha fermato la gara. Queste cose ti destabilizzano, spero si capisca cos'è successo perché così non ha senso. Alla ripresa ho messo la soft e ha funzionato in modo normale, ma quello che era successo in gara 1 non è normale. Alla ripartenza ci ho provato, ma lo stesso limite che si era visto nella gara scorsa si è ripresentato anche oggi, con la differenza che gli altri sono stati più veloci e io non ero nella posizione giusta: così non riusciamo a difenderci in uscita di curva e se non c'è un rettilineo dopo perdiamo tanto. A Jerez cercavamo delle cose che non avevamo ancora trovato, ma qui la gomma non ha funzionato e quando è così puoi farci nulla”.

1/13

Andrea Dovizioso 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA